I farfintisti

Il fondo di Panebianco sul Corriere di oggi è un fulgido esempio di un fenomeno molto diffuso fra alcuni "giornalisti/intellettuali" o se preferite solo "/"(ndr questa era difficile), quello che io ho appena deciso di chiamare "farfintismo".
Il Farfintista è una persona distratta eppure sempre "molto stimata" e "apprezzata da entrambe le parti", professionista della sottile arte dello sminuire, trova il suo habitat naturale sulle pagine di giornali "moderati" tipo La Stampa o il Corriere, in sostanza i quotidiani controllati dai gruppi industriali e per loro natura filo-governativi.
Il compito del Farfintista è, appunto, "far finta di niente". Dall’alto della sua posizione di privilegio (firma del quotidiano e/o tenutario di un rubrica fissa) il nostro farfintista scrive i suoi articoli cambiando scientificamente argomento ogni volta che la verità e la realtà sono troppo scomode, trovando astruse similitudini fra le nostre storture e quelle degli altri paesi europei, bendandosi gli occhi di fronte alle vergogne del governo e, quando proprio non può farne a meno, intervenire con un brillantissimo "chesaràmai". L’effetto è tranquillizzare la massa di democristiani (quelli dotati di diploma di scuola media superiore, gli altri non si lasciano scalfire comunque) che popola questo paese.
Per lui Berlusconi è prima un’opportunità "di dare una scossa alla sinistra", "di mantenere l’alternanza", "di compattare la destra", "di portare una ventata di freschezza nel panorame politico", "di mostare i risultati delle più avanzate tecniche di trapianto del cuoio capelluto", di qualsiasi cosa, poi magari anche "un problema" ma non così grave da necessitare una soluzione immediata.
Sono gli alfieri del terzismo, quelli che pur di non fare agitare l’operoso cittadino italiano (e di non fare troppo male a silvio) s’inventano la terza opzione.
Allora non contano i guai giudiziari, l’attacco sistematico a tutta la magistratura che ha la sfortuna di trovare tracce di un torbido passato, la demolizione della costituzione repubblicana a colpi di sputacchiamenti leghisti, la censura, il controllo dei media, l’epurazione dei giornalisti, la normalizzazione della stampa, il devastante conflitto d’interessi con annesso totale controllo del mercato pubblicitario, l’inefficacia, l’arroganza, l’ignoranza, la volgarità, le scorrettezze politiche ed extra-politiche, queste cose non contano. Il problema sono le tre macchine bruciate nel centro di milano, che rovinano lo shopping del sabato pomeriggio alle signore, non la demolizione della certezza del diritto e la depenalizzazione del falso in bilancio che distruggono la credibilità del sistema economico e del paese.

Come direbbero loro: "va tutto bene, non esageriamo".

4 Responses to “I farfintisti”


cribbio
Comments are currently closed.

Buffet

Le migliori foto di LondraNote sparse su alcune cose curiose
trovate a Londra

Le migliori foto di Berlino Do not walk outside this area:
le foto di Berlino

Ciccsoft Resiste!Anche voi lo leggete:
guardate le vostre foto

Lost finale serie stagione 6Il vuoto dentro lontani dall'Isola:
Previously, on Lost

I migliori album degli anni ZeroL'inutile sondaggio:
i migliori album degli anni Zero

Camera Ciccsoft

Si comincia!

Spot

Vieni a ballare in Abruzzo

Fornace musicante

Cocapera: e sei protagonista

Dicono di noi

Più simpatico di uno scivolone della Regina Madre, più divertente di una rissa al pub. Thank you, Ciccsoft!
(The Times)

Una lieta sorpresa dal paese delle zanzare e della nebbia fitta. Con Ciccsoft L'Italia riacquista un posto di primo piano nell'Europa dei Grandi.
(Frankfurter Zeitung)

Il nuovo che avanza nel mondo dei blog, nonostante noi non ci abbiamo mai capito nulla.
(La Repubblica)

Quando li abbiamo visti davanti al nostro portone in Via Solferino, capimmo subito che sarebbero andati lontano. Poi infatti sono entrati.
(Il Corriere della Sera)

L'abbiam capito subito che di sport non capiscono una borsa, anzi un borsone. Meno male che non gli abbiamo aperto la porta!
(La Gazzetta dello Sport)

Vogliono fare giornalismo ma non sono minimamente all'altezza. Piuttosto che vadano a lavorare, ragazzetti pidocchiosi!
(Il Giornale)

Ci hanno riempito di tagliandi per vincere il concorso come Gruppo dell'anno. Ma chi si credono di essere?
(La Nuova Ferrara)

Giovani, belli e poveri. Cosa volere di più? Nell'Italia di Berlusconi un sito dinamico e irriverente si fa strada come può.
(Il Resto del Carlino)

Cagnazz è il Mickey Mouse dell'era moderna e le tavole dei Neuroni, arte pura.
Topolino)

Un sito dai mille risvolti, una miniera di informazioni, talvolta false, ma sicuramente ben raccontate.
(PC professionale)

Un altro blog è possibile.
(Diario)

Lunghissimo e talvolta confuso nella trama, offre numerosi spunti di interpretazione. Ottime scenografie grazie anche ai quadri del Dovigo.
(Ciak)

Scandalo! Nemmeno Selvaggia Lucarelli ha osato tanto!
(Novella duemila)

Indovinello
Sarebbe pur'esso un bel sito
da tanti ragazzi scavato
parecchio ci avevan trovato
dei resti di un tempo passato.
(La Settimana Enigmistica)

Troppo lento all'accensione. Però poi merita. Maial se merita!
(Elaborare)

I fighetti del pc della nostra generazione. Ma si bruceranno presto come tutti gli altri. Oh yes!
(Rolling Stone)