Ciccsoft’s Indie Season 2005

Le feste natalizie ci hanno inghiottito in un vortice di calorie e disimpegno e ci stiamo ancora chiedendo se mai ci ripiglieremo. Nel frattempo, stretti in un divanetto di un pub sovraffollato oppure intenti a rimanere in equilibrio sui marciapiedi ghiacciati, abbiamo partorito la seconda edizione della Ciccsoft’s Indie Compilation. Quest’anno siamo un tantinello più scafati e ambiziosi, e abbiamo deciso di limitarci solamente alle uscite del 2005. Mettere insieme due teste nel tentativo di selezionare il meglio già non sarebbe stato facile, figurarsi la dolorosa ma necessaria scrematura di un parco-canzoni che superava la cinquantina. TheEgo ha afferrato la cesoia con la sua consueta decisione e mi ha brutalmente tagliato alcuni miei pupilli, per tutta risposta io ho deciso di soffocare diverse sue proposte a me sconosciute. Il risultato del parto doloroso è qui sotto, pronto per essere trasportato nei vostri lettori e stereo, che non si dica che non siamo buoni e premurosi.
Un Bignami dell’anno indie da poco terminato, per non addetti ai lavori e semplici simpatizzanti di un genere musicale che più vario non si può: al suo interno potrebbero trovare spazio i gruppi più impensabili. E difatti…
Bando alle ciance. Ascoltatelo e se vi piace, fatelo girare girare girare…


01. Bloc Party – Like Eating Glass (4:21)
02. The Strokes – Juicebox (3:15)
03. Franz Ferdinand – Do You Want To (3:38)
04. Shout Out Louds – 100 Degrees (3:46)
05. Kaiser Chiefs – Everyday i love you less and less (3:37)
06. And you will know us by Trail of dead – Worlds apart (2.30)
07. Editors – Munich (3.40)
08. dEUS – Bad timing (7:07)
09. Offlaga Disco Pax – Robespierre (3:31)
10. Arctic Monkeys – Mardy Bum (2:53)
11. The Caesars – Jerk it out (3:17)
12. Baustelle – La guerra e finita (4:21)
13. Maximo Park – Going missing (4.05)
14. Amari – Campo minato (3:13)
15. The Magic Numbers – Forever Lost (4:13)
16. Belle and Sebastian – For the price of a cup of tea (3:19)
17. Ciccone – Look at you now (3:41)
18. The Lucksmiths – Sunlight in A Jar (3:22)
19. Ben Folds – Give Judy My Notice (3:37)
20. Stars – Your ex-lover is dead (4:16)
21. BONUS TRACK: Coconutz – La puzza dei ricordi (3:34)

(Per chi è poco pratico di RapidShare, cliccare uno alla volta sui titoli delle canzoni, poi scorrere la pagina e cliccare su FREE, quindi attendere 25 secondi nella pagina seguente, e poi cliccare su download. Eccheppalle, no?)

19 Responses to “Ciccsoft’s Indie Season 2005”


cribbio
Comments are currently closed.

Buffet

Le migliori foto di LondraNote sparse su alcune cose curiose
trovate a Londra

Le migliori foto di Berlino Do not walk outside this area:
le foto di Berlino

Ciccsoft Resiste!Anche voi lo leggete:
guardate le vostre foto

Lost finale serie stagione 6Il vuoto dentro lontani dall'Isola:
Previously, on Lost

I migliori album degli anni ZeroL'inutile sondaggio:
i migliori album degli anni Zero

Camera Ciccsoft

Si comincia!

Spot

Vieni a ballare in Abruzzo

Fornace musicante

Cocapera: e sei protagonista

Dicono di noi

Più simpatico di uno scivolone della Regina Madre, più divertente di una rissa al pub. Thank you, Ciccsoft!
(The Times)

Una lieta sorpresa dal paese delle zanzare e della nebbia fitta. Con Ciccsoft L'Italia riacquista un posto di primo piano nell'Europa dei Grandi.
(Frankfurter Zeitung)

Il nuovo che avanza nel mondo dei blog, nonostante noi non ci abbiamo mai capito nulla.
(La Repubblica)

Quando li abbiamo visti davanti al nostro portone in Via Solferino, capimmo subito che sarebbero andati lontano. Poi infatti sono entrati.
(Il Corriere della Sera)

L'abbiam capito subito che di sport non capiscono una borsa, anzi un borsone. Meno male che non gli abbiamo aperto la porta!
(La Gazzetta dello Sport)

Vogliono fare giornalismo ma non sono minimamente all'altezza. Piuttosto che vadano a lavorare, ragazzetti pidocchiosi!
(Il Giornale)

Ci hanno riempito di tagliandi per vincere il concorso come Gruppo dell'anno. Ma chi si credono di essere?
(La Nuova Ferrara)

Giovani, belli e poveri. Cosa volere di più? Nell'Italia di Berlusconi un sito dinamico e irriverente si fa strada come può.
(Il Resto del Carlino)

Cagnazz è il Mickey Mouse dell'era moderna e le tavole dei Neuroni, arte pura.
Topolino)

Un sito dai mille risvolti, una miniera di informazioni, talvolta false, ma sicuramente ben raccontate.
(PC professionale)

Un altro blog è possibile.
(Diario)

Lunghissimo e talvolta confuso nella trama, offre numerosi spunti di interpretazione. Ottime scenografie grazie anche ai quadri del Dovigo.
(Ciak)

Scandalo! Nemmeno Selvaggia Lucarelli ha osato tanto!
(Novella duemila)

Indovinello
Sarebbe pur'esso un bel sito
da tanti ragazzi scavato
parecchio ci avevan trovato
dei resti di un tempo passato.
(La Settimana Enigmistica)

Troppo lento all'accensione. Però poi merita. Maial se merita!
(Elaborare)

I fighetti del pc della nostra generazione. Ma si bruceranno presto come tutti gli altri. Oh yes!
(Rolling Stone)