Tacchino Ripieno

Tacchino Ripieno
Della prima serata del Festival del Baillame Nazionale, mi è rimasta spiacevolmente impressa la linguaccia sulla maglietta dei cantante dei DB Boulevard (chi?). Un omaggio a quel vecchietto spaurito alias Billy Wyman (ex Rolling Stones), in realtà una patetica trovata. Eppure l’ardito cantante con poca voce e ancor meno fantasia, dice che “Basterà“. Stai a vedere che ha ragione. Basterà prendere un grosso tacchino e riempirlo con tutto quello che si riesce a raccattare (frattaglie e anche qualche chicca, tipo la strepitosa Cortellesi, brava davvero)? Sembrerebbe di si. Intanto, quasi tutti i Blog che si rispettino, si stanno ormai parlando addosso riguardo a XXX XXXX, ci fanno su pure le dirette (!). Come se io invece di guardare la partita in sala, me la faccio raccontare da mia mamma mentre io me ne sto in cucina a pelar patate. Mah. Allora ha ragione quel cantante, a fare la linguaccia: XXX XXXX fa penosamente pena, eppure fioccano speciali e post in diretta. E’ bastato riversare la solita accozzaglia di carnoso spettacolo insipido, raccontare la favola delle canzoni al centro di tutto, chiamare un pò di gente che ci impegni a far ridere (e questi ci riescono sempre, per fortuna), buttare vagonate di miliardi a tirar su il carrozzone. XXX XXXX è sempre lo stesso, e mi azzardo a dirlo dopo una sola (ma più che sufficiente) puntata. Stasera potrò assistere tranquillamente a un altro strazio, di tipo sportivo, tanto so che sull’altro canale tutto procede come dovuto. Persino i dati di ascolto rimangono fissi, più o meno, ancora 13 milioni sono: in pauroso calo rispetto alle annate d’oro, ma ancora sono in 13 milioni, mica quattro gatti. Ed è quasi rassicurante, tutto ciò, e molto prevedibile: mi veniva da ridere a sentire le voci di Rivoluzioni in vista all’interno dell’Ariston. XXX XXXX non può cambiare, è vittima del sistema, è come il Natale o Ferragosto. E’ orgogliosamente vetusto, noioso, patetico, come le sue canzoni, è finto, è un pretesto e pretestuoso. E’ così, è la sua natura. Non lo rivoluzioni un Mostro del genere. Lo vai a vedere al Circo, non lo rendi appetibile ai giovani. Oppure, lo abbatti. Decidi scientificamente di non mandarlo in onda. L’unico suo cambiamento è la sua morte, come diceva Celentano qualche giorno fa. Infatti tutti le spaginate di giornali a commentare la prima serata, le avremmo potuto scriverle tutti quanti. Ormai persino le constatazioni che XXX XXXX è XXX XXXX sono stomacose come il suddetto: un coacervo che vuole abbagliare e far sbadigliare, l’importante è che tu non riesca a cambiare canale. Un tacchino da riempire per bene con quello che passa il convento, per abbuffare il Telespettatore e i Media. Ah, dimenticavo, che almeno abbassino quel Gobbo elettronico. Così come è posizionato, sotto l’inferriata della galleria, costringe la Mona a guardare in alto, e risulta meno convincente delle mie recite scolastiche di quando ero piccino…

0 Responses to “Tacchino Ripieno
Comments are currently closed.

Buffet

Le migliori foto di LondraNote sparse su alcune cose curiose
trovate a Londra

Le migliori foto di Berlino Do not walk outside this area:
le foto di Berlino

Ciccsoft Resiste!Anche voi lo leggete:
guardate le vostre foto

Lost finale serie stagione 6Il vuoto dentro lontani dall'Isola:
Previously, on Lost

I migliori album degli anni ZeroL'inutile sondaggio:
i migliori album degli anni Zero

Camera Ciccsoft

Si comincia!

Spot

Vieni a ballare in Abruzzo

Fornace musicante

Cocapera: e sei protagonista

Dicono di noi

Più simpatico di uno scivolone della Regina Madre, più divertente di una rissa al pub. Thank you, Ciccsoft!
(The Times)

Una lieta sorpresa dal paese delle zanzare e della nebbia fitta. Con Ciccsoft L'Italia riacquista un posto di primo piano nell'Europa dei Grandi.
(Frankfurter Zeitung)

Il nuovo che avanza nel mondo dei blog, nonostante noi non ci abbiamo mai capito nulla.
(La Repubblica)

Quando li abbiamo visti davanti al nostro portone in Via Solferino, capimmo subito che sarebbero andati lontano. Poi infatti sono entrati.
(Il Corriere della Sera)

L'abbiam capito subito che di sport non capiscono una borsa, anzi un borsone. Meno male che non gli abbiamo aperto la porta!
(La Gazzetta dello Sport)

Vogliono fare giornalismo ma non sono minimamente all'altezza. Piuttosto che vadano a lavorare, ragazzetti pidocchiosi!
(Il Giornale)

Ci hanno riempito di tagliandi per vincere il concorso come Gruppo dell'anno. Ma chi si credono di essere?
(La Nuova Ferrara)

Giovani, belli e poveri. Cosa volere di più? Nell'Italia di Berlusconi un sito dinamico e irriverente si fa strada come può.
(Il Resto del Carlino)

Cagnazz è il Mickey Mouse dell'era moderna e le tavole dei Neuroni, arte pura.
Topolino)

Un sito dai mille risvolti, una miniera di informazioni, talvolta false, ma sicuramente ben raccontate.
(PC professionale)

Un altro blog è possibile.
(Diario)

Lunghissimo e talvolta confuso nella trama, offre numerosi spunti di interpretazione. Ottime scenografie grazie anche ai quadri del Dovigo.
(Ciak)

Scandalo! Nemmeno Selvaggia Lucarelli ha osato tanto!
(Novella duemila)

Indovinello
Sarebbe pur'esso un bel sito
da tanti ragazzi scavato
parecchio ci avevan trovato
dei resti di un tempo passato.
(La Settimana Enigmistica)

Troppo lento all'accensione. Però poi merita. Maial se merita!
(Elaborare)

I fighetti del pc della nostra generazione. Ma si bruceranno presto come tutti gli altri. Oh yes!
(Rolling Stone)