Quando Tremonti si prende la ragione

Cara Rula Jebreal, se durante una intervista scegli la strada della decisione sii decisa ma attenta al rinculo. Vederti in difficoltà con l’ex Ministro Giulio Tremonti non è stato bello. Pochi minuti fa a Samarcanda, pardon, Annozero, hai provato ad incalzare Tremonti e lui ti ha infilzata. Si parlava della riduzione delle spese per la chiusura dei conti bancari attuata dal governo Prodi. Alle perplessità di Tremonti hai risposto con la tua esperienza personale dicendo che hai chiuso da poco un conto e che ti è costato poco perchè l’hai fatto con internet e con fare da maestrina gli hai detto: "Si chiama home banking". E lui: "Quanti italiani secondo lei hanno l’home banking?". Il meglio che sei riuscita a ribattere è stato: "Spero tanti". Cara Rula Jebreal, da quando non è più ministro Tremonti passa il suo tempo in televisione e si diverte un mondo a fare battute; stasera però ha fatto la spalla.

6 Responses to “Quando Tremonti si prende la ragione”


  • Rula Jebral non mi piace, soprattutto come giornalista.
    Resta il fatto che quello che intedeva dire è semplice: in 5 anni il governo liberista di destra non ha fatto nulla per liberalizzare, in 5 mesi il governo comunista ha cancellato i costi di chiusura conti.
    Far rilevare che bisogna ancora andare in banca a firmare dei moduli per chiudere il conto è semplicemente ridicolo.

  • caro gabriele, alla jebral rinfaccio un problema di comunicazione. dopo che tremonti le ha fatto la domanda sull’home banking avrebbe dovuto replicare con quello che hai detto tu. giornalisticamente non si fa ma in quel caso visto che si era ficcata in un tunnel lo doveva fare non tanto per salvare se stessa ma perchè così facendo ha lasciato che passasse il concetto di tremonti… mica tutti usano internet… e l’elettorato anziano che si vede aumentare la bolletta della corrente non pensa a risparmiare su un conto corrente tramite internet.

  • ma lei è sempre così: piena di finta aggressività e supponenza…vuole dare l’impressione della giornalista con gli artigli ma le sue ‘artigliate’ sono spesso dei timidi graffietti e per di più fuori bersaglio.
    un sottoprodotto inutile della tv berlusconiana di questi anni

  • nessuno, esatto. ed è per questo che farà un carrierone. come ce la vedi al posto di vespa?

  • e’ un pettegolezzo, ma sembra che a la7 non la sopporti nessuno; in particolare sembra che non la sopporti il neodirettore del tgla7,Piroso.

  • e’ un pettegolezzo, ma sembra che a la7 non la sopporti nessuno; in particolare sembra che non la sopporti il neodirettore del tgla7,Piroso.

cribbio
Comments are currently closed.

Buffet

Le migliori foto di LondraNote sparse su alcune cose curiose
trovate a Londra

Le migliori foto di Berlino Do not walk outside this area:
le foto di Berlino

Ciccsoft Resiste!Anche voi lo leggete:
guardate le vostre foto

Lost finale serie stagione 6Il vuoto dentro lontani dall'Isola:
Previously, on Lost

I migliori album degli anni ZeroL'inutile sondaggio:
i migliori album degli anni Zero

Camera Ciccsoft

Si comincia!

Spot

Vieni a ballare in Abruzzo

Fornace musicante

Cocapera: e sei protagonista

Dicono di noi

Più simpatico di uno scivolone della Regina Madre, più divertente di una rissa al pub. Thank you, Ciccsoft!
(The Times)

Una lieta sorpresa dal paese delle zanzare e della nebbia fitta. Con Ciccsoft L'Italia riacquista un posto di primo piano nell'Europa dei Grandi.
(Frankfurter Zeitung)

Il nuovo che avanza nel mondo dei blog, nonostante noi non ci abbiamo mai capito nulla.
(La Repubblica)

Quando li abbiamo visti davanti al nostro portone in Via Solferino, capimmo subito che sarebbero andati lontano. Poi infatti sono entrati.
(Il Corriere della Sera)

L'abbiam capito subito che di sport non capiscono una borsa, anzi un borsone. Meno male che non gli abbiamo aperto la porta!
(La Gazzetta dello Sport)

Vogliono fare giornalismo ma non sono minimamente all'altezza. Piuttosto che vadano a lavorare, ragazzetti pidocchiosi!
(Il Giornale)

Ci hanno riempito di tagliandi per vincere il concorso come Gruppo dell'anno. Ma chi si credono di essere?
(La Nuova Ferrara)

Giovani, belli e poveri. Cosa volere di più? Nell'Italia di Berlusconi un sito dinamico e irriverente si fa strada come può.
(Il Resto del Carlino)

Cagnazz è il Mickey Mouse dell'era moderna e le tavole dei Neuroni, arte pura.
Topolino)

Un sito dai mille risvolti, una miniera di informazioni, talvolta false, ma sicuramente ben raccontate.
(PC professionale)

Un altro blog è possibile.
(Diario)

Lunghissimo e talvolta confuso nella trama, offre numerosi spunti di interpretazione. Ottime scenografie grazie anche ai quadri del Dovigo.
(Ciak)

Scandalo! Nemmeno Selvaggia Lucarelli ha osato tanto!
(Novella duemila)

Indovinello
Sarebbe pur'esso un bel sito
da tanti ragazzi scavato
parecchio ci avevan trovato
dei resti di un tempo passato.
(La Settimana Enigmistica)

Troppo lento all'accensione. Però poi merita. Maial se merita!
(Elaborare)

I fighetti del pc della nostra generazione. Ma si bruceranno presto come tutti gli altri. Oh yes!
(Rolling Stone)