Eugenetico Giuliano (e non solo)

Prima della consueta cazzata una comunicazione importante.

Vuoi votare ai referendum del prossimo 12 e 13 Giugno ma un qualsivoglia impegno ti tiene lontano dal tuo seggio elettorale?
Sei uno studente fuorisede, notoriamente comunista, che non può tornare a casa in piena sessione d’esami ma vuole recarsi alle urne anche solo per il gusto di metterlo in quel posto a Ruini?
Vai legittimamente al mare proprio quel weekend ma non per questo vuoi far felice Buttiglione?

C’è una soluzione!!!

Muovi il culo e cerca in questa pagina il comitato referendario più vicino, contattalo prima possibile e chiedi di poter essere "rappresentante di lista" nella città in cui ti troverai quei due giorni.

In questo modo potrai votare anche tu e senza sbatterti troppo!!!

Questo sarebbe tutto, ma se proprio non riesci a farne a meno, "continua a leggere".



Stasera ho beccato due volte, a strettissimo giro, Giulianone Ferrara.

Prima nella consueta veste di conduttore di “Otto e Mezzo” su La7, mentre mangiavo una carbonara “ricca”. Ci tengo a sottolineare che ho garantito i diritti inalienabili della suddetta carbonara anche quando la pasta, la pancetta affumicata, l’uovo, la panna e l’olio erano ancora distinte e separate.
Ad ogni modo i primi piani “pieni” del simpatico direttore de Il Foglio mi hanno quasi tolto l’appetito. (Ho detto “quasi”).

Solo un paio d’ore più tardi, mentre la carbonara “ricca” giungeva al termine del suo ciclo di vita naturale, ecco che ritrovo la conturbante voce dell’ex spia della Cia in una trasmissione radiofonica non meglio specificata impegnato a rispondere alla farneticanti domande dei radioascoltatori, che, non so se l’avete mai notato, sono una mandria di invasati paranoici.

Ora, l’argomento di entrambe le trasmissioni era il Referendum abrogativo della legge 40, ci siamo? Ok? Ok.

Allora qualcuno mi può spiegare perchè le parole più ricorrenti erano “progetto nazista”, “eugenetica”, “abolizione genetica dell’omosessualità” e “figli “alla carte””?

Fatto salvo il diritto di Ferrara di inorridire alla prospettiva che due genitori possano riuscire a scongiurare il pericolo che il loro figlio prossimo venturo assomigli a Ferrara, in senso lato si tratta del legittimo istinto di preservare la specie, quanto è fuorviante parlare di ciò riferendosi al referendum del 12 e 13 giugno?

5 Responses to “Eugenetico Giuliano (e non solo)”


  • Io sono uno studente fuori sede, nel mezzo di una sessione d’esami, ma non mi faccio problemi. Otto ore di andata, crocette sulle schede e otto ore di ritorno.

  • Uhm. Io ci metto solo 5 ore di andata e 5 di ritorno.
    Però sta cosa di Coscioni quasi quasi…

  • Adesso sento se c’e un comitato referendario qui a Sydney… 😉
    Ah, cosi’ tanto per puntualizzare, nella vera carbonara non ci va la panna! Ma in quella “ricca”…beh, immagino sia un’altra cosa…

  • @Dementrio: ognuno fa come vuole, purchè si voti 😉

    @gatto: non dire che non te l’avevo detto poi…

    @abboriggeno: tu si che mi capisci, “ricca” è “ricca”.
    Poi scusa, “gli italiani all’estero” non votano?

  • Noccaro! Non si vota. E’ tanto che si parla degli “Italiani all’estero”, ma ancora non si puo’ votare. Credi che non mi sia informato? Avevo gia’ telefonato al consolato ad Aprile perche’ pensavo di dover votare per la provincia, ma mi dissero che no, nisba, non posso.
    Non a caso c’e’ qualcuno tra i promotori del Ref che si sta incazzando perche’ sostiene che con tutti i residenti all’estero il quorum reale sia del 53-54%…

cribbio
Comments are currently closed.

Buffet

Le migliori foto di LondraNote sparse su alcune cose curiose
trovate a Londra

Le migliori foto di Berlino Do not walk outside this area:
le foto di Berlino

Ciccsoft Resiste!Anche voi lo leggete:
guardate le vostre foto

Lost finale serie stagione 6Il vuoto dentro lontani dall'Isola:
Previously, on Lost

I migliori album degli anni ZeroL'inutile sondaggio:
i migliori album degli anni Zero

Camera Ciccsoft

Si comincia!

Spot

Vieni a ballare in Abruzzo

Fornace musicante

Cocapera: e sei protagonista

Dicono di noi

Più simpatico di uno scivolone della Regina Madre, più divertente di una rissa al pub. Thank you, Ciccsoft!
(The Times)

Una lieta sorpresa dal paese delle zanzare e della nebbia fitta. Con Ciccsoft L'Italia riacquista un posto di primo piano nell'Europa dei Grandi.
(Frankfurter Zeitung)

Il nuovo che avanza nel mondo dei blog, nonostante noi non ci abbiamo mai capito nulla.
(La Repubblica)

Quando li abbiamo visti davanti al nostro portone in Via Solferino, capimmo subito che sarebbero andati lontano. Poi infatti sono entrati.
(Il Corriere della Sera)

L'abbiam capito subito che di sport non capiscono una borsa, anzi un borsone. Meno male che non gli abbiamo aperto la porta!
(La Gazzetta dello Sport)

Vogliono fare giornalismo ma non sono minimamente all'altezza. Piuttosto che vadano a lavorare, ragazzetti pidocchiosi!
(Il Giornale)

Ci hanno riempito di tagliandi per vincere il concorso come Gruppo dell'anno. Ma chi si credono di essere?
(La Nuova Ferrara)

Giovani, belli e poveri. Cosa volere di più? Nell'Italia di Berlusconi un sito dinamico e irriverente si fa strada come può.
(Il Resto del Carlino)

Cagnazz è il Mickey Mouse dell'era moderna e le tavole dei Neuroni, arte pura.
Topolino)

Un sito dai mille risvolti, una miniera di informazioni, talvolta false, ma sicuramente ben raccontate.
(PC professionale)

Un altro blog è possibile.
(Diario)

Lunghissimo e talvolta confuso nella trama, offre numerosi spunti di interpretazione. Ottime scenografie grazie anche ai quadri del Dovigo.
(Ciak)

Scandalo! Nemmeno Selvaggia Lucarelli ha osato tanto!
(Novella duemila)

Indovinello
Sarebbe pur'esso un bel sito
da tanti ragazzi scavato
parecchio ci avevan trovato
dei resti di un tempo passato.
(La Settimana Enigmistica)

Troppo lento all'accensione. Però poi merita. Maial se merita!
(Elaborare)

I fighetti del pc della nostra generazione. Ma si bruceranno presto come tutti gli altri. Oh yes!
(Rolling Stone)