Opinionista di fine legislatura

chiambretti(2).jpgIn attesa che la star femminile di MarKette Sylvie Lubamba torni dalla Talpa tu ne hai scoperta un’altra: Sabina Negri moglie del ministro Calderoli. Caro Piero Chiambretti, la accogli con tutti gli aggettivi del caso e al ritmo di Celebration della Kool and the Gang. Negli anni ottanta doveva essere una ragazza molto dance.

Secondo te, dopo la sua prima apparizione televisiva, già "ci sono già movimenti di casalinghe disperate che non vedono l’ora che lei parli davanti alle telecamere per dire anche quello che loro non possono dire". La signora Calderoli è orgogliosa di questo ruolo e ricorda che "sono già andata una volta in gita con loro… con l’associazione Casalinghe d’Europa. Siamo andate a messa e abbiamo fatto un giro turistico per Bologna e ci siamo divertite come delle pazze". Quando le chiedi chi le ha telefonato per commentare il suo esordio televisivo lei se ne esce con una freddura degna di Emilio Fede: "mi ha chiamato innanzitutto Bush e mi ha fatto i complimenti per la battuta che avevo fatto su di lui". Ride solo lei e tu sei costretto a rifare la domanda. Così scopriamo che Sabina Negri è un’attrice teatrale e l’anno chiamata "tutti i miei amici del teatro… Carlo Delle Piane e Edoardo Siravo che sono i miei fans, i miei sostenitori".
Caro Piero Chiambretti, sembri un pò intontito e non ti è di aiuto l’ennesima battuta della signora Calderoli: "Poi mi ha chiamato Tronchetti Provera e mi ha detto di dirle di invitarmi per le prossime dieci edizioni di MarKette". Il nome di Tronchetti ti fa riprendere il tuo piglio sarcastico e ti inchini al presunto volere del tuo editore autodefinendoti "zerbino". E’ certo che nelle prossime puntate Sabina Negri ci dirà le sue opinioni su altri temi ma prima è giusto saperene un pò di più della sua vita. E’ la figlia di un medico dentista ed ha studiato in un collegio pieno di  miliardari, principi e marchesi. Poi ha incontrato Calderoli che come regalo di fidanzamento le fece una Rolls Royce. E’ il momento di mostrare le quattro pagine che le ha dedicato il Magazine del Corriere della Sera e di sapere che Calderoli guarda poco la televisione e quando sa che c’è la moglie la spegne. Forse non è il solo. Finalmente le fai una domanda "alla pierino" sulle raccomandazioni subite ed elargite. La signora non nega che forse qualcuno la chiama perchè è la moglie di Calderoli (tu incluso) ma rivela anche che una giornalista molto conosciuta l’ha invitata a colazione perchè voleva la raccomandazione per condurre l’Italia sul Due. La tua ultima domanda sintetizza il valore di tutto l’intervento: "Il piatto preferito di suo marito quale rimane?" Risposta: "Il piatto preferito di mio marito sono io allo spiedo col limone in bocca".
Caro Piero Chiambretti, la tua Lubamba faceva delle entrate memorabili ma devo ammettere che le uscite della signora Calderoli non sono da meno.

6 Responses to “Opinionista di fine legislatura”


  • Peccato che si tenti sempre di stroncare le donne. Sabina devi farcela. Akio sparisci, sicuro sei un maschilista!

  • Peccato che si tenti sempre di stroncare le donne. Sabina devi farcela. Akio sparisci, sicuro sei un maschilista!

  • cara maria, nei miei post non uso mai toni offensivi ma ironizzo su quello che i televip (uomini e donne) dicono e fanno. Non ho capito se segui il mio blog o hai letto solo questo post (dove peraltro ironizzo anche su chiambretti, fede, calderoli e tronchetti provera). Ti chiedo: è maschilista paola cortellesi che ridicolizza la prestigiacomo? È maschilista la guzzanti che ridicolizza la annunziata? è maschilista aldo del trio aldo giovanni e Giacomo che nello spot wind dà della rompiscatole alla zia caterina? È maschilista l’imitatrice di quelli che il calcio che fa la eva henger per bambini? Io mi limito a riportare alcune situazioni che accadono in tivvù ma senza stare lì a pensare se a dire le cose è un uomo o una donna. Cara maria, non ho nulla di cui vergognarmi perché non ho mai ribattuto all’opinione di un’altra persona dicendogli “sparisci”.

  • Evidentemente Maria non conosce Akio, evidentemente non ha letto altri suoi post. Parlo da donna che legge e apprezza Akio da quasi un anno. Di lui adoro l’ironia, spesso tagliente, ma mai volgare o scontata, che va a colpire indistintamente uomini e donne.
    AKIO, non prendertela! Sono certa che l’invito di maria a sparire è stata solo un’uscita infelice e che dietro non ci fosse nessuna volontà di essere sgarbata, anche se a prima vista può sembrare.
    MARIA: ti invito a farti un giro sul blog di Akio: buona lettura!

  • grazie a illallacroft (non sarà troppo maschilista chiamarti cosi?)

  • Il discorso è che ogni volta che una donna tenta di fare qualcosa viene criticata. Nel caso specifico della Calderola bisogna precisare che lei si sta ribellando ad un uomo insopportabile e maschilista, quale è suo marito. Probabilmente è l’unico mezzo che ha per fare ascoltare la sua voce. Io l’ho sentito parlare in qualche incontro pubblico, credetemi è anche peggio di quello che fanno vedere in televisione. Io la sostengo perchè non deve essere facile sopportarlo e soprattutto parlare in un momento come questo, quando lui è al potere e può fare e dire tutto quello che vuole. Forza uomini state con le donne e non sottovalutale mai.

cribbio
Comments are currently closed.

Buffet

Le migliori foto di LondraNote sparse su alcune cose curiose
trovate a Londra

Le migliori foto di Berlino Do not walk outside this area:
le foto di Berlino

Ciccsoft Resiste!Anche voi lo leggete:
guardate le vostre foto

Lost finale serie stagione 6Il vuoto dentro lontani dall'Isola:
Previously, on Lost

I migliori album degli anni ZeroL'inutile sondaggio:
i migliori album degli anni Zero

Camera Ciccsoft

Si comincia!

Spot

Vieni a ballare in Abruzzo

Fornace musicante

Cocapera: e sei protagonista

Dicono di noi

Più simpatico di uno scivolone della Regina Madre, più divertente di una rissa al pub. Thank you, Ciccsoft!
(The Times)

Una lieta sorpresa dal paese delle zanzare e della nebbia fitta. Con Ciccsoft L'Italia riacquista un posto di primo piano nell'Europa dei Grandi.
(Frankfurter Zeitung)

Il nuovo che avanza nel mondo dei blog, nonostante noi non ci abbiamo mai capito nulla.
(La Repubblica)

Quando li abbiamo visti davanti al nostro portone in Via Solferino, capimmo subito che sarebbero andati lontano. Poi infatti sono entrati.
(Il Corriere della Sera)

L'abbiam capito subito che di sport non capiscono una borsa, anzi un borsone. Meno male che non gli abbiamo aperto la porta!
(La Gazzetta dello Sport)

Vogliono fare giornalismo ma non sono minimamente all'altezza. Piuttosto che vadano a lavorare, ragazzetti pidocchiosi!
(Il Giornale)

Ci hanno riempito di tagliandi per vincere il concorso come Gruppo dell'anno. Ma chi si credono di essere?
(La Nuova Ferrara)

Giovani, belli e poveri. Cosa volere di più? Nell'Italia di Berlusconi un sito dinamico e irriverente si fa strada come può.
(Il Resto del Carlino)

Cagnazz è il Mickey Mouse dell'era moderna e le tavole dei Neuroni, arte pura.
Topolino)

Un sito dai mille risvolti, una miniera di informazioni, talvolta false, ma sicuramente ben raccontate.
(PC professionale)

Un altro blog è possibile.
(Diario)

Lunghissimo e talvolta confuso nella trama, offre numerosi spunti di interpretazione. Ottime scenografie grazie anche ai quadri del Dovigo.
(Ciak)

Scandalo! Nemmeno Selvaggia Lucarelli ha osato tanto!
(Novella duemila)

Indovinello
Sarebbe pur'esso un bel sito
da tanti ragazzi scavato
parecchio ci avevan trovato
dei resti di un tempo passato.
(La Settimana Enigmistica)

Troppo lento all'accensione. Però poi merita. Maial se merita!
(Elaborare)

I fighetti del pc della nostra generazione. Ma si bruceranno presto come tutti gli altri. Oh yes!
(Rolling Stone)