Forever young

Telefono, due giorni fa:
– Salve sono dell’ufficio anagrafe, chiamo per quel sondaggio demoscopico di rilevazione del lavoro che facciamo ogni tre mesi, ha tempo di rispondere alle domande adesso o richiamo dopo?
– Mi dica pure adesso.
– Lei è il capo famiglia?
– No.
– Ah, allora presumo lei sia il figlio.
– Esatto.
– Possiam darci del tu allora? Abbiamo la stessa età a quanto vedo.
– Si si ok.
– Bene, ascolta, cioè, vabbè son le solite domande…dunque adesso quelle su tuo papà…

Cassiera dell’IperCoop, venti minuti fa:
– Venga pure qui, ho la cassa libera.
– Oh, grazie!
– Ha la tessera? Anzi, HAI la tessera?…mi sembra che sei giovane, avrai la mia età…
– Eh si… (sorridendo e pensando che tra un po’ troverò qualche mia amica al suo posto…)

22 anni sono davvero così pochi o è che mi son fatto la barba e ho i capelli corti e ne dimostro di meno?

13 Responses to “Forever young”


  • Io do del tu quasi a tutte le persone che conosco. A volte me lo chiedono, se sono più grandi (es. uno dei miei capi che ha oltre 20 anni più di me), viceversa lo chiedo io. Mia nipote che ha tre anni ha già imparato che non mi deve chiamare zio. Pretendo il Lei e l’anteporre il titolo accademico al mio cognome solo da quelli che mi stanno sul piffero

  • La seconda che hai detto, mi sa :-p

  • Io do del lei a chiunque.
    Così mi è stato insegnato e non me lo tolgo facilmente. A volte fatico anche coi miei coetanei quando me li presentano.

  • Non lamentarti. E’ (anzi sarà) decisamente molto peggio quando inizieranno a rivolgersi a te dicendoti “Scusi, Signore” 🙂
    Per non parlare di quando a chiamarti così sarà una ragazza che avevi appena notato come molto carina.

  • 22 anni sono DAVVERO così pochi.
    Lo sono eccome.

  • Giovanni: no ma difatti non mi lamento mica, anzi, mi ha fatto piacere trovare questa insolita complicità di queste due ragazze… 🙂

  • due settimane fa, ad una festa di trentenni, una donna mi guardò stupita:

    “pensavo ne avessi 15…”

    non sapevo se saltare sulle punte o giù dall’ottavo piano.

  • Ugo: sulle punte, sulle punte. 😉

  • Minchia sì.
    22 son veramente pochi. State bene, un saluto. Cyrano.

  • A me di default danno del lei, io di default do del lei (generando spesso situazioni grottesche).

  • Il primo “Scusi” non si scorda mai.

  • A me viene spontaneo dare del tu ai coetanei, certo, al lavoro non mi son mai permessa né mi permetterei mai.

  • 22 anni son pochi, moooolto pochi

    Fidati, te lo dice uno che ne ha 33 😉

cribbio
Comments are currently closed.

Buffet

Le migliori foto di LondraNote sparse su alcune cose curiose
trovate a Londra

Le migliori foto di Berlino Do not walk outside this area:
le foto di Berlino

Ciccsoft Resiste!Anche voi lo leggete:
guardate le vostre foto

Lost finale serie stagione 6Il vuoto dentro lontani dall'Isola:
Previously, on Lost

I migliori album degli anni ZeroL'inutile sondaggio:
i migliori album degli anni Zero

Camera Ciccsoft

Si comincia!

Spot

Vieni a ballare in Abruzzo

Fornace musicante

Cocapera: e sei protagonista

Dicono di noi

Più simpatico di uno scivolone della Regina Madre, più divertente di una rissa al pub. Thank you, Ciccsoft!
(The Times)

Una lieta sorpresa dal paese delle zanzare e della nebbia fitta. Con Ciccsoft L'Italia riacquista un posto di primo piano nell'Europa dei Grandi.
(Frankfurter Zeitung)

Il nuovo che avanza nel mondo dei blog, nonostante noi non ci abbiamo mai capito nulla.
(La Repubblica)

Quando li abbiamo visti davanti al nostro portone in Via Solferino, capimmo subito che sarebbero andati lontano. Poi infatti sono entrati.
(Il Corriere della Sera)

L'abbiam capito subito che di sport non capiscono una borsa, anzi un borsone. Meno male che non gli abbiamo aperto la porta!
(La Gazzetta dello Sport)

Vogliono fare giornalismo ma non sono minimamente all'altezza. Piuttosto che vadano a lavorare, ragazzetti pidocchiosi!
(Il Giornale)

Ci hanno riempito di tagliandi per vincere il concorso come Gruppo dell'anno. Ma chi si credono di essere?
(La Nuova Ferrara)

Giovani, belli e poveri. Cosa volere di più? Nell'Italia di Berlusconi un sito dinamico e irriverente si fa strada come può.
(Il Resto del Carlino)

Cagnazz è il Mickey Mouse dell'era moderna e le tavole dei Neuroni, arte pura.
Topolino)

Un sito dai mille risvolti, una miniera di informazioni, talvolta false, ma sicuramente ben raccontate.
(PC professionale)

Un altro blog è possibile.
(Diario)

Lunghissimo e talvolta confuso nella trama, offre numerosi spunti di interpretazione. Ottime scenografie grazie anche ai quadri del Dovigo.
(Ciak)

Scandalo! Nemmeno Selvaggia Lucarelli ha osato tanto!
(Novella duemila)

Indovinello
Sarebbe pur'esso un bel sito
da tanti ragazzi scavato
parecchio ci avevan trovato
dei resti di un tempo passato.
(La Settimana Enigmistica)

Troppo lento all'accensione. Però poi merita. Maial se merita!
(Elaborare)

I fighetti del pc della nostra generazione. Ma si bruceranno presto come tutti gli altri. Oh yes!
(Rolling Stone)