Coldplay capi del mondo?

I Coldplay non possono fallire. Già a oggi, qualche giorno prima dell’uscita del loro terzo album, sono dietro solamente a Radiohead e Oasis, nei consensi e nella popolarità fra i gruppi inglesi dell’ultimo decennio. Se il loro imminente X & Y saprà ripetere le vendite e il successo di A Rush Of Blood To The Head (11 milioni di copie) il gioco è fatto, potranno addirittura superare i fratelli Gallagher, Thom Yorke e soci, e ambire a prendere il posto di Bono come band planetaria…

Hanno tutto ciò che serve per fare il colpaccio:


– il cantante Chris Martin è da anni impegnato nella campagna Make Trade Fair e non si dimentica mai di ricordarcelo, quando non indossa la maglietta con il logo, se lo scrive sulle dita, si fa fare le foto dentro al riso, ne parla in continuazione; in tutto questo ricalca Bono con Greenpeace anche se non è ancora arrivato al livello di fastidio dell’irlandese…
– la compagna famosa (ma tranquilla). Già questo è un altro ingrediente fondamentale; la coppia è proprio una di quella destinata a far parlare, e non per alberghi sfasciati, liti, violenza, gara di strisce più lunghe o record di gin tonic in aereo, ma per l’opposto… La coppia sembra assemblata a tavolino tanto sembrano tranquilli e perfetti… Lui timido, pacato e bravo ragazzo, e lei bella e brava attrice che dopo Brad Pitt e Ben Affleck decide di sistemarsi con una rockstar che non è rockstar…
– enorme appoggio in casa. In Inghilterra NME per parlare di un giornale musicale ha visto lungo qualche anno fa decidendo di sostenere e supportare i Coldplay in maniera quasi stucchevole. In questo ci vedo un brillante lavoro di marketing (io lancio te, tu dai le esclusive a me ecc,,,). A Rush Of Blood To The Head è stato disco dell’anno per il 2002 che non sarà stato un anno grandioso per la musica, ma di meglio c’è stato (Interpol per dirne uno). Sempre NME pubblica la recensione di X & Y con un bel 9, venti giorni prima dell’uscita dei negozi (NME di solito recensisce la settimana prima)
– successo negli stati uniti. Sembrerà una cazzata, ma i gruppi di successo in Inghilterra da sempre hanno avuto problemi nel bissare le proprie fortune al di là dell’oceano. Negli ultimi anni solo i Coldplay sembrano avere avuto questa uniformità di consenso… Insomma anche il culo sembra essere dalla loro parte…

Personalmente i Coldplay mi piacciono. Ricordo di aver comprato Parachutes (che preferisco al successivo) all’uscita in Italia, di averli visti dal vivo a Milano durante la tournèe di A Rush Of Blood To The Head e a oggi sto aspettando l’album con curiosità, ma non trepidazione come potrebbe avvenire per altri… Dal vivo ormai me li scordo, ormai sono big e chiederanno cifre incredibili, come a Verona. Io ricordo ancora i Radiohead a ventiquattromilalire e aspetto di vedere se i Coldplay diventeranno i capi del mondo. bah. un po’ spero di no. vedremo…

7 Responses to “Coldplay capi del mondo?”


  • Mi é piaciuto moltissimo questo tuo post, ben scritto e molto azzeccato.
    Ad essere sincero i Coldplay sono uno dei gruppi che amo di più assime ai citati Oasis e RadioHead.
    Ci aggiungere anche i Verve, anche se non sono proprio un gruppo inglese.
    ciao
    Manu

  • dimenticavo! Ma tu sei il Boss di “Il Diario del Boss”?
    ma che piacere.
    ciao
    Manu

  • il singolo nuovo se l’avessero fatto i keane o gli embrace (giusto per fare due nomi non a caso) sarebbe stato giudicato una grandiosa ciofeca. aspetto l’album per giudicare, per ora le premesse son davvero fosche.

  • Concordo con Bando. Però la canzone Talk è molto meglio del singolo che gira ora…ti consiglio di scaricarti quella! 😉

  • Mah. Premesso che conosco bene solo il primo album, tutto quello che hai detto e’ giusto ma spesso quando ci son tali aspettative si rimane delusi.
    Son tanti quelli che son usciti con delle cose mediocri (se non proprio con delle cagate) dopo che grazie ad un paio di successi ci si aspettavano i nuovi beatles o i nuovi non-so-chi…
    Staremo a vedere.

  • Ok, dai.
    Adesso parliamo di musica.
    [Ste]

  • Per rimanere in argomento e perchè non si sa mai: Fede “Che”, restituiscimi la mia copia di A Rush Of Blood To The Head che avevo comprato a 5 euro dal tipo che sta sempre davanti alla Despar! Uffa!

cribbio
Comments are currently closed.

Buffet

Le migliori foto di LondraNote sparse su alcune cose curiose
trovate a Londra

Le migliori foto di Berlino Do not walk outside this area:
le foto di Berlino

Ciccsoft Resiste!Anche voi lo leggete:
guardate le vostre foto

Lost finale serie stagione 6Il vuoto dentro lontani dall'Isola:
Previously, on Lost

I migliori album degli anni ZeroL'inutile sondaggio:
i migliori album degli anni Zero

Camera Ciccsoft

Si comincia!

Spot

Vieni a ballare in Abruzzo

Fornace musicante

Cocapera: e sei protagonista

Dicono di noi

Più simpatico di uno scivolone della Regina Madre, più divertente di una rissa al pub. Thank you, Ciccsoft!
(The Times)

Una lieta sorpresa dal paese delle zanzare e della nebbia fitta. Con Ciccsoft L'Italia riacquista un posto di primo piano nell'Europa dei Grandi.
(Frankfurter Zeitung)

Il nuovo che avanza nel mondo dei blog, nonostante noi non ci abbiamo mai capito nulla.
(La Repubblica)

Quando li abbiamo visti davanti al nostro portone in Via Solferino, capimmo subito che sarebbero andati lontano. Poi infatti sono entrati.
(Il Corriere della Sera)

L'abbiam capito subito che di sport non capiscono una borsa, anzi un borsone. Meno male che non gli abbiamo aperto la porta!
(La Gazzetta dello Sport)

Vogliono fare giornalismo ma non sono minimamente all'altezza. Piuttosto che vadano a lavorare, ragazzetti pidocchiosi!
(Il Giornale)

Ci hanno riempito di tagliandi per vincere il concorso come Gruppo dell'anno. Ma chi si credono di essere?
(La Nuova Ferrara)

Giovani, belli e poveri. Cosa volere di più? Nell'Italia di Berlusconi un sito dinamico e irriverente si fa strada come può.
(Il Resto del Carlino)

Cagnazz è il Mickey Mouse dell'era moderna e le tavole dei Neuroni, arte pura.
Topolino)

Un sito dai mille risvolti, una miniera di informazioni, talvolta false, ma sicuramente ben raccontate.
(PC professionale)

Un altro blog è possibile.
(Diario)

Lunghissimo e talvolta confuso nella trama, offre numerosi spunti di interpretazione. Ottime scenografie grazie anche ai quadri del Dovigo.
(Ciak)

Scandalo! Nemmeno Selvaggia Lucarelli ha osato tanto!
(Novella duemila)

Indovinello
Sarebbe pur'esso un bel sito
da tanti ragazzi scavato
parecchio ci avevan trovato
dei resti di un tempo passato.
(La Settimana Enigmistica)

Troppo lento all'accensione. Però poi merita. Maial se merita!
(Elaborare)

I fighetti del pc della nostra generazione. Ma si bruceranno presto come tutti gli altri. Oh yes!
(Rolling Stone)