American evolution

In  Italia se sei gay ti tolgono la patente; in America, la Ford ha invece deciso di donare mille dollari alla Glaad (Gay and lesbian alliance against discrimination) per ogni macchina Jaguar o Land Rover  comprata da un membro del gruppo di attivisti gay. Per carità, mai sputare nel piatto dove mangi o sulla mano che ti da un soldo, ma a me ‘sta storia puzza tanto di mera operazione di marketing. Se fossi un gay americano direi: "Ford, se vuoi darmi tot dollari dammeli senza che io ti compri niente in cambio".  Per fortuna c’è sempre la solita vecchia e cara Afa (American Family Association) che ci ricorda che il mondo non è andato poi così avanti. Pensate, oltre a boicottare la Ford, l’Afa ha anche ingaggiato una mega battaglia con la Disney. Il motivo? Cose dell’altro mondo: pensate infatti che la politica sindacale della Disney garantisce agli impiegati gay contributi pensionistici, salariali e assistenziali identici a quelli degli etero sessuali. Cose dell’altro mondo..

Capitolo Gay Pride in Italia. L’altra sera guardavo il servizio del Tg5 dedicato al corteo di Milano (qualcuno mi spieghi cosa succede alla Bonamici quando parla di gay, perché non me lo so spiegare..). Secondo me è stato un boomerang pazzesco. Essere gay non credo voglia dire andare in giro vestiti con piume o sbandierare i propri bambini al mondo intero. Ok capisco che è PRIDE, ma non puoi fare una battaglia (giusta) per il riconoscimento delle coppie di fatto e poi cadere nel "cattivo gusto". Capisco che allora i benpensanti siano spaventati da certe manifestazioni e premano per il no al riconoscimento delle unioni omosessuali. E’ vero che il Gay Pride non è stato solo piume di struzzo (conosco gente che c’è andata e mi ha assicurato che non è stato assolutamente questo) ma in tv questo hanno mostrato: scene stile carnevale di Rio.

20 Responses to “American evolution”


  • Esatto, non ci sei mai andata, quindi?

    Non si dovrebbe fare manifestazioni contro il G8 o come quelle del social forum perchè ci sono i marxisti-leninisti con le foto di stalin?

    Bah. Ti ribattezzo Absinth la qualunquista.

  • I tuoi ultimi due post stile sagra del luogo comune che hai postato su Ciccsoft te li potevi risparmiare tutti e due. Peccato solo che qui non ci sia Neri a togliere le password: questi ragazzi sono troppo buoni.

  • Gabriele, meglio essere una qualunquista radical chic piuttosto che una testa di caxxo che come unico argomento ha la stazza di una persona (“Avere la stazza di Neri e blablabla”).

  • Ops, toccato tasto dolente?

    Ah, si scrive “cazzo”.

  • Lo so come si scrive, ma siccome modero un forum qualunquista, e mi ritengo una persona educata, censuro quello che mi pare.

    Non hai toccato un tasto dolente, semplicemente se l’unico argomento che hai è la mia stazza, beh, sei proprio un poraccio testa di caZZo

  • Diciamo che se a Genova o in qualsiasi altra manifestazione si isolasse chi ragiona con la pancia invece che col cervello forse non si vivrebbe di perpetua sconfitta.
    Perchè il G8 è stato null’altro che il paradigma della sconfitta, grazie ai Masaniello e alle macchiette.
    Diciamo altrettanto che se si evitasse di concedere appigli sarebbe meglio per tutti.
    Se non altro perchè il “tanto peggio, tanto meglio” non ha mai pagato.

  • Ah per la cronaca, sono così qualunquista che pensa, con il mio blog c’ho trovato un lavoro. Dove per fortuna guardano quello che la gente è dentro e le sue capacità, non la stazza delle persone. Un posto d che tu, Gabriele, penso proprio che mai riusciresti a capire.

    Notte Neo 🙂

  • Neo, sei un altro che “non c’era”?

    No, perchè io c’ero a genova e di masanielli ne ho visti pochi, al limite c’era qualche persona confusa ma dopo le ginocchiate e le pedate dei poliziotti prese in faccia.

    Sono curioso, ti aspetto in corteo da “isolare” i marxisti-leninisti. Visto che il problema sono i mezzi d’informazione che riprendono scientificamente quello che vogliono, ti attendo con un grosso pannello di plexiglas dipinto di bianco, da mettere davanti a quelli lì.

    Flavia, evidentemente devi essere veramente una grassona, oltre le mie più fantasiose previsioni, tenendo conto che non ti ho mai vista.
    Almeno, io non me la prenderei in questa maniera per una simpatica cattiveria gratuita, ma questo è un altro discorso.

    Ad ogni modo non preoccuparti, non ti giudicherei mai per via della misura del tuo strabordante sedere (tranne che ad un concorso di bellezza).

    Se ti giudico patetica, banale, noiosa, qualunquista e sistematicamente inutile è per tutti i post che sono giocoforza o per una mia personale ed indiscutibile perversione (fai tu) costretto a leggere su ciccsoft.

    Pensa, Silvio è stato “assunto” come presidente del consiglio, questo non mi persuade ad avere una particolare stima della sua persona.

    Incredibile, eh?

  • Io non leggo quello che non mi piace, lo evito accuratamente, è una buona regola, lo sapevi? Dicevo soltanto che “sventolare” la propria diversità non è un buon modo per chiedere riconoscimenti. E’ ovvio che poi Benedetto XVI abbia buon gioco a sventolare il bau bau E per piacere, prima di tacciarmi di razzismo verso i gay, dai un’occhiata a quello che scrivo. Se poi non capisci niente, magari te lo scrivo via mail.

  • No, io sono stato più volte in mezzo ai “casini”, anche come tradizione familiare, compresi, fra gli altri, i lanci di bottiglie tra l’ala chiamiamola più istituzionalizzata di Rifondazione e quella più “autonoma” nel ’93 a S.Giovanni, in Roma. Sarebbe possibile fare anche nome e cognome di chi era a capo di quella parte che ha tentato, munita di camion di sfondare, dato che era un parlamentare

    Beh, non ho altri termini per definire personaggi come Casarini o Caruso.

    Quello che biasimo non sono i marxisti-leninisti, anzi, visto che marxista lo sono orgogliosamente anche io. Sono invece certe scelte superficiali come quella di non avere un servizio d’ordine o di averne uno sui generis, in un Paese con una tradizione tale che indurrebbe ad essere più lunigimiranti.

  • Neo, a genova non era questione di servizi d’ordine, te lo posso assicurare.

    E se il problema non è stalin nella manifestazioni per la pace allora il discorso di non fornire “appigli” al l’opinione pubblica “moderata” se ne va a farsi benedire.

  • Ah, Flavia, ho detto “qualunquista”, posso aggiungere superficiale, non ho mai detto razzista.

    Non buttarla in caciara, grazie.

  • il gay pride è anche provocazione voluta.
    non penso che ci sia tutto questo scandalo. nessuno si fa del male, nessuno ha la propria virtù in pericolo…

  • Non voglio far caciara, mettevo le mani avanti -si chiama coda di paglia 🙂

  • Flavia, mi spiace ma concordo con il discorso sul qualinquismo. Avevo iniziato a leggerti qualche settimana fa (forse qualceh mese…) e avevo avuto una buona impressione, in generale…ora oltra che un rotocalco in generale, stai avendo delle cadute di stile impressionanti.
    Se mettiamo insieme questi tuoi utlimi post potrebbe essere un discorso di Calderoli.

  • E vi diro di piu’ Notuno e Fulvia, francamente aprire Ciccsoft per leggere cose interessanti (come spesso sono state) e trovare post cosi’ con 15 commenti fatti di due autori che si insultano a vicenda e’ veramente patetico. Drammaticamente patetico. Pensateci, rileggetevi.

  • [E scusate se scrivo in modo un po’ sgrammaticato, qui a Sydney son le quattro di notte, e’ ora che chiudo. Saluti]

  • Ci ho pensato, non sono d’accordo.

    Salutami l’australia che mi piace tanto.

  • Gabrie’:
    Beh, se ci hai pensato mi fa piacere. Mi spiace il fatto che le tue motivazioni siano racchiuse in un “non sono d’accordo”.
    Cmq se continua cosi’ perdero’ molto del mio interesse per Ciccsoft. E come me in tanti.
    Ma magari vi create un tipo diverso di lettori, chissa’…

    Ti saluto l’Australia.

cribbio
Comments are currently closed.

Buffet

Le migliori foto di LondraNote sparse su alcune cose curiose
trovate a Londra

Le migliori foto di Berlino Do not walk outside this area:
le foto di Berlino

Ciccsoft Resiste!Anche voi lo leggete:
guardate le vostre foto

Lost finale serie stagione 6Il vuoto dentro lontani dall'Isola:
Previously, on Lost

I migliori album degli anni ZeroL'inutile sondaggio:
i migliori album degli anni Zero

Camera Ciccsoft

Si comincia!

Spot

Vieni a ballare in Abruzzo

Fornace musicante

Cocapera: e sei protagonista

Dicono di noi

Più simpatico di uno scivolone della Regina Madre, più divertente di una rissa al pub. Thank you, Ciccsoft!
(The Times)

Una lieta sorpresa dal paese delle zanzare e della nebbia fitta. Con Ciccsoft L'Italia riacquista un posto di primo piano nell'Europa dei Grandi.
(Frankfurter Zeitung)

Il nuovo che avanza nel mondo dei blog, nonostante noi non ci abbiamo mai capito nulla.
(La Repubblica)

Quando li abbiamo visti davanti al nostro portone in Via Solferino, capimmo subito che sarebbero andati lontano. Poi infatti sono entrati.
(Il Corriere della Sera)

L'abbiam capito subito che di sport non capiscono una borsa, anzi un borsone. Meno male che non gli abbiamo aperto la porta!
(La Gazzetta dello Sport)

Vogliono fare giornalismo ma non sono minimamente all'altezza. Piuttosto che vadano a lavorare, ragazzetti pidocchiosi!
(Il Giornale)

Ci hanno riempito di tagliandi per vincere il concorso come Gruppo dell'anno. Ma chi si credono di essere?
(La Nuova Ferrara)

Giovani, belli e poveri. Cosa volere di più? Nell'Italia di Berlusconi un sito dinamico e irriverente si fa strada come può.
(Il Resto del Carlino)

Cagnazz è il Mickey Mouse dell'era moderna e le tavole dei Neuroni, arte pura.
Topolino)

Un sito dai mille risvolti, una miniera di informazioni, talvolta false, ma sicuramente ben raccontate.
(PC professionale)

Un altro blog è possibile.
(Diario)

Lunghissimo e talvolta confuso nella trama, offre numerosi spunti di interpretazione. Ottime scenografie grazie anche ai quadri del Dovigo.
(Ciak)

Scandalo! Nemmeno Selvaggia Lucarelli ha osato tanto!
(Novella duemila)

Indovinello
Sarebbe pur'esso un bel sito
da tanti ragazzi scavato
parecchio ci avevan trovato
dei resti di un tempo passato.
(La Settimana Enigmistica)

Troppo lento all'accensione. Però poi merita. Maial se merita!
(Elaborare)

I fighetti del pc della nostra generazione. Ma si bruceranno presto come tutti gli altri. Oh yes!
(Rolling Stone)