Si comincia

Archiviata l’Olimpiade con uno spogliarello e qualche fischio al premier, senza nemmeno riprendere fiato l’attenzione mediatica si sposta in Riviera per seguire quello che si preannuncia come un Festival della Canzone italiana un po’ sottotono. Sperando di sbagliarci, l’appuntamento per la doverosa cronaca in diretta blog della prima serata è qui, alle ore 21.

P.S. Il logo quest’anno è talmente brutto che non so se varrà la pena fare una testata apposta… Voi che dite?
P.P.S. Comunque pare che vinca Dolcenera.

| Diretta Blog |
Ore 20.37: Sera a tutti, sono Attimo.  Poco fa il socio mi ha avvertito che stasera iniziava SanRemo e mi chiede di sostituirlo mentre lui rimane in sala d’incisione con il suo gruppo musicale a tentare di comporre una ballata per il Festival del prossimo anno. Sono trasalito, gli altri anni sapevo con esattezza l’elenco dei cantanti e le taglie delle miss sul palco, quest’anno so a malapena che ci sarà a condurre un comico toscano annacquato, la moglie di un noto calciatore appena infortunato e una che andava in giro a sbaciazzare gli attori famosi in un programma della concorrenza. Si sa che dopo i fasti di Re Mida (?) Bonolis, sarà un fiasco, poichè l’accoppiata panariello+cantanti di basso profilo+tasso di ospiti speciali tendente allo zero è destinata a far precipitare questo Titanic sul quale si lucidano ancora le maniglie, nonostante tutto. Sarebbe interessante aprire un dibattito dal titolo: 2006, e ancora Sanremo. Perchè? Già rimpiango il Baudo che si faceva toccare proprio lì.
Ore 21.10: Una lampada discreta illumina Panariello. La gente c’è, c’è sempre, dice.
Ore 21.17: Dopo il monologo scritto da Pistarino, già si intuisce il grande assente della serata: il Mordente. Arrivano le luci, pare di essere a Las Vegas: non è oro quel che luccica. Infatti. Entra Ilary Blasi. Che danno al cinema stasera?
Ore 21.28: Nikky Nicolai, la voce armoniosa, la melodia tipicamente sanremese, un testo sognante e sentimentale: che palle. Una telepromozione piazzata dopo 20 minuti di trasmissione, credo sia un record, ridà fiato al programma.
Ore 21.42: Tutto secondo copione, come ogni Sanremo che si rispetti, ci deve essere la piccola àncora di salvezza, il Chiambretti di turno fiore nel deserto. Quest’anno parebbe essere investita dell’ingrato compito Victoria Cabello, forse l’unica ad essere stata scongelata in tempo per la serata d’apertura. Chiede a Panariello perchè l’ha voluta qui, io credo che dentro di lei si starà chiedendo perchè ha accettato.
Ore 22.03: Mentre Attimo se ne va al cinema, torna TheEgo al timone della diretta blog più noiosa che si ricordi. Ho acceso ora la tv e vedo un Johntravolta imbolsito che imita se stesso in vecchi film. E’ il canale giusto?
Ore 22.11: E’ entrato un cantante con la voce di Gigi D’Alessio, le orecchie di Berlusconi e il volto del giornalista di Uno Mattina che era inviato nello Yemen durante l’ultima guerra del golfo. Orrore.
Ore 22.27: Sanremo già dall’anno scorso ha implementato le categorie, all’interno delle quali mette i vari post le varie canzoni. La novità è che quest’anno ad introdurle ci sono delle avvenenti modelle inutili. Poi non lamentatevi che finisce troppo tardi la prima serata.
P.S. I suoni delle foto dei cantanti che escono sembra quello delle zanzare che prendono la scossa su quegli aggeggi bluastri che si appendono d’estate. Fastidio.
Ore 22.30: Canta Povia. E’ identico a Simak, del blog notuno.splinder.com. Fa uno strano verso con il suo becco ma è simpatico suvvia.
Ore 22.36: Triste constatare che grazie al cerone e la chirurgia estetica Ron dimostra pochi anni più di me. Eppure ne ho solo 22.
Ore 23.01: Ilary Blasi al primo cambio è fasciata da un vestito che la rende decisamente appetibile allo sguardo, e scapezzola ben due volte. E Panariello chiosa: Ilary, fai attenzione perché si rischia di vedere la pappa di Cristian da un momento all’altro.
Ore 23.15: Britti rappresenta quel gruppo di artisti che tecnicamente sarebbero bravissimi, ma che folgorati sulla via di Damasco hanno scelto di prendere la loro bravura buttarla nel cesso e tirare l’acqua. Peccato. Però mi piaciiii che ci posso fare mi piacii…. Fermatelo.
Ore 23.30: La canzone di Anna Oxa è decente. Difficile ma decente. Chapeau. Peccato per il look finto-madonna in Frozen. I bimbi sono andati a letto vero?
Ore 23.40: Nomadi quoque! Il cantante pare un monaco buddista in tunica nera, la canzone è orecchiabile e sanremese. Però rimpiango Augusto, dopotutto.
Ore 0.01: NO! ZARRILLO NO! Ancora lui? Ma c’è ogni anno. Basta, mancano i presupposti per proseguire qui questa serata disastrosa. C’è ancora ZARRILLO. Ma chi lo ascolta quest’uomo? Ha dei fan? Sto male. Buonanotte.

6 Responses to “Si comincia”


cribbio
Comments are currently closed.

Buffet

Le migliori foto di LondraNote sparse su alcune cose curiose
trovate a Londra

Le migliori foto di Berlino Do not walk outside this area:
le foto di Berlino

Ciccsoft Resiste!Anche voi lo leggete:
guardate le vostre foto

Lost finale serie stagione 6Il vuoto dentro lontani dall'Isola:
Previously, on Lost

I migliori album degli anni ZeroL'inutile sondaggio:
i migliori album degli anni Zero

Camera Ciccsoft

Si comincia!

Spot

Vieni a ballare in Abruzzo

Fornace musicante

Cocapera: e sei protagonista

Dicono di noi

Più simpatico di uno scivolone della Regina Madre, più divertente di una rissa al pub. Thank you, Ciccsoft!
(The Times)

Una lieta sorpresa dal paese delle zanzare e della nebbia fitta. Con Ciccsoft L'Italia riacquista un posto di primo piano nell'Europa dei Grandi.
(Frankfurter Zeitung)

Il nuovo che avanza nel mondo dei blog, nonostante noi non ci abbiamo mai capito nulla.
(La Repubblica)

Quando li abbiamo visti davanti al nostro portone in Via Solferino, capimmo subito che sarebbero andati lontano. Poi infatti sono entrati.
(Il Corriere della Sera)

L'abbiam capito subito che di sport non capiscono una borsa, anzi un borsone. Meno male che non gli abbiamo aperto la porta!
(La Gazzetta dello Sport)

Vogliono fare giornalismo ma non sono minimamente all'altezza. Piuttosto che vadano a lavorare, ragazzetti pidocchiosi!
(Il Giornale)

Ci hanno riempito di tagliandi per vincere il concorso come Gruppo dell'anno. Ma chi si credono di essere?
(La Nuova Ferrara)

Giovani, belli e poveri. Cosa volere di più? Nell'Italia di Berlusconi un sito dinamico e irriverente si fa strada come può.
(Il Resto del Carlino)

Cagnazz è il Mickey Mouse dell'era moderna e le tavole dei Neuroni, arte pura.
Topolino)

Un sito dai mille risvolti, una miniera di informazioni, talvolta false, ma sicuramente ben raccontate.
(PC professionale)

Un altro blog è possibile.
(Diario)

Lunghissimo e talvolta confuso nella trama, offre numerosi spunti di interpretazione. Ottime scenografie grazie anche ai quadri del Dovigo.
(Ciak)

Scandalo! Nemmeno Selvaggia Lucarelli ha osato tanto!
(Novella duemila)

Indovinello
Sarebbe pur'esso un bel sito
da tanti ragazzi scavato
parecchio ci avevan trovato
dei resti di un tempo passato.
(La Settimana Enigmistica)

Troppo lento all'accensione. Però poi merita. Maial se merita!
(Elaborare)

I fighetti del pc della nostra generazione. Ma si bruceranno presto come tutti gli altri. Oh yes!
(Rolling Stone)