Forza Nuova, vecchi orrori: un convegno sulle SS (?)

9 Responses to “Forza Nuova, vecchi orrori: un convegno sulle SS (?)”


  • Purtroppo l’estrema destra sta tornando fuori in massa, se si pensa che il 10 febbraio la fiamma tricolore e forza nuova vogliono organizzare una manifestazione a livorno… C’è solo da sperare che non gli concedano la piazza altrimenti non oso immaginare cosa può venire fuori…

  • non ho mai condiviso il “reato” di apologia del fascismo o del nazismo.

    sono sempre stato di sinistra e ho sempre creduto nella libertà di espressione, quella vera.

    condannare le intenzioni delle persone non serve a nulla, anzi può essere moolto controproducente.

  • Io invece la penso come nel post. Non senza andare in crisi, per l’incoerenza con la libertà di pensiero che sostengo in via generale.
    Però la vince in me il principio (più politico che giuridico, senz’altro) che un ordinamento democratico debba mettere dei limiti, verso certe idee che ne negano i presupposti di convivenza e i principi fondamentali.

    Poi naturalmente quando vedo che in concreto le leggi contro l’apologia di fascismo non vengono mai fatte rispettare (così come la legge Mancino controi crimini d’odio, che adesso probabilmente verrà riespansa dal ddl Mastella) mi cadono le braccia, perchè così si rende possibile un vulnus alla libertà di opinione senza che poi ne derivino almeno effetti pratici positivi…

  • Disorder mi ha rubato le parole di bocca (marrano!). Scherzi a parte, sono anch’io per la libera espressione, ma credo ci sia una differenza fra il diritto “alla parola” e il diritto “all’insulto”. Perché, parliamoci chiaro, di questo si tratta: secondo voi i forzanuovisti vogliono intraprendere un’analisi storica delle Waffen SS? Rido al solo pensiero. Certo, faranno tutto “in casa”, dentro uno dei loro circoli, ma rimane il fatto che organizzare una manifestazione di questo tipo, e per di più in concomitanza con la Giornata della Memoria, rappresenta uno sputo in faccia deliberato, e senza alcun pudore. Contro simili vergogne anche le democrazie devono saper mettere dei paletti, pochi ma solidi.

  • Allibita. Ma neanche tanto.

  • sono fascista e fiero di esserlo!

  • Anche io sono Fascista e Fiero di esserlo, ma vorrei aggiungere una cosa.
    Se una e NON MANIFESTAZIONE sulle SS viene fatta (e io c’ero) in Privato SOLO per discutere dell’orientamento militare e non dittatoriale, non vedo nulla di male. Se ne parla anche in molte università. Anzi, alcune strategie e pratiche messe in atto proprio dalle Waffen SS, Tutt’oggi vengono ancora studiate e applicate dai più Potenti Eserciti del mondo…un esempio? La BlitzKrieg (Guerra Lampo) che mirava specificatamente a colpire nel più breve tempo possibile obbiettivi militari e strategici di vitale importanza.

    Poi non diciamo che è stato fatto apposta per “sputare” sull’anniversario di liberazione del campo di concentramento. Per favore…
    Oggi si svolgono attività con Bandiere munite di falce e martelli che inneggiano ad un comunismo (realmente MAI esistito in italia…se non credete chiedete a qualche anziano Russo o dei paesi dell’ex unione sovietica e poi ne riparliamo), anche nei giorni medesimi del ricordo di Tutti gli Italiani massacrati nelle “””Foibe””” dai partigiani comunisti italiani e slavi di tito, e NESSUNO e sottolineo NESSUNO, critica ciò.
    Cos’è? Noi Italiani siamo MERDA? siamo Feccia da dimenticare? Siamo inferiori a tutti gli altri caduti di tutte le Guerre? Facciamo così schifo?
    DOCUMENTARSI prima di commentare o giudicare.

    Grazie.

  • Scusate…nella terza riga, prima di NON MANIFESTAZIONE, ho dimenticato di aggiungere “Se una CONFERENZA”

cribbio
Comments are currently closed.

Buffet

Le migliori foto di LondraNote sparse su alcune cose curiose
trovate a Londra

Le migliori foto di Berlino Do not walk outside this area:
le foto di Berlino

Ciccsoft Resiste!Anche voi lo leggete:
guardate le vostre foto

Lost finale serie stagione 6Il vuoto dentro lontani dall'Isola:
Previously, on Lost

I migliori album degli anni ZeroL'inutile sondaggio:
i migliori album degli anni Zero

Camera Ciccsoft

Si comincia!

Spot

Vieni a ballare in Abruzzo

Fornace musicante

Cocapera: e sei protagonista

Dicono di noi

Più simpatico di uno scivolone della Regina Madre, più divertente di una rissa al pub. Thank you, Ciccsoft!
(The Times)

Una lieta sorpresa dal paese delle zanzare e della nebbia fitta. Con Ciccsoft L'Italia riacquista un posto di primo piano nell'Europa dei Grandi.
(Frankfurter Zeitung)

Il nuovo che avanza nel mondo dei blog, nonostante noi non ci abbiamo mai capito nulla.
(La Repubblica)

Quando li abbiamo visti davanti al nostro portone in Via Solferino, capimmo subito che sarebbero andati lontano. Poi infatti sono entrati.
(Il Corriere della Sera)

L'abbiam capito subito che di sport non capiscono una borsa, anzi un borsone. Meno male che non gli abbiamo aperto la porta!
(La Gazzetta dello Sport)

Vogliono fare giornalismo ma non sono minimamente all'altezza. Piuttosto che vadano a lavorare, ragazzetti pidocchiosi!
(Il Giornale)

Ci hanno riempito di tagliandi per vincere il concorso come Gruppo dell'anno. Ma chi si credono di essere?
(La Nuova Ferrara)

Giovani, belli e poveri. Cosa volere di più? Nell'Italia di Berlusconi un sito dinamico e irriverente si fa strada come può.
(Il Resto del Carlino)

Cagnazz è il Mickey Mouse dell'era moderna e le tavole dei Neuroni, arte pura.
Topolino)

Un sito dai mille risvolti, una miniera di informazioni, talvolta false, ma sicuramente ben raccontate.
(PC professionale)

Un altro blog è possibile.
(Diario)

Lunghissimo e talvolta confuso nella trama, offre numerosi spunti di interpretazione. Ottime scenografie grazie anche ai quadri del Dovigo.
(Ciak)

Scandalo! Nemmeno Selvaggia Lucarelli ha osato tanto!
(Novella duemila)

Indovinello
Sarebbe pur'esso un bel sito
da tanti ragazzi scavato
parecchio ci avevan trovato
dei resti di un tempo passato.
(La Settimana Enigmistica)

Troppo lento all'accensione. Però poi merita. Maial se merita!
(Elaborare)

I fighetti del pc della nostra generazione. Ma si bruceranno presto come tutti gli altri. Oh yes!
(Rolling Stone)