La mia tv
Ho comp…

La mia tv
Ho comprato una piccola tv da 5 pollici. Minuscola e simpatica, sta sulla mia scrivania e mi permette di seguire in camera i miei programmi preferiti, quei pochi, quando tutte le altre televisioni sono occupate dal parentado. Ho scoperto ben presto che non è una tv come le altre. Capisce il mio stato d’animo e mostra quello che vorrei vedere quando la trasmissione non va esattamente secondo i miei gusti. In pratica si inventa interi pezzi di programma in certe occasioni; quando guardo la partita della Juve ad esempio, rischia di farmi fare anche brutta figura se l’indomani dico: ehi ha perso tre a zero la Juve, che bello! E invece ha vinto con un rigore al novantesimo di Del Piero ma la mia tv l’ha modificato a mio piacimento. Oppure una sera che stavo seguendo il TG1 all’improvviso la pagina politica è cambiata. E’ intervenuto in video prima Fassino, poi Mortadella Prodi e infine Di Pietro. Nessuna traccia di Schifani o di Bondi. Niente. Hanno dato la parola ad un gruppo di ragazzi che annunciavano la manifestazione per la pace a Roma del 20 marzo e poi a Nanni Moretti. La faccia di Giorgino sembrava diversa dal solito. Dopo un pò ho realizzato che in effetti non era lui ma Elisabetta Canalis che stava leggendo le notizie. Spettacolare.
Con una tv così questa sera mi sono messo all’ascolto di Porta a porta, dove interveniva Berlusconi e il suo prezioso ministro Moratti, per parlare con Vespa della riforma della scuola. Senza il benchè minimo esponente di sinistra a criticarli ovviamente. Ecco quello che ho sentito in tv:

Berlusconi – …e quindi come ho già spiegato la seguente riforma è fon-da-men-ta-le per il nostro Paese perchè porterà i giovani ad un più facile inserimento nel mondo del…
PLIN PLON!
Vespa – mi permetta di interromperla Presidente ma devo ricevere il prossimo ospite. Diamo il benvenuto all’Onorevole Fassino!
Fassino – Grazie, signor Vespa. Buonasera a tutti.
Berlusconi – Ma come??? Cosa ci fai qui Piero?
Fassino – Sorpreso eh? Ho anche io le mie conoscenze in Rai, che ti credi?
Vespa – Vi prego di non cominciare. Onorevole Fassino si accomodi e lasci finire il Presidente sul testo della riforma.
Berlusconi – Ma cribbio è una vergogna. Mi ero raccomandato che non ci fosse nessuno questa sera a controbattere, Vespa mi meraviglio di lei! Lei è uomo d’onore, mi aveva dato la sua parola!
Vespa – Sono mortificato Presidente, l’ho letto anche io in scaletta poco fa, non so come sia potuto succedere, mi creda!
Fassino – Smettila di cianciare Silvio e rilassati. Vediamo di aprire un dibattito sulla scuola. Forza, sentiamo cos’altro hai da dire poi se mi lasciano parlare dirò la mia.
Moratti – … (sguardo impietrito perso nel vuoto)
Berlusconi – Ma non se ne parla nemmeno! Cazzo! Mi avete incastrato! E ora cosa dico? Non sono capace di tenere botta ad un comunista inferocito sul tema scolastico!
Vespa – La prego di calmarsi. Ma che fa? E’ impazzito? Dice cazzo davanti a milioni di telespettatori?
Moratti –
Berlusconi – Dico cazzo come e quanto mi pare. Qui in Rai siete tutti bolscevichi. E lei Vespa è un dipendente pubblico, si contenga un attimo, cribbio! Come si chiama il regista di questo programma? Voglio il nome di quel regista. C’è un ufficiale di polizia in sala? Vorrei querelare quell’uomo!
Fassino – Che scenetta ridicola. E’ evidente che non sei in grado di proferire parola su questo argomento, ora lo hai dimostrato in diretta tv. E Lady Moratti non è capace di dire niente senz che tu non la sostenga. Bravi. Bel lavoro davvero.
Berlusconi – Basta bastaaaa! E’ un complotto. E’ una congiura. Tony! Mariano! Sandro! Dove siete? Dov’è il telefonino presto che devo chiamare Letta! Qui è un disastro. Io scappo. Addio Vespa. E si ricordi: lei è un uomo finito. FI-NI-TO!
Vespa – Ma la prego! Non faccia così… non è colpa mia. Dev’essere stato Luttazzi. Si ecco lui…ho sentito dire che lavora in RAI nei piani alti e lo avrà invitato lui… Ma anche lei Onorevole Fassino…la prego, abbia pazienza, ma che scherzi mi combina? Lo sa che Berlusconi si fidava di me. Ora che cosa vuole che faccia? Il dopofestival? Piuttosto lo spazzino, Sanremo viene una volta all’anno, sia gentile, su. Ma guarda te…
Moratti –
PLIN PLON – Interrompiamo le trasmissioni per un improvviso guasto tecnico.

Sto ancora ridendo. Se vuole la mia tv sa essere gustosa e imprevedibile. Non voglio nemmeno sapere se quel che ho visto è vero oppure no. In camera mia decido io stasera e tutto va bene.

0 Responses to “La mia tv
Ho comp…”


Comments are currently closed.

Buffet

Le migliori foto di LondraNote sparse su alcune cose curiose
trovate a Londra

Le migliori foto di Berlino Do not walk outside this area:
le foto di Berlino

Ciccsoft Resiste!Anche voi lo leggete:
guardate le vostre foto

Lost finale serie stagione 6Il vuoto dentro lontani dall'Isola:
Previously, on Lost

I migliori album degli anni ZeroL'inutile sondaggio:
i migliori album degli anni Zero

Camera Ciccsoft

Si comincia!

Spot

Vieni a ballare in Abruzzo

Fornace musicante

Cocapera: e sei protagonista

Dicono di noi

Più simpatico di uno scivolone della Regina Madre, più divertente di una rissa al pub. Thank you, Ciccsoft!
(The Times)

Una lieta sorpresa dal paese delle zanzare e della nebbia fitta. Con Ciccsoft L'Italia riacquista un posto di primo piano nell'Europa dei Grandi.
(Frankfurter Zeitung)

Il nuovo che avanza nel mondo dei blog, nonostante noi non ci abbiamo mai capito nulla.
(La Repubblica)

Quando li abbiamo visti davanti al nostro portone in Via Solferino, capimmo subito che sarebbero andati lontano. Poi infatti sono entrati.
(Il Corriere della Sera)

L'abbiam capito subito che di sport non capiscono una borsa, anzi un borsone. Meno male che non gli abbiamo aperto la porta!
(La Gazzetta dello Sport)

Vogliono fare giornalismo ma non sono minimamente all'altezza. Piuttosto che vadano a lavorare, ragazzetti pidocchiosi!
(Il Giornale)

Ci hanno riempito di tagliandi per vincere il concorso come Gruppo dell'anno. Ma chi si credono di essere?
(La Nuova Ferrara)

Giovani, belli e poveri. Cosa volere di più? Nell'Italia di Berlusconi un sito dinamico e irriverente si fa strada come può.
(Il Resto del Carlino)

Cagnazz è il Mickey Mouse dell'era moderna e le tavole dei Neuroni, arte pura.
Topolino)

Un sito dai mille risvolti, una miniera di informazioni, talvolta false, ma sicuramente ben raccontate.
(PC professionale)

Un altro blog è possibile.
(Diario)

Lunghissimo e talvolta confuso nella trama, offre numerosi spunti di interpretazione. Ottime scenografie grazie anche ai quadri del Dovigo.
(Ciak)

Scandalo! Nemmeno Selvaggia Lucarelli ha osato tanto!
(Novella duemila)

Indovinello
Sarebbe pur'esso un bel sito
da tanti ragazzi scavato
parecchio ci avevan trovato
dei resti di un tempo passato.
(La Settimana Enigmistica)

Troppo lento all'accensione. Però poi merita. Maial se merita!
(Elaborare)

I fighetti del pc della nostra generazione. Ma si bruceranno presto come tutti gli altri. Oh yes!
(Rolling Stone)