Monthly Archive for June, 2004

Page 2 of 5

Terza prova farsa?

Il Codacons non sta fermo un attimo. Sempre pronto a boicottare, a protestare, a redarguire. Ora scopre anche l’acqua calda. Sarebbe a dire che la terza prova dell’esame di maturità è falsato: gli studenti conoscono in anticipo le domande. Ora, suvvia non siate ingenui. Dovete fare un esame con i vostri professori, che vi conoscono, vi hanno aiutato per 5 lunghi anni e non vogliono altro che vi leviate dai piedi per altri lidi: secondo voi non vi diranno “all’incirca” quali argomenti inseriranno nella terza prova? Se anche così non fosse, lo studente attento conosce quali sono gli argomenti su cui batte più spesso ogni professore, quelli che potrebbero rientrare in percorsi multidisciplinari o comunque quelli papabili per la maturità. Ad ogni modo, l’esame di stato com’è strutturato ora è ancora più ridicolo di qualche anno fa. Quando l’ho sostenuto io c’erano ancora tre commissari più un presidente esterni, che garantivano un minimo che il candidato fosse interrogato e valutato senza conoscenze a priori… La nostra terza prova era per metà preparata dai nostri professori e metà dai commissari esterni. Ebbene a dimostrazione che non hanno scoperto niente di nuovo, noi le domande della terza prova per le materie interne le sapevamo già. Pronto buonasera Prof. ascolti allora per domani ci mette questo questo e quello come aveva detto no? Si? Bene. E poi partiva la catena telefonica per avvisare tutti. E anche per le materie esterne comunque sapevamo gli argomenti. Perchè? La chiamano “area di progetto”, a noi sembrava più un metodo per inquadrare certi argomenti tra quelli di discussione alla maturità. Ben venga, signora Moratti. Ma non è certo così che formerà dei professionisti per l’Italia che verrà.

Inqualificabili

Trapattoni aveva riempito la sua valigia con molti vestiti, convinto di restare in Portogallo a lungo. Ed eccoci qui, siamo soltanto alla terza partita, e già ci prude il culo. Tutti pronti a suonare de profundis per la nostra Nazionale poco popolare e per il nostro Trap oramai intrippato. E’ stato (finora) una vergognosa spedizione, e non tanto per le prestazioni mediocri offerte, ma soprattutto per l’immagine offerta dai nostri pedatori. Senza fare nomi e cognomi, abbiamo dovuto sorbirci sputi, lezioni di dignità, invidie personali, battibecchi, contrasti all’interno del gruppo, lamentele, alibi e scuse. Per come la spedizione azzurra ha affrontato l’europeo, direi che siamo inqualificabili, e i nordici facciano un pò come gli pare. Non sarebbe bastato molto per fare una figura meno barbina. E invece, evidentemente, là in Portogallo ci è andata gente sovrastimata, che nei momenti veramente che contano, in cui deve dimostrare la serietà e il valore che tutti noi gli accreditiamo, altro non fa che alzare polveroni. Per cui vada come vada, stasera. Mogi e vagamente assopiti da tanta miseria, buttiamo via calcolatrici e clacson, tabelle dei giornali e bandiere. Qualificatevi, “ragazzi”, e poi ne riparliamo.

Squadra che pareggia si cambia

Per Danimarca Italia c’eravamo solo io, Attimo e il Berte (non ho niente da linkare al nome se Dio vuole). Per Italia Svezia abbiamo rimpinguato la formazione con i Neuroni Pigroni e Simur. Squadra che pareggia si cambia… Questa sera nella tavernetta a casa mia nuovo cambio nel gruppo di ascolto. Esce Simur, entra Scralco, in un grande gioco a chi ha il nick più cretino… Sperando sia la formazione giusta almeno stavolta… Se passiamo il turno, è ovvio, siete tutti invitati anche per le prossime partite. Altrimenti si torna a studiare miseramente e a fare tardi la sera come ogni giugno che si rispetti…

P.S. Finalmente siamo sgombri da quegli ingombranti nomi come Totti, Vieri, Cannavaro, Gattuso…spazio a gente fresca…che sia la volta buona? (toccatina generale)

Turbato? C’è Turbato?

E’ una soddisfazione andare agli esami e vedere che nonostante tutto i professori continuano a fare l’appello chiamando Turbato Thomas, matricola inesistente sempre presente ad ogni appello. La goliardata, l’estro maldestro del burlone di turno fa si che si materializzi in ogni facoltà, agli esami più disparati, senza però mai essere presente. E quasi non si ride nemmeno più, gli studenti del primo anno non conoscono quasi l’origine di questo nome, che sentito chiamare solo per cognome non ha praticamente senso ma la cui ironia si coglie solo grazie all’ingenuità del professore che lo chiama con Nome e Cognome. Ci si guarda attorno spauriti, attendendo il proprio nome, e cercando nella folla dove sia Turbato. Non c’è. Non è venuto nemmeno stavolta. E chissà se l’autore dello scherzo è presente e ride sotto i baffi. Sogno un giorno lontano dove mi presenterò ad un esame ormai già superato sotto il falso nome di Thomas… “Turbato!”, chiameranno. E io mi farò avanti: “Eccomi.”, nell’ovazione generale.

Bravi!

Abbiamo di sputato una buona partita.
Ma la squadra non saliva.
Totti aveva gia’ di sputato per conto suo.
Adesso ci mandano a casa tutti
a giocare nel campionato piu’ bello del mondo.
(ma il mondo, non lo sa).

Pretattica

Lo sputo di Totti ha condizionato fortemente l’operato di Trapattoni e ha fatto saltare tutte le possibili varianti tattiche che aveva in mente per la partita della “vita” di stasera. Ma vorremmo smentire le voci secondo cui il Trap sia in stato confusionale riguardo alla formazione. Nonostante ieri in conferenza stampa non abbia annunciato gli 11 titolari, il Trap sa già a quale metodo prettamente tecnico affidarsi per stilare la formazione. Un metodo quasi scientifico, oseremmo dire, e privo di qualsiasi pregiudizio nei confronti dei giocatori: il Sorteggio. I maestri della Pretattica impallidiscono di fronte al genio di Trapattoni, che in questo modo smentisce chi lo vuole in balia di mille schemi e senza una chiara idea di come far scendere in campo la Nazionale. Addirittura, per non dare adito a polemiche su un presunto eccesso di fatalismo, il Sorteggio della formazione verrà condizionato, togliendo Del Piero dall’urna e consegnandoli il posto fisso in campo. La sua assenza… pardon, presenza in campo è assicurata, e potrà sicuramente prendere in mano la squadra.
Svelato l’arcano, stiamo preparando il gruppo di ascolto e ordinando le taglioline alla piastra al cinese da portare via. Bandiere impolverate verranno riesumate. Parenti e amici richiamati per fare “gruppo”. Il volume della tv a palla per ascoltare il “si soffre” cerquetiano. Siamo numerosi e agguerriti, abbiamo preparato al meglio questa partita decisiva. L’intera nazione è con voi, azzurri pedatori. Alè.

Il lama non conta

– Totti sono troppe 3 giornate di squalifica?
– Non lo so.

Indifendibile. Non sa manco quello che vuole. Non conosce nemmeno l’aritmetica di base…come si fa ad aiutarlo? 😉 Secondo voi lo sa chi ha vinto i mondiali dell’82? Ad ogni modo d’accordo sulla punizione severa. Il gesto che ha fatto non è da campione che aspira al Pallone d’oro e tantomeno da capitano degli azzurri in un Europeo. Totti mi è sempre piaciuto per come gioca e anche per il suo sapersi prestare allo scherzo (barzellette in primis…) e all’impegno sociale. Questo gesto appannerà parecchio la sua immagine a livello internazionale, anche se so che molti sono già pronti a difenderlo a spada tratta. Personalmente, ero pronto a comprare la maglietta dall’ambulante ma credo che terrò quei 10 euro per occasioni migliori. In bocca al lupo per domani e speriamo di rivedere il Pupone in campo alle semifinali. Vista l’aria che tira sarebbe già un grosso risultato.

Vincitori e vinti

Non mi sembra ci voglia uno scienziato per capire chi dei due ha perso. Certo c’è poco da ridere per la coalizione di centrosinistra, ma questo è un altro discorso… Si apre un periodo duro per il partito azienda del Cavaliere e questa è la cosa che più soddisfa tutti quanti. Finalmente dopo 3 anni gli italiani hanno potuto dare un giudizio al suo operato e questo giudizio è estremamente negativo. Dite quello che volete in tv e sui giornali, poi però fate i vostri conti, da bravi.

Dal blog di Invernomuto:
Checchè ne dica Bondi il dato fondamentale di questa tornata elettorale è uno. Forza Italia in tre anni è passata dal 29 al 21%. E’ questa una vittoria del centrosinistra? No assolutamente no, lo sarebbe forse se parte consistente di questi voti si fosse spostati a sinistra ma così non è stato. Na hanno tratto giovamento principalmente gli alleati del centrodestra piccoli, soprattutto i piccoli, l’UDC guadagna molto quasi raddoppiando, guadagnano qualcosa tutti i partiti e partitini direttamente o indirettamente associabili al centrodestra, Lega compresa. Ed il centrosinistra? Qualcosina in più c’è sopratutto grazie al buon risultato dei Rifondaroli e dei Comunisti Italiani ma alla fine se andiamo a sommare il tutto siamo sempre li, l’Ulivo era intorno al 31% tre anni fa e li rimane. Vittoria? No proprio no, considerando anche l’effetto Berlusconi che avrebbe dovuto spingere in massa noi comunistacci a votare Ulivo; ciò non è successo e questo dovrebbe essere di stimolo alla dirigenza del più grande partito del centrosinistra per afferrare un concetto che sembra regolarmente sfuggirgli. Non stanno convincendo nessun nuovo elettore a votare per loro.

La lunga notte europea

22.10: Primi exit poll. Forza Italia fra il 20,5 e il 23%, il Listone di Romano Prodi fra il 30,5 e il 33,5%. Per quanto riguarda le amministrative il centrosinistra sarebbe in vantaggio a Bologna con Sergio cofferati che potrebbe farcela al primo turno essendo accreditato di un suffragio tra il 52 e il 56% mentre il suo avversario Giorgio Guazzaloca sarebbe tra il 38,5% e 42,5%. Centrosinistra in vantaggio anche a Bari, a Firenze con Dominici ed anche alla Provincia di Milano dove Filippo Penati condurrebbe su Ombretta Colli candidata del Polo. INCROCIAMO LE DITA…PARE SILVIO NON SIA PIU’ DI MODA.
22.35: Francia batte Inghilterra 2 a 1 con una punizione e un rigore negli ultimi tre minuti, recuperando lo svantaggio come fecero 4 anni fa con la nostra Nazionale. A loro un cordiale fanculo perchè nella vita non si può essere sempre così culattoni.
23.00: Dopo aver visto le facce di Fede e quella di Vespa in diretta credo che si possa passare tranquillamente sopra alla vittoria della Francia. Inoltre Bondi che si arrampica sugli specchi è qualcosa di immensamente piacevole da vedere. Si preannuncia una serata interessante.
23.37: Berlusconi segue i risultati da Arcore nella sua villa, con pochi fedelissimi. Aveva detto proprio ieri che non avrebbe seguito i risultati ma sarebbe andato a letto lasciando le proiezioni ai politicanti…il solito bugiardo. Abituato a fregarsene delle regole e a mentire in continuazione anche ieri non ha mancato occasione per tacere al seggio elettorale. Lui se ne frega delle regole, Fede se ne frega della par condicio, e gli italiani per fortuna se ne sono fregati del suo sms e delle sue raccomandazioni.
23.45: Prima proiezione: FI al 22,5 e Ulivo al 30,5. Ridimensionati i primi risultati favorevoli all’Ulivo. Bondi parla di sconfitta del centrosinistra. Angius e Parisi ridono.
23.50: Entrambi i Poli dicono di aver vinto. Comincia il teatrino dell’abbiamo vinto noi. Triste e patetico visto che si tratta delle prime proiezioni. Prepariamoci dunque domani a giornali e tv estremamente discordanti. Solo in Italia è ovvio. All’estero ci sono vincitori e vinti e non siamo così ridicoli. Capito perchè votare uno o l’altro poco cambia? Poveri noi…
00.37: Il teatrino prosegue ma non ci sono variazioni… la nuova proiezione dà 21,5 a FI e Ulivo al 30,5…si profila il solito pallosissimo pareggio ed esultanze da ogni lato. A me sembra che 30 sia più alto di 21 e che comunque per Berlusconi non sia affatto una vittoria. Ad ogni modo effettivamente sommando voti di centrodestra e voti di centrosinistra prevale lo schieramento del Governo.
01.02: Stiamo parlando di vittorie del centrosinistra alle amministrative solo sulla base di exit poll…c’è da fidarsi si chiedono a destra? Certo, sono sondaggi, ma sbagliano al massimo di un punto o due percentuale e Cofferati è in vantaggio di parecchio su Guazzaloca e lo stesso vale per Soru in Sardegna e per le altre sfide amministrative. Se vi sembra poco…vado a festeggiare.
01.47: La quarta proiezione vede il calo al 20,7 di FI e la crescita dell’Ulivo al 31,1…forse come dice Fassino il dato crescerà ulteriormente… Quel che è sicuro è che l’Ulivo paga il prezzo delle discutibili posizioni sulla guerra in Iraq…parte dei voti moderati sono passati quindi a partiti della sinista quali Rifondazione o la lista Occhetto-Di Pietro… spalmati dunque su forze esterne alla coalizione guidata da Prodi.
02.10: La quinta proiezione aumenta ancora il distacco: Ulivo al 31,5 e FI scende al 20,5. Sostanzialmente ora i due poli sono in parità con un distacco dello 0,4… domani diranno tutti di aver vinto e saremo tutti felici. Chi di sicuro ha poco da gioire sono i Radicali (non me ne voglia Lantanomai e tutta l’allegra brigata di Emmabi) conun dato bassissimo rispetto alle precedenti Europee, e il Presidente del Consiglio, che facendone una questione personale, dovrà ammettere una forte flessione in negativo.
02.25: Domani pomeriggio la nostra Nazionale sarà in campo e non ci saranno più divisioni. Destra centro e sinistra, tiferemo tutti Italia sperando di farci onore in questo strambo inizio di Europeo portoghese. Certo di questo momento di tregua bipartisan vado a letto felice e contento sperando di non sognare Bondi che fa la danza del ventre in tutù.

Al voto al voto

Senso di smarrimento e confusione nella cabina elettorale, dove scopro che:
1. Da quest’anno c’è una tendina che chiude il retro cabina in maniera claustrofobica viste anche le ridotte dimensioni.
2. Le schede sono già piegate e non farò pasticci nel tentativo di richiuderle.
3. Non c’è scritto come si vota sulla scheda e avrei dovuto pensarci prima (PANICO!), poi tutto va per il meglio.
4. Il vero nome di Lilli Gruber è Dietlinde e significa “colei che guida i popoli”. (PANICO!)
5. Umberto Bossi è il primo candidato della Lega e il secondo è un perfetto sconosciuto, come la mettiamo?
6. La marca delle matite copiative è “Ministero degli Interni” e mi viene l’insana idea di gabbarne una.
7. Le scrutatrici del mio seggio sono, non una ma ben 3 mie vicine di casa. Raccomandateeee…

A stasera per i commenti a caldo, dopo le 22.30 in diretta blog.

Buffet

Le migliori foto di LondraNote sparse su alcune cose curiose
trovate a Londra

Le migliori foto di Berlino Do not walk outside this area:
le foto di Berlino

Ciccsoft Resiste!Anche voi lo leggete:
guardate le vostre foto

Lost finale serie stagione 6Il vuoto dentro lontani dall'Isola:
Previously, on Lost

I migliori album degli anni ZeroL'inutile sondaggio:
i migliori album degli anni Zero

Camera Ciccsoft

Si comincia!

Spot

Vieni a ballare in Abruzzo

Fornace musicante

Cocapera: e sei protagonista

Dicono di noi

Più simpatico di uno scivolone della Regina Madre, più divertente di una rissa al pub. Thank you, Ciccsoft!
(The Times)

Una lieta sorpresa dal paese delle zanzare e della nebbia fitta. Con Ciccsoft L'Italia riacquista un posto di primo piano nell'Europa dei Grandi.
(Frankfurter Zeitung)

Il nuovo che avanza nel mondo dei blog, nonostante noi non ci abbiamo mai capito nulla.
(La Repubblica)

Quando li abbiamo visti davanti al nostro portone in Via Solferino, capimmo subito che sarebbero andati lontano. Poi infatti sono entrati.
(Il Corriere della Sera)

L'abbiam capito subito che di sport non capiscono una borsa, anzi un borsone. Meno male che non gli abbiamo aperto la porta!
(La Gazzetta dello Sport)

Vogliono fare giornalismo ma non sono minimamente all'altezza. Piuttosto che vadano a lavorare, ragazzetti pidocchiosi!
(Il Giornale)

Ci hanno riempito di tagliandi per vincere il concorso come Gruppo dell'anno. Ma chi si credono di essere?
(La Nuova Ferrara)

Giovani, belli e poveri. Cosa volere di più? Nell'Italia di Berlusconi un sito dinamico e irriverente si fa strada come può.
(Il Resto del Carlino)

Cagnazz è il Mickey Mouse dell'era moderna e le tavole dei Neuroni, arte pura.
Topolino)

Un sito dai mille risvolti, una miniera di informazioni, talvolta false, ma sicuramente ben raccontate.
(PC professionale)

Un altro blog è possibile.
(Diario)

Lunghissimo e talvolta confuso nella trama, offre numerosi spunti di interpretazione. Ottime scenografie grazie anche ai quadri del Dovigo.
(Ciak)

Scandalo! Nemmeno Selvaggia Lucarelli ha osato tanto!
(Novella duemila)

Indovinello
Sarebbe pur'esso un bel sito
da tanti ragazzi scavato
parecchio ci avevan trovato
dei resti di un tempo passato.
(La Settimana Enigmistica)

Troppo lento all'accensione. Però poi merita. Maial se merita!
(Elaborare)

I fighetti del pc della nostra generazione. Ma si bruceranno presto come tutti gli altri. Oh yes!
(Rolling Stone)