Tempismo

Non hanno mai negato un funerale a nessuno. Criminali, assassini, stupratori, pedofili, ladri, farabutti, anche il più indegno delle creature divine ha ricevuto uno straccio di funerale. E poi alla vigilia di Natale (coincidenza sinistra) non lo concedono a un essere umano che ha tentato di eseguire con dignità, seguendo la propria volontà, il compito più difficile che possa capitare a un uomo: morire.

Questo sguazzare nei cavilli dei sacri riti ricorda il più cieco burocrate che si muove sadico tra le pieghe dei protocolli, ricorda una perversione degna di un serial killer disturbato. Soppesare e distinguere, quando muore un uomo, non conviene ai messaggeri divini, e la parola "vergogna" questa volta non è stata usata a sproposito. Di una cosa vorrei ringraziare il puntuale Vicariato: l’indignazione per la sua precisazione tramite comunicato stampa mi ha fatto tornare alla mente sbiaditi ricordi del Catechismo, quando mi leggevano un libro in cui stava scritto che per creare una Chiesa basta che si riuniscano due persone a pregare. Un implicito promemoria da usare come anticorpo contro la cancrena che oggi pervade gli Apostoli del Signore.

8 Responses to “Tempismo”


  • e pensare che a pinochet l’hanno concesso…

  • Allora, per come ho letto io la dichiarazione del Vaticano i funerali religiosi son stati negati non per quel che è accaduto, ma per l’espressa volontà del defunto.
    Vedila così, tu non vuoi i funerali religiosi, lo dichiari, sei co-presidente di un’associazione che va a cozzare profondamente coi dettami di una religione, non ti sei mai espresso come credente bensì come ateo, convinto e dichiarato.
    Ora, dopo la tua morte qualcuno PER TE si arroga il diritto di seppellirti secondo il rito di una qualche religione.
    Ecco, se la tua precedente posizione era universalmente nota la Chiesa farà bene a rifiutare il funerale religioso. Ci si ricordi che si sta dando per scontata l’appartenenza religiosa di Welby.
    Detto ciò ci vedo una gfrossa strumentalizzazione da parte della stampa che non ha spiegato chiaramente la posizione della Chiesa.

  • Immaginavo… Anche questa… La Chiesa non è un ente pubblico… Quando parla alle coscienze zitta e riga… Quando c’è bisogno invece la si vuole OBBLIGARE a fare ciò che le è impossibile. Ma dov’è finita la vostra onestà intellettuale! E poi… quali cavilli? Leggetevi il Catechismo della Chiesa Cattolica, ripeto, prima di accusare! Anche se uno ha letto per 10 minuti 30 righe del Vangelo capisce benissimo perchè il funerale a Welby non si può fare. Volete farci tacere quando diciamo la nostra. Volete farci tacere quando ci schieriamo contro le barbarie. Volete anche farci fare i comodi vostri… Pinochet è stato citato bene… In Italia la libertà religiosa è un lusso che ai Cattolici non si vuole più permettere. Bene…

  • Notayo, perchè dici “volete”? Cosa ne sai scusa del mio credo religioso?

  • Qualcuno ha commentato pro… siete già in 2..

  • “In Italia la libertà religiosa è un lusso che ai Cattolici non si vuole più permettere.”

    Questa è da incorniciare ed appendere sopra la scrivania in alto in alto, quando uno si sente giù e guarda verso il cielo se la ritrova davanti e si fa una grassa risata. Sono cose che tirano su il morale.
    Comunque per restare in tema, se il funerale religioso non fosse stato chiesto non sarebbe stato “rifiutato”, per cui se c’è un rifiuto c’è qualcuno che aveva intenzione di farglielo (probabilmente la moglie). A me come scelta è piaciuta, mi pare sacrosanto che si mettano dei paletti e si segnino delle distanze, troppo volte la morte diventa la facile occasione di riunione e semplificazione dei contrasti. Invece la morte è una cosa complicata, meglio capire bene da che parte si è.

cribbio
Comments are currently closed.

Buffet

Le migliori foto di LondraNote sparse su alcune cose curiose
trovate a Londra

Le migliori foto di Berlino Do not walk outside this area:
le foto di Berlino

Ciccsoft Resiste!Anche voi lo leggete:
guardate le vostre foto

Lost finale serie stagione 6Il vuoto dentro lontani dall'Isola:
Previously, on Lost

I migliori album degli anni ZeroL'inutile sondaggio:
i migliori album degli anni Zero

Camera Ciccsoft

Si comincia!

Spot

Vieni a ballare in Abruzzo

Fornace musicante

Cocapera: e sei protagonista

Dicono di noi

Più simpatico di uno scivolone della Regina Madre, più divertente di una rissa al pub. Thank you, Ciccsoft!
(The Times)

Una lieta sorpresa dal paese delle zanzare e della nebbia fitta. Con Ciccsoft L'Italia riacquista un posto di primo piano nell'Europa dei Grandi.
(Frankfurter Zeitung)

Il nuovo che avanza nel mondo dei blog, nonostante noi non ci abbiamo mai capito nulla.
(La Repubblica)

Quando li abbiamo visti davanti al nostro portone in Via Solferino, capimmo subito che sarebbero andati lontano. Poi infatti sono entrati.
(Il Corriere della Sera)

L'abbiam capito subito che di sport non capiscono una borsa, anzi un borsone. Meno male che non gli abbiamo aperto la porta!
(La Gazzetta dello Sport)

Vogliono fare giornalismo ma non sono minimamente all'altezza. Piuttosto che vadano a lavorare, ragazzetti pidocchiosi!
(Il Giornale)

Ci hanno riempito di tagliandi per vincere il concorso come Gruppo dell'anno. Ma chi si credono di essere?
(La Nuova Ferrara)

Giovani, belli e poveri. Cosa volere di più? Nell'Italia di Berlusconi un sito dinamico e irriverente si fa strada come può.
(Il Resto del Carlino)

Cagnazz è il Mickey Mouse dell'era moderna e le tavole dei Neuroni, arte pura.
Topolino)

Un sito dai mille risvolti, una miniera di informazioni, talvolta false, ma sicuramente ben raccontate.
(PC professionale)

Un altro blog è possibile.
(Diario)

Lunghissimo e talvolta confuso nella trama, offre numerosi spunti di interpretazione. Ottime scenografie grazie anche ai quadri del Dovigo.
(Ciak)

Scandalo! Nemmeno Selvaggia Lucarelli ha osato tanto!
(Novella duemila)

Indovinello
Sarebbe pur'esso un bel sito
da tanti ragazzi scavato
parecchio ci avevan trovato
dei resti di un tempo passato.
(La Settimana Enigmistica)

Troppo lento all'accensione. Però poi merita. Maial se merita!
(Elaborare)

I fighetti del pc della nostra generazione. Ma si bruceranno presto come tutti gli altri. Oh yes!
(Rolling Stone)