Premonizioni

Tutti gli altri ci hanno fatto vedere solo il durante ed il dopo; tu anche il prima. Cara direttore delle tribune e dei servizi parlamentari della Rai Anna La Rosa, hai dato una lezione ai tuoi telecolleghi che si occupano di politica.


Tutti i tg, per giorni e giorni, ci hanno fatto vedere la contestazione della lega al Parlamento Europeo mentre parlava il presidente Ciampi. Per giorni e giorni sono seguiti i commenti e le reazioni. E mentre tutti i tuoi colleghi ripetevano sempre le stesse immagini con lo sventolio di verdi simboli, tu preparavi la trasmissione “Giorni d’Europa” con tanto di esclusiva: l’eurodeputato Matteo Salvini che nell’androne dell’aula dà disposizioni ai militanti davanti alle tue telecamere. La telegenesi di un gesto destinato a far parlare. La cosa ti è piaciuta tanto che l’hai ripetuta due giorni dopo. Le tue telecamere si sono insinuate fin dentro la borsa dell’eurodeputato Alessandra Mussolini che di lì a poco avrebbe fasciato Borghezio con il tricolore per vendicare il Presidente. Cara Anna La Rosa, temo che d’ora in poi riceverai molte più telefonate dai politici. Oltre a chiederti che aperitivo gli servirai in trasmissione vorranno sapere in anticipo se sono previste contestazioni ai loro prossimi interventi parlamentari.

4 Responses to “Premonizioni”


  • Conclusione affascinante, però… c’è un però: Salvini e la Mussolini sapevano di avere al seguito una telecamera e si sono comportati di conseguenza, mostrando ciò che volevano mostrare. Quindi Anna La Rosa ha fatto vedere in tv dei retroscena perfettamente voluti e accettati dai protagonisti.

    Il servizio di TeleCamere è stato sicuramente molto più approfondito e completo di altri, tuttavia la tua conclusione (“Cara Anna La Rosa, temo che d’ora in poi riceverai molte più telefonate dai politici. Oltre a chiederti che aperitivo gli servirai in trasmissione vorranno sapere in anticipo se sono previste contestazioni ai loro prossimi interventi parlamentari”) sarebbe stata valida se l’esistenza delle telecamere non fosse stata conosciuta. È un po’ la differenza fra una biografia autorizzata (che spesso è agiografia) e una non autorizzata (che talvolta, se non ben approfondita, diventa critica gratuita).

  • Ho dimenticato un inciso, altrimenti si capisce poco: alla fine, quando parlo delle biografie, mi riferisco al fatto che entrambe possono contenere particolari inediti, ma che quei particolari inediti, a seconda he la biografia sia autorizzata/accettata o non autorizzata/non accettata possono soffrire dei due difetti elencati.

    Sorry per la pedanteria 🙂

  • Non sei stato affatto pedante. Il mio post nasce dall’impressione che erano in parecchi a sapere in anticipo della contestazione della Lega tranne il presidente Ciampi. Anna La Rosa ha dimostrato che la cosa era stata organizzata da tempo e che anche i giornalisti lo sapevano. Infatti la La Rosa ci ha mandato le sue telecamere e come sai non è che una troupe si organizza al volo. Tutti gli altri tg hanno dato la notizia come se fosse una contestazione estemporanea (o almeno questa è stata l’impressione che ho avuto io). Non credo che lo sapesse solo la La Rosa e allora perché gli altri giornalisti non hanno chiesto allo staff presidenziale un parere sulla possibile contestazione prima che avvenisse? Lo so sarebbe venuto meno l’effetto sorpresa/smarrimento/interruzione a Ciampi ma sarebbe stato più giusto. Se la notizia già c’era magari con tanto di comunicato stampa non sarebbe stato corretto anticiparlo anche a Ciampi che mi è sembrato non ne sapesse nulla? E perché le immagini del prima sono andate in onda una settimana dopo? In quanto alla mia conclusione era una battuta sul valore di sapere in anticipo una notizia e darla quando si ritiene abbia il massimo di efficacia.
    sono felice di aver conosciuto il tuo interessante blog. a presto, fabrizio

  • c’è un sacco di gente che ha premonizioni in questi giorni. Chissà se La Rosa aveva una telecamera anche sull’area di servizio dell’Aurelia dove Castelli straparlava di attentati…

cribbio
Comments are currently closed.

Buffet

Le migliori foto di LondraNote sparse su alcune cose curiose
trovate a Londra

Le migliori foto di Berlino Do not walk outside this area:
le foto di Berlino

Ciccsoft Resiste!Anche voi lo leggete:
guardate le vostre foto

Lost finale serie stagione 6Il vuoto dentro lontani dall'Isola:
Previously, on Lost

I migliori album degli anni ZeroL'inutile sondaggio:
i migliori album degli anni Zero

Camera Ciccsoft

Si comincia!

Spot

Vieni a ballare in Abruzzo

Fornace musicante

Cocapera: e sei protagonista

Dicono di noi

Più simpatico di uno scivolone della Regina Madre, più divertente di una rissa al pub. Thank you, Ciccsoft!
(The Times)

Una lieta sorpresa dal paese delle zanzare e della nebbia fitta. Con Ciccsoft L'Italia riacquista un posto di primo piano nell'Europa dei Grandi.
(Frankfurter Zeitung)

Il nuovo che avanza nel mondo dei blog, nonostante noi non ci abbiamo mai capito nulla.
(La Repubblica)

Quando li abbiamo visti davanti al nostro portone in Via Solferino, capimmo subito che sarebbero andati lontano. Poi infatti sono entrati.
(Il Corriere della Sera)

L'abbiam capito subito che di sport non capiscono una borsa, anzi un borsone. Meno male che non gli abbiamo aperto la porta!
(La Gazzetta dello Sport)

Vogliono fare giornalismo ma non sono minimamente all'altezza. Piuttosto che vadano a lavorare, ragazzetti pidocchiosi!
(Il Giornale)

Ci hanno riempito di tagliandi per vincere il concorso come Gruppo dell'anno. Ma chi si credono di essere?
(La Nuova Ferrara)

Giovani, belli e poveri. Cosa volere di più? Nell'Italia di Berlusconi un sito dinamico e irriverente si fa strada come può.
(Il Resto del Carlino)

Cagnazz è il Mickey Mouse dell'era moderna e le tavole dei Neuroni, arte pura.
Topolino)

Un sito dai mille risvolti, una miniera di informazioni, talvolta false, ma sicuramente ben raccontate.
(PC professionale)

Un altro blog è possibile.
(Diario)

Lunghissimo e talvolta confuso nella trama, offre numerosi spunti di interpretazione. Ottime scenografie grazie anche ai quadri del Dovigo.
(Ciak)

Scandalo! Nemmeno Selvaggia Lucarelli ha osato tanto!
(Novella duemila)

Indovinello
Sarebbe pur'esso un bel sito
da tanti ragazzi scavato
parecchio ci avevan trovato
dei resti di un tempo passato.
(La Settimana Enigmistica)

Troppo lento all'accensione. Però poi merita. Maial se merita!
(Elaborare)

I fighetti del pc della nostra generazione. Ma si bruceranno presto come tutti gli altri. Oh yes!
(Rolling Stone)