Il Mondo Nuovo

L'occhio della sicurezzaUno degli effetti del terrorismo è sconvolgere le nostre normali esistenze da "cittadini occidentali". La paura si insinua ovunque e le nostre vite non possono fare finta di niente. Lo spirito di sopravvivenza inquina le consuetudini e le abitudini, ed è lì che inizia la nostra sconfitta. Contro un nemico invisibile, saremo costretti a cedere, è quasi inevitabile. A meno che non si diventi una civiltà militarizzata, in cui qualsiasi nostro comportamento viene vagliato da una telecamera, e se non rientra in una statistica dei comportamenti sicuri, viene immediatamente estirpato. Esempio. A Roma verrà installato un software anticrisi nella rete della metropolitana:

Borse abbandonate o piazzate nei sotterranei della metropolitana, persone che, nonostante il passaggio di vagoni restano ferme sulla banchina. E’ in questi casi che dovrebbe entrare in azione il programma per computer. Ipsatac elabora e analizza automaticamente le immagini riprese dai circuiti integrati della metropolitana: ogni volta che si verifica una situazione statisticamente non usuale entra in funzione allertando gli agenti della sorveglianza sia con segnali acustici che visivi.

Siete particolarmente tristi e vi abbandonate su una panchina alla fermata della metro, a guardare i treni che passano, uno dopo l’altro, per svariate mezzore? Un agente della polizia verrà a prelevarvi e vi porterà in centrale per un interrogatorio. Forse non moriremo tutti, ma il nostro modo di vivere, fatto di libertà individuale, è destinato a soccombere dai controlli in nome della sicurezza. Alle bombe sui treni noi risponderemo con telecamere in ogni angolo e psicosi collettiva. Il Terrore darà la spinta decisiva verso il Mondo Nuovo.

5 Responses to “Il Mondo Nuovo”


  • Mi capita spesso di sedermi nella banchina della metropolitana a leggere un libro, lasciando scorrere diversi treni prima di decidere di prenderne uno.
    Eppure non credo che il nuovo software mi disturberà, non ho la sensazione che per questo la mia libertà verrà limitata. Poichè in quel momento avrò un comportamento poco usuale, probabilmente un agente mi si avvicinerà chiedendomi spiegazioni. A quel punto, in modo molto cordiale, spiegherò che sto solo leggendo un libro, e gli lascerò controllare il mio zaino. L’evidenza sarà tale per cui, sono certa, verrò lasciata libera di continuare a leggere il mio libro (il mio zaino contiene in genere libri, portafogli, astuccio, caramelle, lettore mp3).
    Se maggiori norme di sicurezza si rendono necessarie, io sono pronta a seguirle. Non mi sembrano lesive della mia libertà. Io sono libera di sedermi su una panchina di una metropolitana e di leggere un libro, uno qualsiasi. Cosa che non mi risulta essere possibile ad altre donne in altre parti del mondo. A volte penso che il concetto di “libertà” che noi abbiamo sia un po’ esagerato. A volte anche noi diventiamo un po’ troppo “intransigenti”.
    Ma, forse, io sono solo un’illusa, un’ingenua. Portate pazienza, crescerò….

  • Quasi totalmente d’accordo con Franca.
    Con la differenza che quando l’addetto alla sicurezza verrà a chiedermi spiegazioni io farò saltare il mio zaino 😛

    Seriamente, a me pare che cis isa gente un po’ troppo disposta a rinunciare a un saco di core in nome di una presunta sicurezza che, come dice Attimo sarà impossibile da ottenere. Nemmeno militarizzando il mondo, Attimo. Rileggi 1984. Fahrenheit , Brave new world ecc. La militarizzazione del mondo non ha mai funzionate, nemmeno nela fantascienza.
    E io aggiungo MENO MALE.

  • “ci sia gente un po’ troppo disposta a rinunciare a un saco di cose ”

  • E, comunque, Franca, L’evidenza sarà assoluta.
    Ma tu verrai, gentilmente ma fermamente, invitata ad allontanarti “per ragioni di sicurezza”.
    Lo dico perchè mi è successo.
    E ti assicuro che quando ti succede ti fa girare le palle non poco.
    Anche perchè credo che sia chiaro a tutti che non serve assolutamente a aumentare la sicurezza in giro…

  • Permettimi una pseudo-divagazione:
    Il nemico non è mica tanto invisibile! Ce l’abbiamo in casa. Si chiama Lega Nord, è votata e pagata da noi. Se continua così ci farà approvare leggi che aumentano la legittima difesa fino a consentire -semplificato il porto d’armi- di sparare in parti “non vitali” anche per difendere dei beni materiali, non solo la propria incolumità (Legge già passata in una delle camere). Poi sì che ci sentiremo più al sicuro. Della serie: modello Far West, arriviamo! Come negli States. Sono di più i morti accidentali (e non) per arma da fuoco ogni anno là che non quelli dell’undici settembre.

    L’altro nemico si chiama Forza Italia, che mentre protegge i suoi (processi e aziende) permette lo sfacelo dei servizi pubblici (come scuola e sanità) per di più nel nel totale crollo economico (salvo i bilanci mediaset, sia chiaro. Sono disponibili online per chi è interessato…).
    Il tutto mentre il nostro bel Governo (ma non solo quello attuale) si dedica a leccare il culo a Bush, rimanere in Iraq, lasciare che militari e servizi segreti americani facciano -impuniti- in casa nostra il cazzo che gli pare (Cermis, calipari, agenti CIA, ecc.). Ehi, dal ’45 son passati 60 anni, o no? Dobbiamo ancora leccare i piedi? o si posson fare dei distinguo?

    Non possiamo ritirarci ora dall’Iraq perché sarebbe un darla vinta ai terroristi si dice. Occhei, ma cmq che cazzo ci siamo andati a fare? Dell’ENI ne parla nessuno? E perché non ci siamo ritirati fin’ora? L’opinione pubblica in Italia è sempre stata fortemente contraria, porca troia. Però ora siamo NOI che ci caghiamo sotto nelle stazioni, metropolitane, e piazze italiane. Speriamo bene.

    L’ultimo nemico (e ne tralascio tanti, per brevità e mancanza di tempo), è il centro-sinistra che in tutto ciò non ha di meglio da fare che pensare a ridefinire i confini dei propri orticelli interni. Ecco, questo sì che è il nemico INVISIBILE.
    Che schifo.

cribbio
Comments are currently closed.

Buffet

Le migliori foto di LondraNote sparse su alcune cose curiose
trovate a Londra

Le migliori foto di Berlino Do not walk outside this area:
le foto di Berlino

Ciccsoft Resiste!Anche voi lo leggete:
guardate le vostre foto

Lost finale serie stagione 6Il vuoto dentro lontani dall'Isola:
Previously, on Lost

I migliori album degli anni ZeroL'inutile sondaggio:
i migliori album degli anni Zero

Camera Ciccsoft

Si comincia!

Spot

Vieni a ballare in Abruzzo

Fornace musicante

Cocapera: e sei protagonista

Dicono di noi

Più simpatico di uno scivolone della Regina Madre, più divertente di una rissa al pub. Thank you, Ciccsoft!
(The Times)

Una lieta sorpresa dal paese delle zanzare e della nebbia fitta. Con Ciccsoft L'Italia riacquista un posto di primo piano nell'Europa dei Grandi.
(Frankfurter Zeitung)

Il nuovo che avanza nel mondo dei blog, nonostante noi non ci abbiamo mai capito nulla.
(La Repubblica)

Quando li abbiamo visti davanti al nostro portone in Via Solferino, capimmo subito che sarebbero andati lontano. Poi infatti sono entrati.
(Il Corriere della Sera)

L'abbiam capito subito che di sport non capiscono una borsa, anzi un borsone. Meno male che non gli abbiamo aperto la porta!
(La Gazzetta dello Sport)

Vogliono fare giornalismo ma non sono minimamente all'altezza. Piuttosto che vadano a lavorare, ragazzetti pidocchiosi!
(Il Giornale)

Ci hanno riempito di tagliandi per vincere il concorso come Gruppo dell'anno. Ma chi si credono di essere?
(La Nuova Ferrara)

Giovani, belli e poveri. Cosa volere di più? Nell'Italia di Berlusconi un sito dinamico e irriverente si fa strada come può.
(Il Resto del Carlino)

Cagnazz è il Mickey Mouse dell'era moderna e le tavole dei Neuroni, arte pura.
Topolino)

Un sito dai mille risvolti, una miniera di informazioni, talvolta false, ma sicuramente ben raccontate.
(PC professionale)

Un altro blog è possibile.
(Diario)

Lunghissimo e talvolta confuso nella trama, offre numerosi spunti di interpretazione. Ottime scenografie grazie anche ai quadri del Dovigo.
(Ciak)

Scandalo! Nemmeno Selvaggia Lucarelli ha osato tanto!
(Novella duemila)

Indovinello
Sarebbe pur'esso un bel sito
da tanti ragazzi scavato
parecchio ci avevan trovato
dei resti di un tempo passato.
(La Settimana Enigmistica)

Troppo lento all'accensione. Però poi merita. Maial se merita!
(Elaborare)

I fighetti del pc della nostra generazione. Ma si bruceranno presto come tutti gli altri. Oh yes!
(Rolling Stone)