Soluzione più comoda

Certe volte accade che un  bambino ne uccida un altro travolgendolo con una macchina. Questa volta però non è capitato in una di quelle villette bifamiliari, con cane, cancello e cortile, che si trovano nei quartieri "bene" della città. Questa volta è accaduto in un campo nomadi, a Roma, e

solo le indagini chiariranno se davvero sia stato un fratello a travolgerla, oppure se a bordo del camper – che risulta intestato a un pregiudicato italiano – c’era qualcun altro, e la soluzione più comoda sia stata quella di dare la colpa a un minore. Lo dirà l’inchiesta, nella quale probabilmente padre e madre verranno indagati.


Mai, negli altri casi in cui questa disgrazia è capitata, ho visto scritte le parole riportate sopra. Per carità, gli inquirenti avranno i loro buoni motivi per avere dubbi. Ma non vorrei che fosse solo l’ennesimo caso di una certa forma di razzismo per cui i comportamenti di chi indaga cambiano in base allo scenario (ricordatevi di Novi Ligure in cui si scatenò una caccia all’albanese, visto che Erika aveva accusato uno di loro).

 

8 Responses to “Soluzione più comoda”


  • Il sospetto degli inquirenti è plausibile, vedremo se i fatti gli daranno ragione. Non vedo cosa c’entri il razzismo. Così come non c’entra molto Novi Ligure: lì non furono certo gli investigatori a scatenare la caccia al presunto albanese: loro ci avevano creduto poco fin da subito.

  • Resta il fatto che se fosse successo a me, a te, a qualsiasi persona non zingara, al 99% ci avrebbero creduto se avessimo affermato “è stato mio figlio”

  • ….e saremmo stati comunque indagati, in quanto genitori, per negligenza nella custodia e omicidio come conseguenza del primo reato.

  • Anche probabile, anche se (forse è una mia mancanza) non ho mai sentito di nessuno accusato di questo reato (ripeto, potrebbe essere una mia mancanza).

    Però: un po’ di mesi fa, a Viterbo (città o provincia non lo ricordo) una bambina cadde dalle scale, ma nessuno ha mai accusato la madre di negligenza (e lo so con sicurezza perché in redazione arrivavano mail dei carabinieri con i continui aggiornamenti). PER CARITA’, ripeto: avranno i loro motivi. Mi auguro solo che siano motivi VALIDI

  • Me lo auguro anche io: non sopporterei che fosse un abuso di potere a danno di una fascia discriminata.

    Ma quand’anche lo fosse (e stiamo ragionando su un’ipotesi, ancora!) sarebbe una eccezione, e non la regola

  • Infatti non ho detto che lo fanno perché sono rom. Ho solo riflettuto sul fatto che solitamente non scrivono “le indagini accerteranno se è la soluzione più comoda”, e non vorrei ci siano più indagini vista la situazione dove è capitata la disgrazia. Io credo nella buona fede di tutti, fino a prova contraria – che ancora non c’è, e ripeto: se fanno più indagini avranno dei motivi, spero validi.

  • “Infatti non ho detto che lo fanno perché sono rom”

    Però l’hai insinuato e suggerito:

    “Ma non vorrei che fosse solo l’ennesimo caso di una certa forma di razzismo per cui i comportamenti di chi indaga cambiano in base allo scenario”

  • Veramente non volevo insinuare niente; volevo solo dire che mi auguro solo che siano motivi VALIDI quelli su cui indagano e SPERO non lo facciano per…
    [E’ un po’ il cane che si morde la coda 😉 ]

cribbio
Comments are currently closed.

Buffet

Le migliori foto di LondraNote sparse su alcune cose curiose
trovate a Londra

Le migliori foto di Berlino Do not walk outside this area:
le foto di Berlino

Ciccsoft Resiste!Anche voi lo leggete:
guardate le vostre foto

Lost finale serie stagione 6Il vuoto dentro lontani dall'Isola:
Previously, on Lost

I migliori album degli anni ZeroL'inutile sondaggio:
i migliori album degli anni Zero

Camera Ciccsoft

Si comincia!

Spot

Vieni a ballare in Abruzzo

Fornace musicante

Cocapera: e sei protagonista

Dicono di noi

Più simpatico di uno scivolone della Regina Madre, più divertente di una rissa al pub. Thank you, Ciccsoft!
(The Times)

Una lieta sorpresa dal paese delle zanzare e della nebbia fitta. Con Ciccsoft L'Italia riacquista un posto di primo piano nell'Europa dei Grandi.
(Frankfurter Zeitung)

Il nuovo che avanza nel mondo dei blog, nonostante noi non ci abbiamo mai capito nulla.
(La Repubblica)

Quando li abbiamo visti davanti al nostro portone in Via Solferino, capimmo subito che sarebbero andati lontano. Poi infatti sono entrati.
(Il Corriere della Sera)

L'abbiam capito subito che di sport non capiscono una borsa, anzi un borsone. Meno male che non gli abbiamo aperto la porta!
(La Gazzetta dello Sport)

Vogliono fare giornalismo ma non sono minimamente all'altezza. Piuttosto che vadano a lavorare, ragazzetti pidocchiosi!
(Il Giornale)

Ci hanno riempito di tagliandi per vincere il concorso come Gruppo dell'anno. Ma chi si credono di essere?
(La Nuova Ferrara)

Giovani, belli e poveri. Cosa volere di più? Nell'Italia di Berlusconi un sito dinamico e irriverente si fa strada come può.
(Il Resto del Carlino)

Cagnazz è il Mickey Mouse dell'era moderna e le tavole dei Neuroni, arte pura.
Topolino)

Un sito dai mille risvolti, una miniera di informazioni, talvolta false, ma sicuramente ben raccontate.
(PC professionale)

Un altro blog è possibile.
(Diario)

Lunghissimo e talvolta confuso nella trama, offre numerosi spunti di interpretazione. Ottime scenografie grazie anche ai quadri del Dovigo.
(Ciak)

Scandalo! Nemmeno Selvaggia Lucarelli ha osato tanto!
(Novella duemila)

Indovinello
Sarebbe pur'esso un bel sito
da tanti ragazzi scavato
parecchio ci avevan trovato
dei resti di un tempo passato.
(La Settimana Enigmistica)

Troppo lento all'accensione. Però poi merita. Maial se merita!
(Elaborare)

I fighetti del pc della nostra generazione. Ma si bruceranno presto come tutti gli altri. Oh yes!
(Rolling Stone)