Provocazione

Fontana di Marcel Duchamp risale al 1917 ed è stata definita l’opera d’arte del Novecento
Fontana non ha bisogno di eccessive spiegazioni e non le fornirò di mia volontà, vi dirò solo che l’opera fu rifiutata e venne ritirata dall’esposizione.
Nonostante ciò cambiò ogni cosa.
Prima di dirti cosa ne penso io, voglio prima dare spazio alle tue opinioni. Si, mi rivolgo proprio a te, caro affezionato lettore dei post sull’arte, e anche a te lettore di passaggio.
Per una volta prima di assilarti con le mie lunghe argomentazioni, che confermano l’importanza e la bellezza di quest’opera, vorrei leggere i tuoi commenti, i tuoi pensieri.
Dopo tutto è solo un "impianto igienico"!

7 Responses to “Provocazione”


  • dico solo “ruota di bicicletta” e “merda d’artista”……..
    ADORO gli artisti provocatori/irriverenti…………………. (classici e contemporanei)
    direi, quasi SOVVERSIVI!

  • Cara Elle, penso che il tuo post, in realtà, sia già una spiegazione.. un’opera che provoca reazioni contrastanti e impone ad interrogarsi su cosa sia arte, su cosa significhi questa provocazione e, nulla significando, cos’è, cosa mi rappresenta, e se vale qualcosa perchè. Penso il suo valore già risieda nell’ aver provocato tutte queste domande.. 😉

    (un affezionato lettore delle tue splendide recensioni 😉 )

    ps ci sarebbe però anche quello che passa e dice :”el me g’ha montà el cesso a roverso, vara ti che mona sto qua”. E, come tu sai, “nobile semplicità, serena grandezza”.. 😉

  • io di fontana penso soltanto che da quando la mia insegnante di arte al liceo disse che il contorno ricordava la sagoma della testa velata della madonna, ecco, io lì dentro ci vedo la madonna tutte le volte che la guardo.

  • Non sapevo ricordasse la sagoma della Madonna, mi sembra più un utero femminile.

  • La sagoma della madonna.
    Mamma mia. Un po’ come la mia insegnante d’arte che diceva che l’importante è sempre la cucina, che da il senso del vagare perchè c’è il frigorifero.

  • Rachele, la tua insegnante d’arte faceva abbondante uso di acido lisergico? Duchamp era un irriverente con la vista molto lunga, e tecnicamente si può comunque dire che un orinatoio è una fontana. Così un orinatoio che invece di stare in un bagno pubblico viene messo in una esposizione non è più ovviamente solo un gabinetto. quello che Duchamp ha evidenziato, a mio avviso, è che tutto può essere arte, qualsiasi manifestazione che supera il puro bisogno primario. Il problema è che dopo questa necessaria premessa nessuno sia più riuscito (ma questa è una mia illazione) a spiegarci che cosa è l’arte oggi.

  • hai perfettamente ragione Paolo, non si riesce a capire quali sono i parametri per definire l’arte oggi. Io credo che non esistano, l’arte è pura emozione, l’arte è tutto e niente, l’arte è qualcosa definito tale da persone competenti in quel campo, sono definizioni vuote e piene allo stesso tempo. Io personalmente sto ancora indagando…

cribbio
Comments are currently closed.

Buffet

Le migliori foto di LondraNote sparse su alcune cose curiose
trovate a Londra

Le migliori foto di Berlino Do not walk outside this area:
le foto di Berlino

Ciccsoft Resiste!Anche voi lo leggete:
guardate le vostre foto

Lost finale serie stagione 6Il vuoto dentro lontani dall'Isola:
Previously, on Lost

I migliori album degli anni ZeroL'inutile sondaggio:
i migliori album degli anni Zero

Camera Ciccsoft

Si comincia!

Spot

Vieni a ballare in Abruzzo

Fornace musicante

Cocapera: e sei protagonista

Dicono di noi

Più simpatico di uno scivolone della Regina Madre, più divertente di una rissa al pub. Thank you, Ciccsoft!
(The Times)

Una lieta sorpresa dal paese delle zanzare e della nebbia fitta. Con Ciccsoft L'Italia riacquista un posto di primo piano nell'Europa dei Grandi.
(Frankfurter Zeitung)

Il nuovo che avanza nel mondo dei blog, nonostante noi non ci abbiamo mai capito nulla.
(La Repubblica)

Quando li abbiamo visti davanti al nostro portone in Via Solferino, capimmo subito che sarebbero andati lontano. Poi infatti sono entrati.
(Il Corriere della Sera)

L'abbiam capito subito che di sport non capiscono una borsa, anzi un borsone. Meno male che non gli abbiamo aperto la porta!
(La Gazzetta dello Sport)

Vogliono fare giornalismo ma non sono minimamente all'altezza. Piuttosto che vadano a lavorare, ragazzetti pidocchiosi!
(Il Giornale)

Ci hanno riempito di tagliandi per vincere il concorso come Gruppo dell'anno. Ma chi si credono di essere?
(La Nuova Ferrara)

Giovani, belli e poveri. Cosa volere di più? Nell'Italia di Berlusconi un sito dinamico e irriverente si fa strada come può.
(Il Resto del Carlino)

Cagnazz è il Mickey Mouse dell'era moderna e le tavole dei Neuroni, arte pura.
Topolino)

Un sito dai mille risvolti, una miniera di informazioni, talvolta false, ma sicuramente ben raccontate.
(PC professionale)

Un altro blog è possibile.
(Diario)

Lunghissimo e talvolta confuso nella trama, offre numerosi spunti di interpretazione. Ottime scenografie grazie anche ai quadri del Dovigo.
(Ciak)

Scandalo! Nemmeno Selvaggia Lucarelli ha osato tanto!
(Novella duemila)

Indovinello
Sarebbe pur'esso un bel sito
da tanti ragazzi scavato
parecchio ci avevan trovato
dei resti di un tempo passato.
(La Settimana Enigmistica)

Troppo lento all'accensione. Però poi merita. Maial se merita!
(Elaborare)

I fighetti del pc della nostra generazione. Ma si bruceranno presto come tutti gli altri. Oh yes!
(Rolling Stone)