Intervallo

Japtutsa paridik paridal
Lantik taridil lantik standul

Ladipidapidal larup patirupi
Rankuri kankuk kaya kilikankul

Raptapta jadibidabidil
Labirit standil landel lando
Abarip padka parikari
Baribaribaribaribari stendel lando

Jabarila stilan dei allo
Wadawadawadawada dewedewe doo ya woo

Barisda lilla stillando
Badagadagadagadaga doo doo dei adel

[via Inkiostro e Rachele]

19 Responses to “Intervallo”


  • la canzone più bella che io abbia mai sentito… dovreste mettere un modo per scaricarla

  • Gesù… m’ha interrotto Frank Zappa…

  • crea dipendenza, maledizione. con firefox non si può fermare: provate voi a resistere

  • Ma questa cosa è geniale!

  • la sto imparando.

  • spettacolare!!! la propongo come inno per l’avvio della nuova legislatura!!!

  • certo che se ciccsoft era tutto un equilibrio sulla follia con questo post si è decisamente orientato verso la follia…
    FANTASTICO

  • sono due giorni che la ascolto…

  • non ho parola. Bellissima. Ha qualcosa di epico, non so, si vedono cavalieri circassi che galoppano nelle pianure, siete sempre il massimo. Cyrano. Grazie.

  • mette il buon umore, si, si, ganzetta, proprio bellina….tanto caruccia….
    ma ora basta eh??!?

  • Abarip padka parikari
    Baribaribaribaribari stendel lando

  • E’ bellissima, grazie :”’-)

  • qualunque cosa sia… bellissima!

  • oddio! avevo da un mese il motivetto MANAMANA fatto dai muppet, questo batte tutto!!!! incredibile!!!

  • Vergogna: una volta qui si parlava sempre di politica, di grandi temi, di questioni fondamentali per l’assetto internazionale. Adesso siete diventati la succursale del Luna Park di Legnano.

    :-)))

  • 10. Levan Polkaa / Leva’s polka
    On its release in Finland, this song entered the radio charts – a rare occurrence for traditional music. The humorous story is told in the Savo dialect of Eastern Finland.

    Nuapurista kuulu se polokan tahti
    jalakani pohjii kutkutti.
    Ievan äiti se tyttöösä vahti
    vaan kyllähän Ieva sen jutkutti,
    sillä ei meitä silloin kiellot haittaa
    kun myö tanssimme laiasta laitaan.
    Salivili hipput tupput täppyt
    äppyt tipput hilijalleen.

    Ievan suu oli vehnäsellä
    ko immeiset onnee toevotti.
    Peä oli märkänä jokaisella
    ja viulu se vinku ja voevotti.
    Ei tätä poikoo märkyys haittaa
    sillon ko laskoo laiasta laitaan.
    Salivili hipput.

    Ievan äiti se kammarissa
    virsiä veisata huijjuutti,
    kun tämä poika naapurissa
    ämmän tyttöä nuijjuutti.
    Eikä tätä poikoo ämmät haittaa
    sillon ko laskoo laiasta laitaan.
    Salivili.

    Siellä oli lystiä soiton jäläkeen
    sain minä kerran sytkyyttee.
    Kottiin ko mäntii ni ämmä se riitelj
    ja Ieva jo alako nyyhkyytteek.
    Minä sanon Ievalle mitäpä se haittaa
    laskemma vielähi laiasta laitaa.
    Salivili.

    Muorille sanon jotta tukkee suusi
    en ruppee sun terveyttäs takkoomaa.
    Terveenä peäset ku korjoot luusi
    ja määt siitä murjuus makkoomaa.
    Ei tätä poikoo hellyys haittaa
    ko akkoja huhkii laiasta laitaan.
    Salivili.

    Sen minä sanon jotta purra pittää
    ei mua niin voan nielasta.
    Suat männä ite vaikka lännestä ittään
    vaan minä en luovu Ievasta,
    sillä ei tätä poikoo kainous haittaa
    sillon ko tanssii laiasta laitaan.
    Salivili.

    The sound of a polka drifted from my neighbor’s
    and set my feet a-tapping oh!
    Ieva’s mother had her eye on her daughter but
    Ieva she managed to fool her, you know.
    ‘Cause who’s going to listen to mother saying no
    when we’re all busy dancing to and fro!

    Ieva was smiling, the fiddle it was wailing
    as people crowded round to wish her luck.
    Everyone was hot but it didn’t seem to bother
    the handsome young man, the dashing buck.
    ‘Cause who’s going to mind a drop of sweat
    when he’s all busy dancing to and fro!

    Ieva’s mother she shut herself away
    in her own quiet room to hum a hymn.
    Leaving our hero to have a spot of fun
    in a neighbor’s house when the lights are dim.
    ‘Cause what does it matter what the old folks say
    when you’re all busy dancing to and fro!

    When the music stopped then the real fun began
    and that’s when the laddie fooled around.
    When he took her home, when the dancing was over
    her mother angrily waiting they found.
    But I said to her, Ieva, now don’t you weep
    and we’ll soon be dancing to and fro!

    I said to her mother now stop that noise
    or I won’t be responsible for what I do.
    If you go quietly and stay in your room
    you won’t get hurt while your daughter I woo.
    ‘Cause this fine laddie is a wild sort of guy
    when he’s all busy dancing to and fro!

    One thing I tell you is you won’t trap me,
    no, you won’t find me an easy catch.
    Travel to the east and travel to the west but
    Ieva and I are going to make a match.
    ‘Cause this fine laddie ain’t the bashful sort
    when he’s all busy dancing to and fro.

cribbio
Comments are currently closed.

Buffet

Le migliori foto di LondraNote sparse su alcune cose curiose
trovate a Londra

Le migliori foto di Berlino Do not walk outside this area:
le foto di Berlino

Ciccsoft Resiste!Anche voi lo leggete:
guardate le vostre foto

Lost finale serie stagione 6Il vuoto dentro lontani dall'Isola:
Previously, on Lost

I migliori album degli anni ZeroL'inutile sondaggio:
i migliori album degli anni Zero

Camera Ciccsoft

Si comincia!

Spot

Vieni a ballare in Abruzzo

Fornace musicante

Cocapera: e sei protagonista

Dicono di noi

Più simpatico di uno scivolone della Regina Madre, più divertente di una rissa al pub. Thank you, Ciccsoft!
(The Times)

Una lieta sorpresa dal paese delle zanzare e della nebbia fitta. Con Ciccsoft L'Italia riacquista un posto di primo piano nell'Europa dei Grandi.
(Frankfurter Zeitung)

Il nuovo che avanza nel mondo dei blog, nonostante noi non ci abbiamo mai capito nulla.
(La Repubblica)

Quando li abbiamo visti davanti al nostro portone in Via Solferino, capimmo subito che sarebbero andati lontano. Poi infatti sono entrati.
(Il Corriere della Sera)

L'abbiam capito subito che di sport non capiscono una borsa, anzi un borsone. Meno male che non gli abbiamo aperto la porta!
(La Gazzetta dello Sport)

Vogliono fare giornalismo ma non sono minimamente all'altezza. Piuttosto che vadano a lavorare, ragazzetti pidocchiosi!
(Il Giornale)

Ci hanno riempito di tagliandi per vincere il concorso come Gruppo dell'anno. Ma chi si credono di essere?
(La Nuova Ferrara)

Giovani, belli e poveri. Cosa volere di più? Nell'Italia di Berlusconi un sito dinamico e irriverente si fa strada come può.
(Il Resto del Carlino)

Cagnazz è il Mickey Mouse dell'era moderna e le tavole dei Neuroni, arte pura.
Topolino)

Un sito dai mille risvolti, una miniera di informazioni, talvolta false, ma sicuramente ben raccontate.
(PC professionale)

Un altro blog è possibile.
(Diario)

Lunghissimo e talvolta confuso nella trama, offre numerosi spunti di interpretazione. Ottime scenografie grazie anche ai quadri del Dovigo.
(Ciak)

Scandalo! Nemmeno Selvaggia Lucarelli ha osato tanto!
(Novella duemila)

Indovinello
Sarebbe pur'esso un bel sito
da tanti ragazzi scavato
parecchio ci avevan trovato
dei resti di un tempo passato.
(La Settimana Enigmistica)

Troppo lento all'accensione. Però poi merita. Maial se merita!
(Elaborare)

I fighetti del pc della nostra generazione. Ma si bruceranno presto come tutti gli altri. Oh yes!
(Rolling Stone)