SudoMagodo

Alcuni tormentoni credo siano studiati a tavolino da non so quale genio del marketing: non si spiegherebbero altrimenti le improvvise ondate di interesse per autentiche dabbenaggini che importiamo da oltre frontiera. L’ultima di queste manie collettive prende il nome di Sudoku, ed è stato lanciato in Italia da Repubblica e Corriere nel medesimo giorno (ma dai!) spacciandolo per un irresistibile rompicapo che sta facendo appassionare migliaia di persone. Che dico? Milioni di persone. Mi pare di vederle queste persone, sedute al tavolo in casa, sdraiate al mare sotto l’ombrellone, a gruppetti di amici, a cercare di mettere in fila dei numeri su righe e colonne. Un divertimento da sballo.
Siamo sinceri: che appeal può avere un gioco di logica matematica sull’italiano medio? Che fascino indomabile può mai suscitare nella maggioranza delle persone? D’accordo, il lettore di Repubblica e Corriere è una persona più o meno acculturata, ma chi ci dice che non abbia conoscenze prettamente umanistiche e rigetti ogni forma di quesito scientifico? Si aggiunga a tutto ciò che le temperature sono decisamente elevate e il cervello va in malora dopo pochi minuti…quale modo migliore di impiegare il tempo se non un bel Sudoku? Sudo solo a pensarci.
Quest’estate lasciate da parte il palestrato, il lampadato e il griffato. Spazio ai matematici color bianco latte, veri re del giocone estivo più trendy che ci sia.

Update: qui, un giocatore di Sudoku si lamenta.

15 Responses to “SudoMagodo”


  • ho provato, giuro, ho provato a capire che cosa fosse sto gioco_ma dopo un minuto ho rinunciato, una sfida coi numeri e col caldo ed uno scopo finale che mi è ancora oscuro_ma titolando che sarà il gioco più trendy dell’estate già mi immaginavo ad un Vieri intento a scrivere numeri su un foglio sulla spiaggia di Milano Marittima o un Aldo Montano qualsiasi che lo mostra in bella vista tra le sportine dello shopping_Poi davanti a quei numeri ho capito che essere trendy e come diventarlo rimane per me ancora un processo assai oscuro_

  • Che post razzista! 😉

  • Più che razzista il post mi sembra un po’ presupponente (senza alcuna intenzione negativa e tanto meno offensiva del termine: nel senso di scritto da chi che presuppone una valutazione non basata su alcun elemento, ecco)
    Infatti temo che la realtà ti smentirà TheEgo, anzi ti ha già smentito.
    E non solo perché in giro non sento parlare d’altro.
    Ma non capisco lo scandalo: forse che non succede periodicamente dall’invenzione della settimana enigmistica, oppure dal famoso cubo ecceterà in avanti?
    Il gioco ha regole semplicissime, vuole un cervello abituato al procedimento logico (e lo stimola); insomma é invitante senza con questo che chi lo gioca lo debba necessariamente fare per essere alla moda.

  • In giro (sui blog) non si sente parlare d’altro.
    Ma attenzione: se ne parla, ma dubito che qualcuno ci passi le sue giornate. Non riesco davvero a credere che possa attrarre in qualche modo un gioco del genere. Non è che ci si gioca per essere alla moda, è proprio che secondo me qui in Italia non sono in molti a giocarci. Non sembra essere nemmeno divertente: la soddifazione di risolvere un crivello matematico-logico la trovano soltanto i matematici per l’appunto.

  • Il Sudoku è un giochetto concepito per ricordarci che:
    a) In Italia con i numeri non abbiamo un buon rapporto. Vedasi la ns situatio economica.
    b) Fa caldo e sudokiamo tutti.
    c) Siamo una banda di imbecilli.

  • E invece ti assicuro che ovunque incontro gente che ne parla e lo gioca.
    Magari non con tanto successo, ovviamente.

  • Spiace deludere, ma il Soduko con la matematica non c’entra nulla: i numeri sono usati come simboli, ma si sarebero potuti anche usare dei caratteri alla cazzo (che ne so, dei geroglifici) che sarebbe stato uguale.
    Comunque io preferisco astenermi: ho di meglio da fare. Tipo commentare un post di Ciccsoft

  • Uh? Ma la somma delle righe e colonne non deve dare un valore fisso? O non ho capito niente? :-p
    Confesso di aver letto il regolamento moooolto alla svelta

  • Eccola qua una che con il sudoku ci passa buona parte di queste serate troppo afose anche solo per sopravvivere in posizione eretta.
    E la logica del Sudoku, vero fascino del gioco, non è affatto incompatibile con il piacere della cultura umanistica.
    Che io sia un caso a parte? può essere, ma l’altro giorno ho fatto un post al riguardo e dopo un paio di giorni mi sono accorta che gli accessi al mio blog erano misteriosamente aumentati.
    Motivo? avevo parlato del Sudoko (con la “O” in fondo) e tutti coloro che hanno cercato sudoko sui motori di ricerca, sono finiti nel mio blog.
    Tanti, davvero tanti.
    Comunque, tanto per la precisione, non si tratta di un gioco matematico ma di uno schema nel quale devi posizionare i numeri (che potrebbero essere ortaggi per la gioia dei vegani, lettere per quella degli umanisti o note per i musicisti) solo nove volte nelle ottanuntun caselle dello schema.
    Il che naturalmente è possibile solo i nove numeri non si incrociano mai tra loro.
    Ecco, all’incirca meno quasi.

    p.s per gli interessati: si offrono ripetizioni a prezzi modici.

  • Contevico: il fatto che si parli tanto di una cosa non significa che sia così gigante come sembri. E’ che i giornali hanno il vizio di fissarsi su un argomento e parlare solo di quello e poco altro. Per quanto mi riguarda l’ho visto sul corriere ma non l’ho mai fatto

  • Flavia, non c’é dubbio su ciò che scrivi.
    Infatti non ho detto che é bello perché se ne parla.
    Ho solo detto che se ne parla, e molto, in contrasto con chi sostiene che é un fenomeno inesistente gonfiato dai giornali.
    Io l’ho fatto solo una volta, l’ho trovato stimolante, non ci perdo certo il sonno e se capita lo rifarò.

  • io l’ho scoperto da qualche giorno. confesso: sono una malata di tutti i giochini di logica e matematica. siccome parto tra qualche giorno, mi sto preparando un po’ di schemini da stampare per passare il tempo. così, tanto per non rimbambirmi al sole.
    il mio compagno, mente matematica e propensa ai calcoli, lo ha guardato schifato ed è tornato al suo bartezzaghi, tanto per.

  • io non ci provo neanche ….

  • Io neanche ci provo. Il mio curriculum non me lo consente, preferisco un buon vecchio cruciverba 😉

cribbio
Comments are currently closed.

Buffet

Le migliori foto di LondraNote sparse su alcune cose curiose
trovate a Londra

Le migliori foto di Berlino Do not walk outside this area:
le foto di Berlino

Ciccsoft Resiste!Anche voi lo leggete:
guardate le vostre foto

Lost finale serie stagione 6Il vuoto dentro lontani dall'Isola:
Previously, on Lost

I migliori album degli anni ZeroL'inutile sondaggio:
i migliori album degli anni Zero

Camera Ciccsoft

Si comincia!

Spot

Vieni a ballare in Abruzzo

Fornace musicante

Cocapera: e sei protagonista

Dicono di noi

Più simpatico di uno scivolone della Regina Madre, più divertente di una rissa al pub. Thank you, Ciccsoft!
(The Times)

Una lieta sorpresa dal paese delle zanzare e della nebbia fitta. Con Ciccsoft L'Italia riacquista un posto di primo piano nell'Europa dei Grandi.
(Frankfurter Zeitung)

Il nuovo che avanza nel mondo dei blog, nonostante noi non ci abbiamo mai capito nulla.
(La Repubblica)

Quando li abbiamo visti davanti al nostro portone in Via Solferino, capimmo subito che sarebbero andati lontano. Poi infatti sono entrati.
(Il Corriere della Sera)

L'abbiam capito subito che di sport non capiscono una borsa, anzi un borsone. Meno male che non gli abbiamo aperto la porta!
(La Gazzetta dello Sport)

Vogliono fare giornalismo ma non sono minimamente all'altezza. Piuttosto che vadano a lavorare, ragazzetti pidocchiosi!
(Il Giornale)

Ci hanno riempito di tagliandi per vincere il concorso come Gruppo dell'anno. Ma chi si credono di essere?
(La Nuova Ferrara)

Giovani, belli e poveri. Cosa volere di più? Nell'Italia di Berlusconi un sito dinamico e irriverente si fa strada come può.
(Il Resto del Carlino)

Cagnazz è il Mickey Mouse dell'era moderna e le tavole dei Neuroni, arte pura.
Topolino)

Un sito dai mille risvolti, una miniera di informazioni, talvolta false, ma sicuramente ben raccontate.
(PC professionale)

Un altro blog è possibile.
(Diario)

Lunghissimo e talvolta confuso nella trama, offre numerosi spunti di interpretazione. Ottime scenografie grazie anche ai quadri del Dovigo.
(Ciak)

Scandalo! Nemmeno Selvaggia Lucarelli ha osato tanto!
(Novella duemila)

Indovinello
Sarebbe pur'esso un bel sito
da tanti ragazzi scavato
parecchio ci avevan trovato
dei resti di un tempo passato.
(La Settimana Enigmistica)

Troppo lento all'accensione. Però poi merita. Maial se merita!
(Elaborare)

I fighetti del pc della nostra generazione. Ma si bruceranno presto come tutti gli altri. Oh yes!
(Rolling Stone)