Quattro chiacchere c…

Quattro chiacchere con… Blogmatic Cafè
www.ciccsoft.com/interviste

Blogmatic Cafè si ispira alla leggendaria macchina Bialetti per fare il caffè. Come mai questa passione per la bevanda nera? Nottate passate in bianco sui libri di Calcolatori elettronici?
Blogmatic Cafè nasce dalle pause caffè mie, dei miei coinquilini e dei miei colleghi universitari. La pausa caffè arriva sempre nel picco di sforzi intellettivi (tzè), insomma quando il cervello si surriscalda e c’è bisogno di almeno 15 minuti d’aria pulita, di un caffè e di un po’ di cazzeggio. Ecco, quindi, che partono le nostre disquisizioni pseudo-intellettuali di noialtri sklerati. Blogmatic Cafè è la trasposizione di questi sklero-momenti sul web. Naturalmente, qualche volta si è da soli a prendere il caffè. Capita ad esempio durante le notti passate sui libri di Calcolatori elettronici (come hai intuito perfettamente te)ed è proprio lì che nascono i miei post più introspettivi. Pausa caffè?
Così giovane già blogger. E per di più non lo tieni come un diarietto adolescenziale. (Per fortuna!) A parte il fatto che abbiamo più o meno la stessa età, come mai hai cominciato a scrivere e cosa ti spinge a continuare a farlo?
Non credo di essere tanto giovane come blogger, conosco tantissimi blogger in fasce con tanto di template spettacolare basato sui manga.
Scrivo per tantissimi motivi, come molti (tutti?). Alcune volte scrivo perchè non sono felice. Scrivo perchè mi piace sapere che lì fuori ci sono i miei amici a leggermi. Scrivo perchè qualcuno possa trovarmi. Scrivo per lasciare delle tracce. Scrivo perchè l’ho promesso. E queste cose, mi spingono a continuare.

Il tuo sito è implementato con PMachine. Parlaci di questa piattaforma autonoma, alternativa alle gettonatissime Splinder, Clarence, Movable Type…
PMachine è un online publishing eccezionale per almeno due motivi: 1) è scritto in modo impeccabile (e con uno stile personale che vorrei apprendere) in php da Rick Ellis; 2) è terribilmente flessibile!
Splinder utilizza una versione modificata di Drupal. L’ho provato tanto tempo fa, è un buon software dal quale partire per creare una community di blog. Movable type (e quindi anche Clarence che lo utilizza) è il sistema di pubblicazione online per blog più gettonato. Ma io lo trovo un po’ troppo macchinoso e poi non mi va di imparare il Perl ora 😉
Poi c’è Bloggers.it che si è creata una piattaforma in ColdFusion. Eccezionale sotto molti punti di vista e sopratutto da premiare per averla sviluppata tutta (credo) da sè. Bastano questi? Dai, già vi siete addormentati..
.
Hai diviso le tue chiacchere in generali, tecnologiche e foto personali. Non pensi che un blog diviso in più parti possa disorientare la gente che non sa più cosa seguire?
La “gente”, come la chiami tu, può seguire ciò che gli piace. Non pretendo e neanche credo che un lettore abituato a leggere i tipici post di Blogmatic Cafè possa apprezzare un post sull’open source di Tecnomatic (la sezione hi-tech). Ho creato le altre sezioni per non “inquinare” lo stile del blog originariamente concepito. Il massimo sarebbe che utenti abituati a leggere, ad esempio, Mantellini e altri blog che parlano spesso di tecnologia, inizino a leggere anche Tecnomatic, senza passare dalla porta principale di Blogmatic Cafè.

Simpatica l’idea (ormai andata a quel paese) dell’Oroscopost…specie al giorno d’oggi dove la gente compra i quotidiani solo per leggere quello che dovrà fare. Non credi anche tu che la gente legga prima gli oroscopi e poi agisca di conseguenza cercando di far combaciare la sua giornata con quello che ha letto?
L’Oroscopost non è andata a quel paese, l’ ho creato e avviato in fretta e furia per capire se potesse funzionare un’idea del genere. Funziona, ora ho solo bisogno di un po’ di tempo per completarlo e farlo partire realmente. Sei stato molto intuitivo anche questa volta, l’Oroscopost è in grado di orientare i post dei blogger così come l’oroscopo nella vita reale condiziona alcuni tipi di persone. Naturalmente, rimane sempre un gioco. Non voglio creare una forma di controllo in grado di plagiare i blogger. Anche se, pensandoci bene, mi piacerebbe 😉
Ma dove le trovi tutte le bonazze che fotografi nel MoBlog? Sei davvero un Latin Lover o giochi a farlo credere?
E se ti dicessi che sono gay? No, forse bisex.
Essere blogger è ancora di tendenza? Lo metteresti nel tuo curriculum o lo diresti ad una bionda conosciuta da poco ad una festa?
Secondo me essere blogger non è mai stato di tendenza. E’ solo un indirizzo da affiancare a quello della propria email. Dal di fuori forse, può sembrare figo. Ma sappiamo tutti quanto sia una cazzata (si può dire qui?) avere un blog. In genere le bionde che conosco alle feste non sanno neanche inviare una email :\
Che effetto ti ha fatto vederti nominato come “anonimo in ascesa” tra i blog segnalati sul Venerdi di Repubblica? Gioia? Sgomento? Panico?
E’ successo un po’ di tempo fa. Avevo aperto il blog da poco ed è stata una bella cosa vedere l’indirizzo e uno screenshot del mio blog sul Venerdì. L’ho utilizzato per farmi figo con gli amici e giustificare la malsana idea di avere un blog e scriverci tutte quelle cazzate.
Il tuo rapporto tormentato con G.Neri. Che cosa ti ha fatto e cosa gli hai fatto tu? Dopo la sua sconfitta nel Blogstar Deathmatch siete rimasti lo stesso in buoni rapporti? Non mi è parso…
Il problema è che Neri rosica, non capisce le battute e non sa incassare. Per il resto, cerchiamo di spettacolarizzare le nostre diatribe.. 😉
Perchè hai clamorosamente chiuso qualche mese fa e poi sei tornato sui tuoi passi? Bastava prendersi una pausa come ha fatto Looptrain no? Ci dev’essere sotto qualcosa. Sei stato lasciato e sei entrato in un tunnel depressivo?
Ho chiuso più di un mio sito qualche mese. Ho avuto tanti problemi che mi hanno cambiato la vita, non pensavo di riaprire Blogmatic. Ho dato un taglio a tante mie passioni negli ultimi mesi. Ora sto cercando di reagire e iniziare a sognare di nuovo.
Cos’è la Skleradio? Un abbozzo di audioblog? Partecipi per davvero a qualche radio?
Skleradio è un altro mio modo personale per comunicare. Mi piace inserire qualche base musicale, giocare sulla voce e sentire che effetto fa. E’ un gioco che mi diverte. Qualche anno fa, io e altri miei amici ci divertivamo a fare internet radio. Poi ho conosciuto alcuni tipi che hanno una radio professionale che trasmette solo online e mi hanno chiesto di collaborare per qualche trasmissione. Da un po’ a questa parte sono ospite ad una trasmissione sui blog per FacoltàdiFrequenza, ma niente di serio.
Certe volte non ti chiedi che ci fai a Siena invece di spassartela a studiare all’estero in Erasmus oppure in qualche grande città dove c’è più vita il sabato sera? E poi dai, ingegneria…te le vai proprio a cercare…
Forse a febbraio presenterò la domanda per partire in Erasmus l’anno prossimo. Il problema è che ci sono solo 3 sedi: Francia, Danimarca e Polonia. Io preferivo qualcosa come Irlanda o Inghilterra :\
Ho scelto Siena proprio perchè è tranquilla. Sono sempre stato una gran testa di cazzo e ho bisogno di una città tranquilla per cercare di studiare 😉 Sono stato abbastanza convincente? Ok dai, la verità è che adoro farmi del male..

Droghe leggere. Sei d’accordo con Pannella o pensi che Fini abbia fatto una scelta giusta equiparandole a quelle pesanti?
Sono molto confuso sull’argomento da quando sono tornato da Amsterdam.
Il disco più bello che hai comprato/masterizzato nel 2003. Qualcuno compra ancora i dischi secondo te?
Pari ad ex equo: Days before the day – Yuppie Flu (originale, regalatomi dal gruppo), Zitilites – Kashmir (masterizzato, scaricato dalla rete). Il 2004 sarà molto importante per la vendita della musica online.
Sei cresciuto anche tu con i cartoni giapponesi? Holly e Benji, Lupin e qualche robot d’acciaio?
“Holly e Benji” ha contribuito a stroncare la mia carriera di calciatore. Sigh.
In quale epoca saresti voluto vivere? Cosa ami e cosa non sopporti della nostra?
Il mio istinto tecnologico mi consiglia un’epoca futura, ma già quella attuale mi piace. Mi piace, e allo stesso tempo odio, la facilità con la quale ci si illude di essere liberi.
A Siena c’è ancora qualche bandiera della pace appesa? Perchè molti l’hanno già tolta?
Ce n’è una sul balcone dell’UDU e una nella mia stanza (un po’ modificata a dire il vero). Perchè molti l’hanno tolta? Per lo stesso motivo per la quale l’hanno messa su.. perchè era una moda.
Qualcuno disse “Una risata ci seppellirà”. E’ così che finirà il mondo oppure credi anche te alla teoria delle nane bianche e le giganti rosse?
Ridere fa bene. E’ importante anche sapersi ridere addosso, per non implodere come le nane bianche e le giganti rosse...
Forse abbiamo finito. Prima di lasciarti, fai tu una domanda ai lettori di Ciccsoft, provocatoria e cattiva oppure ironica e bonaria, come preferisci.
Come si pronuncia Ciccsoft?

Ciccsoft, ovviamente.

0 Responses to “Quattro chiacchere c…”


Comments are currently closed.

Buffet

Le migliori foto di LondraNote sparse su alcune cose curiose
trovate a Londra

Le migliori foto di Berlino Do not walk outside this area:
le foto di Berlino

Ciccsoft Resiste!Anche voi lo leggete:
guardate le vostre foto

Lost finale serie stagione 6Il vuoto dentro lontani dall'Isola:
Previously, on Lost

I migliori album degli anni ZeroL'inutile sondaggio:
i migliori album degli anni Zero

Camera Ciccsoft

Si comincia!

Spot

Vieni a ballare in Abruzzo

Fornace musicante

Cocapera: e sei protagonista

Dicono di noi

Più simpatico di uno scivolone della Regina Madre, più divertente di una rissa al pub. Thank you, Ciccsoft!
(The Times)

Una lieta sorpresa dal paese delle zanzare e della nebbia fitta. Con Ciccsoft L'Italia riacquista un posto di primo piano nell'Europa dei Grandi.
(Frankfurter Zeitung)

Il nuovo che avanza nel mondo dei blog, nonostante noi non ci abbiamo mai capito nulla.
(La Repubblica)

Quando li abbiamo visti davanti al nostro portone in Via Solferino, capimmo subito che sarebbero andati lontano. Poi infatti sono entrati.
(Il Corriere della Sera)

L'abbiam capito subito che di sport non capiscono una borsa, anzi un borsone. Meno male che non gli abbiamo aperto la porta!
(La Gazzetta dello Sport)

Vogliono fare giornalismo ma non sono minimamente all'altezza. Piuttosto che vadano a lavorare, ragazzetti pidocchiosi!
(Il Giornale)

Ci hanno riempito di tagliandi per vincere il concorso come Gruppo dell'anno. Ma chi si credono di essere?
(La Nuova Ferrara)

Giovani, belli e poveri. Cosa volere di più? Nell'Italia di Berlusconi un sito dinamico e irriverente si fa strada come può.
(Il Resto del Carlino)

Cagnazz è il Mickey Mouse dell'era moderna e le tavole dei Neuroni, arte pura.
Topolino)

Un sito dai mille risvolti, una miniera di informazioni, talvolta false, ma sicuramente ben raccontate.
(PC professionale)

Un altro blog è possibile.
(Diario)

Lunghissimo e talvolta confuso nella trama, offre numerosi spunti di interpretazione. Ottime scenografie grazie anche ai quadri del Dovigo.
(Ciak)

Scandalo! Nemmeno Selvaggia Lucarelli ha osato tanto!
(Novella duemila)

Indovinello
Sarebbe pur'esso un bel sito
da tanti ragazzi scavato
parecchio ci avevan trovato
dei resti di un tempo passato.
(La Settimana Enigmistica)

Troppo lento all'accensione. Però poi merita. Maial se merita!
(Elaborare)

I fighetti del pc della nostra generazione. Ma si bruceranno presto come tutti gli altri. Oh yes!
(Rolling Stone)