Dubbio cinematografico

sw-logo.jpgSupponiamo che uno – uno qualsiasi, eh – non abbia mai visto nessun film della saga di Star Wars (nessuno? Si, nessuno): diciamo che gli piace poco la fantascienza, e che nella sua formazione cinematografica ha dato la precedenza ad altro.
Supponiamo che sempre questo di cui sopra sia notevolmente incuriosito dall’uscita dell’episodio conclusivo della saga, e abbia quindi intenzione di recuperare quanto perso vedendo tutti e sei i film.
Ora – e qui sta la domanda – secondo voi in che ordine dovrebbe vederli?
Dall’episodio uno fino al sei, oppure nell’ordine di uscita (4 5 6 1 2 3)?

9 Responses to “Dubbio cinematografico”


  • Fossi in te proverei con l’ordine dall’episodio 1 al 6, per due motivi. Il primo è che saresti tra i pochi a poter valutare la coerenza narrativa della saga. Il secondo è che andresti in crescendo come qualità, i primi 2 fanno veramente cacao.

  • Ho il tuo stesso problema…facciamo un after per spararci tutti gli episodi di seguito??

  • Stessa cosa. Qualche anno fa mi hanno regalato il cofanetto con i DVD degli episodi 4, 5 e 6: non l’ho neanche aperto. Appena mi regaleranno il cofanetto con gli episodi 1, 2 e 3 (e me lo regaleranno…) li vedrò tutti di fila dall”1 al 6. Ma non è che frema all’idea.

  • Ho visto solo la cara vecchia trilogia e mi accontento… Qualcosa mi dice che i nuovi episodi non saranno all’altezza 🙂 Però se fate la maratona, mi autoinvito per la visione dei primi tre capitoli!

  • 6-5-4-3-2-1 direi 😉

  • Io pensavo sempre “beati quelli che li vedranno dall’1 al 6 senza sapere nulla.” Ma in realtà ora che ho visto il 3, credo che sia quasi meglio vedere prima quelli vecchi e poi quelli nuovi (1 – 2 – 3).
    In ogni caso, sono due saghe diverse e in realà, per quanto Lucas ci abbia provato, staccate tra loro. Anche solo per il tono del racconto… una è decisamente più “nera” e “drammatica” (quella nuova, episodi 1-2-3); l’altra è più “comedy” e c’è harrison ford che fa le battutine. (4-5-6)

    Alla fine sono due storie diverse, con alcuni personaggi in comune e ambientate nello stesso universo 🙂

  • assolutamente dall’uno al sei. anche se rischi di essere stanco per gli episodi migliori (anzi, per l’episodio migliore: l’impero colpisce ancora)

  • Io sono per l’ordine di uscita, per quel che può cambiare. La storia, nel corso dell’intera saga, risente talmente del passare dei tempi, che una chiave di lettura è data proprio dalla sequenza in cui sono stati concepiti e realizzati. Ulteriore questione sarebbe se, per quanto riguarda la prima trilogia, sia meglio vedere l’originale o quella con gli interventi apportati da Lucas qualche anno fa.

  • stesso tuo problema: mai visto un episodio, ma in fondo sapevo a grandi linee come procedeva la storia, quel tanto che basta che le eventuali parentele non mi avrebbero preso così tanto di sorpresa… così ho deciso di fare dall’ episodio I al VI. questa settimana ho terminato la “nuova” serie, che devo dire non mi è troppo dispiaciuta. la prossima settimana mi dedicherò alla “vecchia”. almeno così finalmente colmerò questa lacuna!

cribbio
Comments are currently closed.

Buffet

Le migliori foto di LondraNote sparse su alcune cose curiose
trovate a Londra

Le migliori foto di Berlino Do not walk outside this area:
le foto di Berlino

Ciccsoft Resiste!Anche voi lo leggete:
guardate le vostre foto

Lost finale serie stagione 6Il vuoto dentro lontani dall'Isola:
Previously, on Lost

I migliori album degli anni ZeroL'inutile sondaggio:
i migliori album degli anni Zero

Camera Ciccsoft

Si comincia!

Spot

Vieni a ballare in Abruzzo

Fornace musicante

Cocapera: e sei protagonista

Dicono di noi

Più simpatico di uno scivolone della Regina Madre, più divertente di una rissa al pub. Thank you, Ciccsoft!
(The Times)

Una lieta sorpresa dal paese delle zanzare e della nebbia fitta. Con Ciccsoft L'Italia riacquista un posto di primo piano nell'Europa dei Grandi.
(Frankfurter Zeitung)

Il nuovo che avanza nel mondo dei blog, nonostante noi non ci abbiamo mai capito nulla.
(La Repubblica)

Quando li abbiamo visti davanti al nostro portone in Via Solferino, capimmo subito che sarebbero andati lontano. Poi infatti sono entrati.
(Il Corriere della Sera)

L'abbiam capito subito che di sport non capiscono una borsa, anzi un borsone. Meno male che non gli abbiamo aperto la porta!
(La Gazzetta dello Sport)

Vogliono fare giornalismo ma non sono minimamente all'altezza. Piuttosto che vadano a lavorare, ragazzetti pidocchiosi!
(Il Giornale)

Ci hanno riempito di tagliandi per vincere il concorso come Gruppo dell'anno. Ma chi si credono di essere?
(La Nuova Ferrara)

Giovani, belli e poveri. Cosa volere di più? Nell'Italia di Berlusconi un sito dinamico e irriverente si fa strada come può.
(Il Resto del Carlino)

Cagnazz è il Mickey Mouse dell'era moderna e le tavole dei Neuroni, arte pura.
Topolino)

Un sito dai mille risvolti, una miniera di informazioni, talvolta false, ma sicuramente ben raccontate.
(PC professionale)

Un altro blog è possibile.
(Diario)

Lunghissimo e talvolta confuso nella trama, offre numerosi spunti di interpretazione. Ottime scenografie grazie anche ai quadri del Dovigo.
(Ciak)

Scandalo! Nemmeno Selvaggia Lucarelli ha osato tanto!
(Novella duemila)

Indovinello
Sarebbe pur'esso un bel sito
da tanti ragazzi scavato
parecchio ci avevan trovato
dei resti di un tempo passato.
(La Settimana Enigmistica)

Troppo lento all'accensione. Però poi merita. Maial se merita!
(Elaborare)

I fighetti del pc della nostra generazione. Ma si bruceranno presto come tutti gli altri. Oh yes!
(Rolling Stone)