PALLONI GONFIATI Il …

PALLONI GONFIATI Il calcio visto da Luca Cuoghi
PAROLE DI TROPPO

Deve essere stata l’euforia del dopoderby, l’esplosione incontrollabile di emozioni di un tifoso esaltato dalla rimonta dopo essere stati sotto di due reti; certo è che l’intervento del presidente del Milan e (malauguratamente o no) nostro capo di governo Silvio Berlusconi al termine di Milan-Inter di sabato sera è giunto come un fulmine a ciel sereno. Ritengo che sia giusto, da parte di un presidente, bacchettare il proprio allenatore o stuzzicarlo con qualche frecciatina in pubblico, ma tenere una lezione di tattica e schemi, secondo i quali la propria squadra dovrebbe giocare, di fronte alla stampa mi è sembrato del tutto fuori luogo e soprattutto irriverente nei confronti di Ancelotti, un mister ai vertici ormai da parecchio tempo e che solo sei mesi fa portava in bacheca una Champions Legue. L’errore, se solo questa parola fosse concepita dall’ infallibile “presidente che più di ogni altro ha vinto nella storia del nostro calcio” (così si è autodefinito), è stato nel denigarare il mister rossonero ai sette venti, perchè è risaputo in ambito calcistico che, chi più e chi meno, ogni propietario di società si intromette nel lavoro del coach, ma in via privata e con il dovuto rispetto (almeno così dovrebbe essere).
Per quanto riguarda le sorti del derby non voglio entrare nei dettagli perché sull’Inter rischierei di ripetermi, l’ambiente si è trasformato in una pentola a pressione che rischia di saltare da un momento all’altro; sulla sponda milanista sono felice che finalmente qualcuno abbia notato l’inutilità di Rui Costa nell’undici titolare, giocatore di classe ma veloce come una lumaca,in poche parole Kakà è di un altro pianeta ed è lui la marcia in più del Milan di questa stagione.
In chiave scudetto si può osservare una Juventus in crescita, sembra che dopo la batosta dell’Olimpico abbia ritrovato quella compattezza che ne era una peculiarità negli anni passati; mentre a Roma la coppia di gioielli, (che ci auguriamo tutti di rivedere in nazionale agli europei a scapito di un Del Piero che “aspettiamo” da tempi ormai remoti), Totti e Cassano sta dando prova di grande affiatamento, resta da cercare la continuità perché i sei goal rifilati al malcapitato Siena sono tanti, ma non potevano tenersene qualcuno per la partita contro l’Ancona della settimana scorsa? Quelli sono punti gettati al vento che risulteranno fondamentali per la corsa al tricolore.
Vorrei aprire una parentesi sulla squadra simpatia di quest’anno: il Lecce dove devo con piacere riconoscere l’estrema competenza di dirigenti in grado di scovare giocatori quali Chevanton, Bojinov, Ledesma, giovani che credo faranno presto il salto di qualità, ma ciò che mi ha colpito di più è stata la capacità di saper dare fiducia a un tecnico, Delio Rossi, e ad un gruppo, (nessun acquisto si registra nel mercato di gennaio), che solo qualche settimana fa naufragavano in fondo alla classifica e ora sono una delle compagini migliori della serie A; ce ne fossero di dirigenti così.

0 Responses to “PALLONI GONFIATI Il …”


Comments are currently closed.

Buffet

Le migliori foto di LondraNote sparse su alcune cose curiose
trovate a Londra

Le migliori foto di Berlino Do not walk outside this area:
le foto di Berlino

Ciccsoft Resiste!Anche voi lo leggete:
guardate le vostre foto

Lost finale serie stagione 6Il vuoto dentro lontani dall'Isola:
Previously, on Lost

I migliori album degli anni ZeroL'inutile sondaggio:
i migliori album degli anni Zero

Camera Ciccsoft

Si comincia!

Spot

Vieni a ballare in Abruzzo

Fornace musicante

Cocapera: e sei protagonista

Dicono di noi

Più simpatico di uno scivolone della Regina Madre, più divertente di una rissa al pub. Thank you, Ciccsoft!
(The Times)

Una lieta sorpresa dal paese delle zanzare e della nebbia fitta. Con Ciccsoft L'Italia riacquista un posto di primo piano nell'Europa dei Grandi.
(Frankfurter Zeitung)

Il nuovo che avanza nel mondo dei blog, nonostante noi non ci abbiamo mai capito nulla.
(La Repubblica)

Quando li abbiamo visti davanti al nostro portone in Via Solferino, capimmo subito che sarebbero andati lontano. Poi infatti sono entrati.
(Il Corriere della Sera)

L'abbiam capito subito che di sport non capiscono una borsa, anzi un borsone. Meno male che non gli abbiamo aperto la porta!
(La Gazzetta dello Sport)

Vogliono fare giornalismo ma non sono minimamente all'altezza. Piuttosto che vadano a lavorare, ragazzetti pidocchiosi!
(Il Giornale)

Ci hanno riempito di tagliandi per vincere il concorso come Gruppo dell'anno. Ma chi si credono di essere?
(La Nuova Ferrara)

Giovani, belli e poveri. Cosa volere di più? Nell'Italia di Berlusconi un sito dinamico e irriverente si fa strada come può.
(Il Resto del Carlino)

Cagnazz è il Mickey Mouse dell'era moderna e le tavole dei Neuroni, arte pura.
Topolino)

Un sito dai mille risvolti, una miniera di informazioni, talvolta false, ma sicuramente ben raccontate.
(PC professionale)

Un altro blog è possibile.
(Diario)

Lunghissimo e talvolta confuso nella trama, offre numerosi spunti di interpretazione. Ottime scenografie grazie anche ai quadri del Dovigo.
(Ciak)

Scandalo! Nemmeno Selvaggia Lucarelli ha osato tanto!
(Novella duemila)

Indovinello
Sarebbe pur'esso un bel sito
da tanti ragazzi scavato
parecchio ci avevan trovato
dei resti di un tempo passato.
(La Settimana Enigmistica)

Troppo lento all'accensione. Però poi merita. Maial se merita!
(Elaborare)

I fighetti del pc della nostra generazione. Ma si bruceranno presto come tutti gli altri. Oh yes!
(Rolling Stone)