Primo!

Eccomi qua. Le menti che stanno dietro e dentro Ciccsoft mi hanno invitato ad entrare a far parte della "redazione" (come non usare le virgolette). Invito accettato. Fine degli originali convenevoli.

Ora.
Come probabilmente saprete il Neri si è accorto che gli omissis del rapporto americano sull’uccisione di Calipari non erano poi così segreti. Bravo.

La notizia è stata riportata praticamente da tutti i mezzi d’informazione, in maniera diversa chiaramente, ma non tutti i mezzi d’informazione hanno attribuito la paternità di questa scoperta al blogger milanese trentatreenne. Lesa maestà. Il Neri se la prende e scrive un post astioso contro questi giornalisti scorretti, diffidenti nei confronti dei blog ed invidiosi, soprattutto. Che cattivi.

Allora giù con la "rassegna stampa": numero 8 (otto) post infilati uno dietro l’altro, uno per ogni organo d’informazione (ma c’è spazio pure per un onorevole) che ha reso merito a Macchianera per la scoperta. Loro sì che sono stati bravi. Scatta la ricompensa: link in evidenza, con tanto di icone belle grosse, roba da far schiattare gente del calibro di Dandyna, giusto per dirne una a caso.

Non è che qui ci si voglia schierare con i giornalisti scorretti, diffidenti nei confronti dei blog ed invidiosi, per carità, il problema è che effettivamente pare che qualcuno sia arrivato prima.

E’ stato cosi’ che uno studente greco di medicina, da diversi anni a Bologna, ha svelato le frasi cancellate e rivelato la storia degli omissis virtuali. […]
All’1.25, fatta la scoperta, lo studente avverte tramite mail il quotidiano e l’Ansa della scoperta fatta. Per lui l’ora e’ importante perche’ certifica che e’ stato il primo ad accorgersi della gaffe telematica, ”visto che su diversi blog di internet in molti si attribuiscono il merito della scoperta”.


Lo studente greco di medicina residente da diversi anni a bologna è voluto restare anonimo, roba da matti.

Forse non ha un blog.

18 Responses to “Primo!”


  • Più pesanti di quelli che “sono arrivato primo”, ci sono quelli che “primo è arrivato qualcun altro”.

  • Bravo QP.
    Cosa hai vinto? un link?

  • Non mi serve più.

  • Io non sono così sicura che sia stata una svista.

  • Grazie a Budo c’è qualcuno che ancora ragiona! Grande Notuno.

  • Io l’avevo detto nel post di supplente.. ..chi l’ha cancellato? 😉

  • Si narra che, in realtà, il primo sia stato un siamese di rovigo.
    Il micio peloso, sofferente di duodenite acuta a causa dell’accidentale ingestione di ostie avariate, appartiene al prete della chiesa di San Budino, tale don Gino da pretenzosa. Pare quindi che ‘sto gatto qua, scachicchiando a spruzzo sull’ncustodita tastiera del pc parrocchiale, abbia azionato i comandi giusti per l’operazione. Al suo rientro dalle abluzioni quotidiane, don Budino avrebbe poi trovato a video, bello pronto, il famoso documento di vuord privo di omissis, oltre alla merda sulla tastiera ovviamente.

  • sia come sia, a me macchianera non è che piaccia. o almeno, non è che mi sia piaciuto le volte che ho provato a leggerlo. più brutto di gnueconomy, mi sapeva tanto di “spaccheggiamoci alla articolo31”.

  • Lo studente greco parrebbe avere tutte le caratteristiche della urban legend.

  • barynia: concordo pienamente…

  • Lo studente greco si chiama Yannis Parasyris, intervista con tanto di foto su giornale locale di Bologna, “Il domani”, oggi a pagina 7.
    Prima di MacchiaNeri, allora, e’ arrivata anche Indymedia, poco dopo la mezzanotte, quindi una decina di ore prima di lui. Solo che “loro” hanno pubblicato tutto il report con copia-incolla senza spiegare come lo avevano avuto, tanto che all’inizio a loro non ha creduto nessuno. Il Neri, invece, oltre a spiegare il trucchetto, ci ha messo nome, cognome e faccia, nonche’ una certa attendibilita’ dovuta al fatto che e’ giornalista, scrittore e autore tv.

    Tutto questo, per la precisione.

    Gabrie’, ora che c’hai la password del Ciccosft, non e’ che te la tiri e venerdi’ non vieni a cena da Vito? 😛 All’indiano poi ci andiamo io e te un’altra volta…

  • Certo, per dei bloggers un personaggio che vuol rimanere anonimo è al limite dell’irrealtà.

  • No, è che dubitare è lecito. Mi leggo volentieri l’intervista a Yannis Parasyris, che anonimo non lo è più.

  • Non ho lo scanner… magari provo da casa, poi, se c’ho voglia 😉 però giurin giurello il greco esiste!

  • Povero Yannis, pensare che Gianluca si è sparato il tg5 in prima serata e a lui tocca il “Domani”, ed era pure arrivato prima!!! ;-P

  • ah però
    fin’ora ero convinta la storia dello studente di medicina fosse un bluff…

  • Sì sì, è proprio quello del sito…
    Anch’io, nel mio piccolo, ho fatto il mio scuuup 😀

cribbio
Comments are currently closed.

Buffet

Le migliori foto di LondraNote sparse su alcune cose curiose
trovate a Londra

Le migliori foto di Berlino Do not walk outside this area:
le foto di Berlino

Ciccsoft Resiste!Anche voi lo leggete:
guardate le vostre foto

Lost finale serie stagione 6Il vuoto dentro lontani dall'Isola:
Previously, on Lost

I migliori album degli anni ZeroL'inutile sondaggio:
i migliori album degli anni Zero

Camera Ciccsoft

Si comincia!

Spot

Vieni a ballare in Abruzzo

Fornace musicante

Cocapera: e sei protagonista

Dicono di noi

Più simpatico di uno scivolone della Regina Madre, più divertente di una rissa al pub. Thank you, Ciccsoft!
(The Times)

Una lieta sorpresa dal paese delle zanzare e della nebbia fitta. Con Ciccsoft L'Italia riacquista un posto di primo piano nell'Europa dei Grandi.
(Frankfurter Zeitung)

Il nuovo che avanza nel mondo dei blog, nonostante noi non ci abbiamo mai capito nulla.
(La Repubblica)

Quando li abbiamo visti davanti al nostro portone in Via Solferino, capimmo subito che sarebbero andati lontano. Poi infatti sono entrati.
(Il Corriere della Sera)

L'abbiam capito subito che di sport non capiscono una borsa, anzi un borsone. Meno male che non gli abbiamo aperto la porta!
(La Gazzetta dello Sport)

Vogliono fare giornalismo ma non sono minimamente all'altezza. Piuttosto che vadano a lavorare, ragazzetti pidocchiosi!
(Il Giornale)

Ci hanno riempito di tagliandi per vincere il concorso come Gruppo dell'anno. Ma chi si credono di essere?
(La Nuova Ferrara)

Giovani, belli e poveri. Cosa volere di più? Nell'Italia di Berlusconi un sito dinamico e irriverente si fa strada come può.
(Il Resto del Carlino)

Cagnazz è il Mickey Mouse dell'era moderna e le tavole dei Neuroni, arte pura.
Topolino)

Un sito dai mille risvolti, una miniera di informazioni, talvolta false, ma sicuramente ben raccontate.
(PC professionale)

Un altro blog è possibile.
(Diario)

Lunghissimo e talvolta confuso nella trama, offre numerosi spunti di interpretazione. Ottime scenografie grazie anche ai quadri del Dovigo.
(Ciak)

Scandalo! Nemmeno Selvaggia Lucarelli ha osato tanto!
(Novella duemila)

Indovinello
Sarebbe pur'esso un bel sito
da tanti ragazzi scavato
parecchio ci avevan trovato
dei resti di un tempo passato.
(La Settimana Enigmistica)

Troppo lento all'accensione. Però poi merita. Maial se merita!
(Elaborare)

I fighetti del pc della nostra generazione. Ma si bruceranno presto come tutti gli altri. Oh yes!
(Rolling Stone)