Senza internet /4

Ammetto che con questa storia sto rompendo l’anima un

po’ a tutti, e che questa deriva personale dei miei post ha sfrombolato assai il rapace (cit.) però quest’oggi penso si sia raggiunto l’apice di tutta la

vicenda Alice-Nonno Libero perciò merita di essere raccontato.
Alle 19.30 circa di due giorni fa collego il router alla presa di corrente per verificare svogliatamente se è finalmente attiva la connessione ad internet, e

miracolo, c’è il segnale: tutte le spie sono accese. Corro ad aprire Firefox, provo a digitare un sito e vengo spedito nella pagina di benvenuto di

NonnoLibero dalla quale completare l’attivazione. Sorpresa: serve il “codice di configurazione” che mi è stato gentilmente spedito nella mia casella mail

senza il quale non posso terminare la procedura. Peccato non poter accedere ala mia mail ora da casa (ovviamente!) così rimando la festa visto anche un

impegno imminente.
Attenzione però: mia sorella nell’entusiasmo generale fa notare che è tutto il pomeriggio che riceviamo telefonate di gente che ha sbagliato

numero. Cercano una certa Barbara o al più un certo Marcello, ma nessuno dei due vive in casa mia. Sta a vedere che le due cose sono

connesse… ma no dai, possibile?>


Si. Mentre stiamo parlando suona un’ennesima volta il telefono, ci facciamo dire chi cercavano di preciso e la voce ci conferma di essere un’amica di

Barbara. Il numero che ha digitato è completamente diverso dal nostro quindi non si tratta di un errore. Disastro. Appena mette giù faccio una prova e

con il cellulare chiamo il mio numero di casa. Sul telefonino suona libero ma il telefono di casa NON SQUILLA. Nessuno risponde. Poi provo il processo

inverso per scoprire quale magico numero siamo diventati grazie a NonnoLibero e alla sua Adsl. Non c’è linea: il telefono è muto ma nonostante

questo riceve perfettamente le chiamate per quella povera famiglia ignara di essere tagliata fuori dal mondo per colpa nostra.
Esco di casa e non ci penso più. Il mattino seguente la linea è tornata. Possiamo effettuare chiamate però la prova telefonino è agghiacciante e

kafkiana. Noi siamo diventati Loro. Il nostro nuovo numero di casa è quello della famiglia ignara. Provando a chiamare il nostro vecchio numero

invece suona a vuoto ma non corrisponde alla famiglia perciò Telecom non ha semplicemente invertito due fili ma ha brutalmente escluso dal mondo della

telefonia una famiglia a caso dando il loro numero a noi. Se noialtri dobbiamo incazzarci, Barbara e Marcello saranno sicuro ancora più furiosi. Chiamo

prima Infostrada, poi Telecom per protestare, rilevano il disguido e promettono di risolvere entro la giornata.
Nel mentre riesco ad accedere all’home page di Libero (e solo a quella) per completare l’attivazione ma pur controllando per vie traverse la posta, del

codicillo utile in email nemmeno l’ombra. Attendo (im)pazientemente. Alle 18 circa di ieri, il nostro numero è tornato quello originale cui tanto siamo

affezionati, in compenso la spia adsl del router si è spenta nuovamente ed ora non sono più in grado nemmeno di andare sulla pagina dove

inserire il codice di attivazione.
Ora io lo so che è tutto uno scherzone della Telecom perchè li ho abbandonati, e sono sicuro che nel momento in cui mi arriverà il codice non potrò

accedere alla pagina e quando potrò accedere alla pagina il codice non sarà sufficiente e mi mancherà un altro codice fiscale, un documento, una

patente, un passaporto, una chiave di crittografia o una foto di Pacciani, qualcosa cribbio che mi impedirà di tornare ad avere una connessione come

ogni famiglia che si rispetti nel 2006, col progresso che mi passa sotto il naso, ricribbio.
Poi dicono che gli utenti sono caproni e non vogliono staccarsi da Telecom per pigrizia e perchè non han voglia di far tutte le beghe che occorrono. Sfido

io: con tutto quello che fan passare ad un volenteroso con una pazienza di Giobbe come la mia farebbero spazientire pure Gandhi o Papa Woityla.

Questo di adesso no, che si spazientisce spesso di suo a quanto pare.

11 Responses to “Senza internet /4”


  • Beh dai, il 3 ottobre non è ancora arrivato.

    Certo come attivazione è comica, spero per te che anche il servizio non sia “all’altezza” di questo avvio 😛

  • Non sai quanto ti capisco…
    Ho subito una odissea infinita con Libero che ancora ho il mal di mare.
    Una volta attivato, il servizio è ineccepibile, ma per entrare a far parte del club ce ne vuole.
    A me hanno attaccato subito il telefono (col numero giusto) e con la spia del modem accesa ma non c’è stato verso di ottenere il codice di connessione.
    Dopo oltre 2 settimane di attesa ho dovuto fare “l’italiano”.
    Mi sono fatto prestare una user name ed una password da un amico già abbonato a Libero ed ho effettuato l’accesso con quelle.
    Tutto funzionava alla grande e…miracolo, appena si sono accorti che accedevo mi hanno spedito immediatamente il codice, quando si dice efficienza.
    Mi consola solo il fatto che un amico che ha richiesto Alice ha attraversato odissee ancora peggiori…

  • euge,TI PREGO,pubblica tutti i tuoi Senza Internet in un libro…è il romanzo comico rivelazione del 2006,ti scongiuro!!è una situazione orripilante ma ti giuro sono qui in ufficio che mi sto sbellicando!!!!

  • Beh, l’hai vissuto un po’ male questo periodo da quello che vedo… 🙂

  • Bello eh? Pensa a chi (pur senza vivere tra i monti) è tagliato fuori a priori perchè l’adsl non arriva. E in più almeno 2-3 volte all’anno la linea del telefono se ne va via così, a cazzo, anche per una settimana, per problemi alle centraline che allaTeleZoz conoscono benissimo ma non gli frega nulla di risolvere (mi manca solo lo scambio di indentità ormai).

  • Il nome Marcello deve portare sfiga… a me è successa la stessa cosa: passo a Tele2 e dopo qualche giorno zacchete, il mio numero scompare. Telecom ovviamente scaricò il barile su Tele2 che era innocente (quando alzavo la cornetta sentivo un messaggio Telecom) e dopo aver rotto l’anima per una settimana al 187 cinque volte al giorno è passato di qui un tecnico che ha fatto due operazioni semplici: ha alzato la cornetta e ascoltato il messaggio per capire il tipo di danno, ha chiamato un numero magico intrattenendosi venti secondi con l’interlocutore giusto per fornirgli il mio numero di casa e… magia – tutto funzionante. Data la facilità di riparazione sono arciconvinto che sia stata una vendetta della Telecom!

  • ADSL di Tiscali, tutto bene, pare, sono anche gentilissimi. Risultato, 2 mesi e mezzo senza internet. Con tutto che come avevo un problema erano loro a chiamare i tecnici della Telecom che immancabilmente arrivavano nell’ultimo giorno previsto prima di essere passibili di sanzione. In tutto questo anche 10 giorni di assenza assoluta di segnale a cavallo di Natale e Capodanno (che tanto chi chiami o ti chiama durnate le feste?) E alle proteste sentirsi rispondere “Ma signore, è Natale” appunto… e alla fine un tecnico Telecom che arriva, sistema il tutto e mi dice “guardi che questi (Telecom) subappaltano a cani e porci”. In bocca al lupo, Eugenio

  • tutti con fastweb, datemi retta.

  • Bello davvero questo tuo blog…sulle cose Alice ne so qualcosa anch’io (quasi 4 mesi a pagare il servizio che non c’era). Ti verrò a trovare ancora…

  • Per Disorder- Avevo lo stesso problema con la centralina telecom del mio comune, ogni tanto si impallava e stavamo anche una settimana senza linea.
    Ho casualmente trovato la soluzione: un paio di cazzotti alla centralina! Non so il motivo tecnico (si muovono dei contatti, si resetta qualcosa, boh), ma ti assicuro che nel mio caso ha già funzionato perfettamente più volte.
    ciao

  • @Giovanni: grazie elladritta, la prossima volta al cazzotto ci penserò senz’altro! 🙂 Comunque nel mio caso tecnici Telecom (e non) ci hanno già spiegato il problema. La Telecom riempie le centraline (parlo di quelle locali, non quelle centrali del comune o zona) con il doppio delle linee che ci starebbero, quindi capita che ogni tanto salti tutto. Basterebbero dei lavoretti a tali centraline, ma per semplici utenti privati che pagano una linea ordinaria lorsignori non si scomodano….

cribbio
Comments are currently closed.

Buffet

Le migliori foto di LondraNote sparse su alcune cose curiose
trovate a Londra

Le migliori foto di Berlino Do not walk outside this area:
le foto di Berlino

Ciccsoft Resiste!Anche voi lo leggete:
guardate le vostre foto

Lost finale serie stagione 6Il vuoto dentro lontani dall'Isola:
Previously, on Lost

I migliori album degli anni ZeroL'inutile sondaggio:
i migliori album degli anni Zero

Camera Ciccsoft

Si comincia!

Spot

Vieni a ballare in Abruzzo

Fornace musicante

Cocapera: e sei protagonista

Dicono di noi

Più simpatico di uno scivolone della Regina Madre, più divertente di una rissa al pub. Thank you, Ciccsoft!
(The Times)

Una lieta sorpresa dal paese delle zanzare e della nebbia fitta. Con Ciccsoft L'Italia riacquista un posto di primo piano nell'Europa dei Grandi.
(Frankfurter Zeitung)

Il nuovo che avanza nel mondo dei blog, nonostante noi non ci abbiamo mai capito nulla.
(La Repubblica)

Quando li abbiamo visti davanti al nostro portone in Via Solferino, capimmo subito che sarebbero andati lontano. Poi infatti sono entrati.
(Il Corriere della Sera)

L'abbiam capito subito che di sport non capiscono una borsa, anzi un borsone. Meno male che non gli abbiamo aperto la porta!
(La Gazzetta dello Sport)

Vogliono fare giornalismo ma non sono minimamente all'altezza. Piuttosto che vadano a lavorare, ragazzetti pidocchiosi!
(Il Giornale)

Ci hanno riempito di tagliandi per vincere il concorso come Gruppo dell'anno. Ma chi si credono di essere?
(La Nuova Ferrara)

Giovani, belli e poveri. Cosa volere di più? Nell'Italia di Berlusconi un sito dinamico e irriverente si fa strada come può.
(Il Resto del Carlino)

Cagnazz è il Mickey Mouse dell'era moderna e le tavole dei Neuroni, arte pura.
Topolino)

Un sito dai mille risvolti, una miniera di informazioni, talvolta false, ma sicuramente ben raccontate.
(PC professionale)

Un altro blog è possibile.
(Diario)

Lunghissimo e talvolta confuso nella trama, offre numerosi spunti di interpretazione. Ottime scenografie grazie anche ai quadri del Dovigo.
(Ciak)

Scandalo! Nemmeno Selvaggia Lucarelli ha osato tanto!
(Novella duemila)

Indovinello
Sarebbe pur'esso un bel sito
da tanti ragazzi scavato
parecchio ci avevan trovato
dei resti di un tempo passato.
(La Settimana Enigmistica)

Troppo lento all'accensione. Però poi merita. Maial se merita!
(Elaborare)

I fighetti del pc della nostra generazione. Ma si bruceranno presto come tutti gli altri. Oh yes!
(Rolling Stone)