Eh sì, l’amore è debole

Non vorrei dire che porto sfiga, ma insomma: il fatto colpisce.
Benedetto XVI ha recentemente parlato dell’amore omosessuale come di un amore debole, e durante una cena tra amici la sottoscritta se ne è venuta fuori con la frase: “Beh, almeno gli omosessuali non divorziano! Avete visto i dati relativi al divorzio? Tendono sempre più verso l’alto! Se gli omosessuali hanno un ‘amore debole’, non è che le coppie eterosessuali stiano messe tanto meglio!”
Ecco, non sono passate neanche 48 ore dalla mia affermazione, che si registra il primo caso di gay-divorzio al mondo!
Poco tempo fa Liz King (40 anni) e Daphne Ligthart (36) furono una delle prime coppie lesbiche ad approfittare in Gran Bretagna del Civil Partnership Act: le due donne si erano infatti sposate lo scorso 11 Febbraio ad Ashford, nel Kent. Solo che Liz adesso è scappata con un’altra donna, presunta etero, che era stata pure invitata al matrimonio (“dove non aveva un’aria felice, e adesso capisco perché!”, dice Daphne). Matrimonio che secondo Daphne era tutta idea di Liz, la quale dal canto suo afferma si è sposata per far felice Daphne.
Al danno si aggiunge la beffa, visto che Liz l’infingarda le ha detto di “sloggiare”. Le due donne dovranno ora accordarsi presso un tribunale civile per la separazione dei beni.
Quanto alla sottoscritta, negherà di aver mai detto “Gli omosessuali non fanno divorzi”.

Nella foto, presa dal sito del Sun, Liz (in piedi) e Daphne (seduta) il giorno del loro matrimonio.

11 Responses to “Eh sì, l’amore è debole”


  • L’amore omosessuale è
    precisamente
    IDENTICO
    a quello
    eterosessuale.

    E pertanto non si presta a distinzioni. Di amore romantico ce n’è uno solo, preciso identico a prescindere dal sesso dei partner implicati. Basta con i buonismi sulla coppia omosessuale che dura di più, sui gay che non divorziano, sugli eterosessuali che invece signoramia. E’ la stessa cosa. E proprio per questo è giusto che i diritti siano gli stessi.

  • Oltre a poter avere il diritto a eredità e cose del genere, è anche giusto che in una coppia – se e quando si decide che è il momento – ci si possa impegnare davanti allo Stato. Con la conseguenza che se la stronza di turno butta l’altra nel mezzo a una strada dopo anni, quest’ultima ha dei diritti assicurati.
    Al di là del colore, mi sembra una eventualità normale. (Poi si può dare delle idiote alle due che si sono sposate per fare le pasionarie e celebrare lo storico traguardo della comunità glbt, anche se dopo anni non si amavano più reciprocamente: ma sono anche affari loro…)

  • 1) Giulia va a capo nei commenti!!!! Cosa sono questi favoritismi!? 2) per me si possono anche sposare, tanto è un vincolo del tutto simile al pacs. A me basta essere certo che mai e poi mai potranno farlo in una chiesa.

  • Giulia (Blasi o meno), ma io non ho mai detto che debba essere diverso, era semplicemente un modo di ironizzare (magari cattivello), sul “tempismo” del divorzio post frase di BXVI
    Non è che ho detto “Ahò, ‘sto matrimonio non s’ha da fare!”

  • Beh, gli omosessuali non divorziano perché non hanno diritto a sposarsi, e là dove ce l’hanno, lo hanno acquisito da molto poco tempo.
    La statistica si potrà fare forse fra una decina d’anni, se saremo fortunati.

  • Mi dispiace Euge ma la Chiesa cattolica non potrà mai celebrare matrimoni omosessuali, mi dispiace. Non sono accettate tutte le forme di sessualità che non hanno come fine la procreazione, figuriamoci l’ufficializzazione di esse davanti a Dio. Il matrimonio è un implicito impegno alla procreazione, da qua non si sfugge. Con questo non voglio dire che non sono favorevole ai matrimoni civili, anzi. Come hai detto tu “sono esseri umani esattamente come gli altri” e meritano i diritti delle coppie eterosessuali. Sono contrario ai pacs per il semplice fatto che tra quelli e un matrimonio civile non cambia praticamente nulla, tanto vale ammettere quest’ultimo. Non vedo, però, perché vogliano farlo in chiesa quando si sa benissimo che non sarà mai possibile. La raccolta firme di Grillo è innanzitutto immorale perché non è con un referendum che si cambiano le leggi del cristianesimo.E’ quasi equivalente a raccogliere firme per abolire uno dei comandamenti… ma per favore. Scusate l’infervoro, ma ci voleva.

  • Qualche pirla si è divertito a lasciare commenti a nome mio e di Giulia. Gli unici originali sono quelli rimasti. Mi scuso con tutti quanti, e con il Neurone che ha risposto, ma quanto avete letto non rispecchia il mio pensiero e prego di non appropriarvi in maniera becera delle identità altrui.

  • Si potrebbe mettere l’identificazione per i commenti, facendo in modo che i nick “usati” siano proibiti agli altri! La mia risposta resta comunque “universale”, chiunque sia stato a scriverla…

  • Aspetta che comincio a segnarmi la lista di persone da NON invitare al mio matrimonio…
    😉

  • @Neuroni: io che sono anticlericale fino al midollo quando si tratta di ingerenze della Chiesa nella vita dello Stato, non mi sognerei mai di imporre alla Chiesa da fuori il matrimonio gay (così come i preti donna, o qualsiasi altra cosa). Ogni Chiesa ha il diritto di organizzarsi e dare regole a sè e ai propri fedeli come vuole, con un grado più o meno ampio di democrazia interna (in quella romana cattolica ad esempio è molto basso)….i suoi fedeli se non sono d’accordo si regoleranno di conseguenza, eventualmente.
    (E capisco anche le motivazioni per cui i cattolici siano contrari all’estensione al matrimonio ai gay, hanno una loro logica). Una legge che entrasse dentro la sferadi autonomia di una religione sarebbe liberticida (per questo la petizione di Grillo, se esiste, mi pare una gran boiata).
    Il problema è tutto nella separazione tra Stato e Chiesa, in Italia inesistente (relativamente a quella cattolica): pochi tra i cattolici hanno la tua posizione e riconoscono che la “loro” legge non può vincolare tutti.

  • Sottoscrivo il commento di Disorder: libera Chiesa in libero Stato significa anche questo. Uno Stato laico dovrebbe riconoscere pari diritti ai suoi cittadini, senza discriminazioni di sesso o orientamento sessuale.

cribbio
Comments are currently closed.

Buffet

Le migliori foto di LondraNote sparse su alcune cose curiose
trovate a Londra

Le migliori foto di Berlino Do not walk outside this area:
le foto di Berlino

Ciccsoft Resiste!Anche voi lo leggete:
guardate le vostre foto

Lost finale serie stagione 6Il vuoto dentro lontani dall'Isola:
Previously, on Lost

I migliori album degli anni ZeroL'inutile sondaggio:
i migliori album degli anni Zero

Camera Ciccsoft

Si comincia!

Spot

Vieni a ballare in Abruzzo

Fornace musicante

Cocapera: e sei protagonista

Dicono di noi

Più simpatico di uno scivolone della Regina Madre, più divertente di una rissa al pub. Thank you, Ciccsoft!
(The Times)

Una lieta sorpresa dal paese delle zanzare e della nebbia fitta. Con Ciccsoft L'Italia riacquista un posto di primo piano nell'Europa dei Grandi.
(Frankfurter Zeitung)

Il nuovo che avanza nel mondo dei blog, nonostante noi non ci abbiamo mai capito nulla.
(La Repubblica)

Quando li abbiamo visti davanti al nostro portone in Via Solferino, capimmo subito che sarebbero andati lontano. Poi infatti sono entrati.
(Il Corriere della Sera)

L'abbiam capito subito che di sport non capiscono una borsa, anzi un borsone. Meno male che non gli abbiamo aperto la porta!
(La Gazzetta dello Sport)

Vogliono fare giornalismo ma non sono minimamente all'altezza. Piuttosto che vadano a lavorare, ragazzetti pidocchiosi!
(Il Giornale)

Ci hanno riempito di tagliandi per vincere il concorso come Gruppo dell'anno. Ma chi si credono di essere?
(La Nuova Ferrara)

Giovani, belli e poveri. Cosa volere di più? Nell'Italia di Berlusconi un sito dinamico e irriverente si fa strada come può.
(Il Resto del Carlino)

Cagnazz è il Mickey Mouse dell'era moderna e le tavole dei Neuroni, arte pura.
Topolino)

Un sito dai mille risvolti, una miniera di informazioni, talvolta false, ma sicuramente ben raccontate.
(PC professionale)

Un altro blog è possibile.
(Diario)

Lunghissimo e talvolta confuso nella trama, offre numerosi spunti di interpretazione. Ottime scenografie grazie anche ai quadri del Dovigo.
(Ciak)

Scandalo! Nemmeno Selvaggia Lucarelli ha osato tanto!
(Novella duemila)

Indovinello
Sarebbe pur'esso un bel sito
da tanti ragazzi scavato
parecchio ci avevan trovato
dei resti di un tempo passato.
(La Settimana Enigmistica)

Troppo lento all'accensione. Però poi merita. Maial se merita!
(Elaborare)

I fighetti del pc della nostra generazione. Ma si bruceranno presto come tutti gli altri. Oh yes!
(Rolling Stone)