L’effimera pratica del Sorteggio

Nonostante la "curiosità" per l’evento di domani sera, ieri la giornata proponeva i Sorteggi per la Sagra Mondiale del Calcio del prossimo giugno 2006. Qui, amanti come siamo di certe tradizioni nazional-popolari, l’attesa è già spasmodica, perchè i Mondiali rappresentano la manna dal cielo, un concentrato di partite e giocatori diversi nello stesso mese talmente elevato che bisognerebbe proporre una specie di simil tregua olimpica, nel senso di sospendere ogni attività produttiva per dedicarsi completamente alla visione delle partite in tv. Dico tv e mi viene in mente la prima nota dolente, ovvero sarà un mondiale in esclusiva su Sky e le restanti briciole italiche andranno anche sulla tv di Stato. I primi effetti della mattanza satellitare li abbiamo avuti ieri, con la sfortunata coincidenza dello sciopero dei giornalisti (ma a Scai non si lotta per il rinnovo del contratto?) che ha oscurato la cerimonia del Sorteggio. Abituato alla voce di BrunonePizzul che scandiva la mano calda Blatter nell’estrarre i "bussolotti", mi sono dovuto collegare su internet alle 3 di notte per scoprire le prossime avversarie dell’Italia, nonchè prossime protagoniste delle pagine infrasettimanali della Gazzetta da qui fino a giugno. Abbiamo pescato, in ordine di importanza, Rep.Ceca, Ghana e USA, e direi che ci è andata bene, se non fosse che i pronostici, specie per la nostra Nazionale, valgono zero. L’Italia in forma (non intendo solo fisicamente, ma una più ampia congiunzione astrale favorevole, stile Spagna82), retoricamente parlando, è in grado di battere chiunque, in caso contrario pure il Lussemburgo ci farebbe tremare le gambe. Mi calo nel ruolo di Tosatti, e vi posso dire che la Rep.Ceca è squadra quadrata e ostica, in calo rispetto a qualche anno fa quando pareva essere una forza nuova del calcio europeo, ma pur sempre dotata di giocatori titolari nei vari campionati europei, tra cui il biondo Nedved, capitano richiamato alla causa, Rosicky, Jankulovski, Cech e Baros (cito a memoria). Dovrebbe, in teoria, passare il turno insieme agli Azzurri, insidiati da un Ghana che delle squadre africane mi pare la più insidiosa (altro luogo comune dei mondiali è che ci sia sempre una squadra africana che spacchi, vedi Senegal nel 2002 oppure Camerun nel 1990), dotata di un centrocampo formato tra gli altri da Muntari (Udinese), Appiah (Fenerbache) e l’iperpagato Essien (Chelsea). Apriremo il torneo nel caldo pomeriggio del 12 giugno proprio con loro, e prevedo bollori per la nostra squadra (ennesimo luogo comune millanta che l’Italia abbia sempre una partenza stentata, nei "grandi tornei"). Rimarebbe l’immancabile squadra-mascotte del girone, sebbene a noi non capiti da diverso tempo una vera squadra materasso stile Trinidad&Tobago o Jamaica: sono gli Yankee, incontrati l’ultima volta ai Mondiali nelle notti magiche del 1990, e da allora ne hanno fatta di strada. Oggi scendono in campo in maniera dignitosa, non hanno giocatori di spicco ma, perlomeno, non sono più ridicoli. Il vero problema, comunque, per chi punta come noi ad arrivare tra le prime quattro, riguarda i possibili avversari negli Ottavi. Il nostro gruppo è pericolosamente vicino al gruppo degli oracoli del calcio, il Brasile, e rischiamo di affrontarli già agli Ottavi. Io eviterei, se possibile. Per avere il quadro completo dei gironi potete andare sul sito ufficiale e "rivivere" il sorteggio, mentre qui è possibile scaricare un pratico pdf con tutti gli accoppiamenti. Noto che la Germania padrone di casa ha ottenuto il classico girone agevole, mentre il gruppo su cui concentrare l’attenzione nei primi noiosi giorni della rassegna sarà invece il C, dove troviamo Argentina-Olanda-Serbia-Costad’Avorio, e sticazzi. L’Argentina ritrova un gruppo monstre come nel 2002, dove era finita con Inghilterra, Svezia, Nigeria, mentre ormai l’Olanda dovrebbe essere abituata a trovare subito grossi ostacoli (negli ultimi due Europei ha affrontato nel girone iniziale Francia-RepCeca e Germania-RepCeca, per dire). Ho emulato Tosatti, finisco emulando Rino Tommasi con il facile giochino dei probabili ottavi di finale, pronto ovviamente ad essere smentito dalla prova dei fatti:
Germania-Svezia, Polonia-Inghilterra, Argentina-Messico, Olanda-Portogallo, Italia-Croazia, Brasile-Ghana, Francia-Spagna, Ucraina-Svizzera.
Alè.

11 Responses to “L’effimera pratica del Sorteggio”


  • mio padre dice che gli stati uniti ci daranno problemi…tuccòmelavèdi?

  • Io dico che più dei problemi che ci hanno dato finora non possono fare.

  • Non capisco come mai tutti parlino di girone di ferro, a me sembra facile. Mah!!!

  • Se gli Usa ci danno problemi allora col Ghana e Rep.Ceca le buschiamo di brutto… Io dico vittoria sicura.

  • hai messo troppe europee per gli ottavi…

  • Posizione un pò ambigua quella di Sky Sport… Si, è vero, troppe europee ma ho usato il metro di giudizio delle teste di serie, come nel tennis appunto. Un’Australia, per dire, agli ottavi ci sta.

  • pronostico: fuori subito
    gli USA sono forti, attenzione. sono organizzati ed hanno giocatori non male
    rep ceca non ne parliamo, superiori a noi.
    il ghana è una squadra meno forte di un tempo ma a centrocampo molto valida. dietro meno.
    il fatto è che noi siamo sopravvalutati da noi stessi, dentro i ns confini. uno come vieri in una nazionale ai mondiali non ci sarebbe, da noi è indicato come il salvatore della patria…

  • pronostico: fuori subito
    gli USA sono forti, attenzione. sono organizzati ed hanno giocatori non male
    rep ceca non ne parliamo, superiori a noi.
    il ghana è una squadra meno forte di un tempo ma a centrocampo molto valida. dietro meno.
    il fatto è che noi siamo sopravvalutati da noi stessi, dentro i ns confini. uno come vieri in una nazionale ai mondiali non ci sarebbe, da noi è indicato come il salvatore della patria…

  • scrivo il mio pronostico perchè resti: si perde con ghana, pari con gli usa e poi si vince con la repubblica ceca. ma non è detto che si pasii

  • Magari è tardi ma dico la mia. Non faccio pronostici perché è troppo comodo, ma non mi costa niente commentare i tuoi: secondo me sopravvaluti Polonia e Svizzera (i Coreani li triturano, sicuro come l’oro) e sottovaluti il nostro girone, specie gli
    Stati Uniti che, lo ricordo, quattro anni fa triturarono il Portogallo (e io ero allo stadio, ti posso assicurare che fu impressionante). Dire che l’Italia in forma è in grado di battere chiunque è tiritera vecchia, perché anche la Repubblica Ceca in forma è in grado di spezzar le reni a qualsiasi squadra. E se sono entrambe in forma, che si fa? Io dico che passare il girone non sarà questione di poco, anzi, il Brasile -unica certezza- lo rischiamo seriamente. In generale sei stato troppo ‘europeista’ nelle tue aspettative, ritengo che squadre come Svezia e Croazia siano destinate ad arrancare, ma di certo mi sbaglio… sarà divertente rileggere questi sproloqui tra qualche mese. Saluti.

cribbio
Comments are currently closed.

Buffet

Le migliori foto di LondraNote sparse su alcune cose curiose
trovate a Londra

Le migliori foto di Berlino Do not walk outside this area:
le foto di Berlino

Ciccsoft Resiste!Anche voi lo leggete:
guardate le vostre foto

Lost finale serie stagione 6Il vuoto dentro lontani dall'Isola:
Previously, on Lost

I migliori album degli anni ZeroL'inutile sondaggio:
i migliori album degli anni Zero

Camera Ciccsoft

Si comincia!

Spot

Vieni a ballare in Abruzzo

Fornace musicante

Cocapera: e sei protagonista

Dicono di noi

Più simpatico di uno scivolone della Regina Madre, più divertente di una rissa al pub. Thank you, Ciccsoft!
(The Times)

Una lieta sorpresa dal paese delle zanzare e della nebbia fitta. Con Ciccsoft L'Italia riacquista un posto di primo piano nell'Europa dei Grandi.
(Frankfurter Zeitung)

Il nuovo che avanza nel mondo dei blog, nonostante noi non ci abbiamo mai capito nulla.
(La Repubblica)

Quando li abbiamo visti davanti al nostro portone in Via Solferino, capimmo subito che sarebbero andati lontano. Poi infatti sono entrati.
(Il Corriere della Sera)

L'abbiam capito subito che di sport non capiscono una borsa, anzi un borsone. Meno male che non gli abbiamo aperto la porta!
(La Gazzetta dello Sport)

Vogliono fare giornalismo ma non sono minimamente all'altezza. Piuttosto che vadano a lavorare, ragazzetti pidocchiosi!
(Il Giornale)

Ci hanno riempito di tagliandi per vincere il concorso come Gruppo dell'anno. Ma chi si credono di essere?
(La Nuova Ferrara)

Giovani, belli e poveri. Cosa volere di più? Nell'Italia di Berlusconi un sito dinamico e irriverente si fa strada come può.
(Il Resto del Carlino)

Cagnazz è il Mickey Mouse dell'era moderna e le tavole dei Neuroni, arte pura.
Topolino)

Un sito dai mille risvolti, una miniera di informazioni, talvolta false, ma sicuramente ben raccontate.
(PC professionale)

Un altro blog è possibile.
(Diario)

Lunghissimo e talvolta confuso nella trama, offre numerosi spunti di interpretazione. Ottime scenografie grazie anche ai quadri del Dovigo.
(Ciak)

Scandalo! Nemmeno Selvaggia Lucarelli ha osato tanto!
(Novella duemila)

Indovinello
Sarebbe pur'esso un bel sito
da tanti ragazzi scavato
parecchio ci avevan trovato
dei resti di un tempo passato.
(La Settimana Enigmistica)

Troppo lento all'accensione. Però poi merita. Maial se merita!
(Elaborare)

I fighetti del pc della nostra generazione. Ma si bruceranno presto come tutti gli altri. Oh yes!
(Rolling Stone)