Monthly Archive for July, 2007

Page 2 of 2

Buongiorno Nordkapp – Buona la prima

PRIMA PUNTATA
Dove i due ciclisti salutano e ringraziano il pubblico copioso alla partenza, si fanno accompagnare dagli amici fino al Po, fanno le foto di rito, si fanno offrire da bere a Padova, si fanno ospitare a Treviso, bucano, ribucano, tribucano le gomme, fanno le rockstar a Cortina, salutano l'Italia e incontrano le tormente di neve dell'Austria.

In collegamento Skype esclusivo, ecco com'è andata la prima parte del viaggio, tra partenze e ripartenze. In studio per voi Attimo e TheEgo, chevvelodiciamoaffà. Gustatevela!

Per scaricare la puntata fai clic sul pulsante qui sotto (formato mp3 - 25' circa, 10 Mb).

Girandomi nel letto

Girandomi nel letto ho pensato a te stanotte. Ho pensato ad una canzone il cui ritornello ossessivo si ripeteva nella mia mente di seguito, di seguito, di seguito... Ti vedevo felice, tenendomi per mano e al contempo mi scoprivo così fragile, vulnerabile... Luglio e il suo caldo afoso e le serate dove invece c'è vento e bisogna coprirsi e non si capisce mai come vestirsi. E che due palle ste stagioni pazze aggiungerei. Avevi i capelli sciolti al vento e cantavi, mi sono sentito di colpo adulto, volevo proteggerti senza sapere da cosa. E poi vecchio, malandato su una tazza del cesso ad espiare i miei peccati... Ma da cosa ti avrei protetto? Una piccola donna forte come te non sarebbe venuta giù nemmeno con una tempesta. Una roccia sotto quel viso di miele apparentemente gracile e bisognoso di cure. Una bimba tenace dentro quel corpo morbido e liscio. Ho cercato inutilmente di insinuarmi tra le pieghe del divano letto in una posizione comoda, ho guardato venire giorno, ho fissato l'orologio a lungo. Quanto è lunga da passare un'ora quando non si ha niente da fare. Ho pensato di morire, che mi avreste trovato in bagno al mattino riverso in terra. Forse solo svenuto ma sono sempre pessimista. Avreste notato che mi ero allacciato solo alcuni bottoni della camicia per fare in fretta. Morire in camicia, che ridere. Lord fino alla fine, vestito da inglesino come alle elementari. O peggio, con due ceffoni mi avreste svegliato e tirato su... Che imbarazzo! Ma ho riguadagnato il letto da me, malandato, non volevo disturbarti svegliandoti in piena notte. Sei sempre troppo gentile con me. Siete sempre troppo gentili con me. Tuo padre al bancone a mezzanotte pareva un barman che dispensava panini deliziosi e nettare degli dei quando forse voleva solo andare a letto.
Alle cinque del mattino eravamo solo io, un lenzuolo stropicciato e i tuoi occhi sinceri quando una tregua di qualche ora mi ha concesso il sonno che dopotutto meritavo. E tu avevi vestiti adatti per le tue guerre stellari. E tu avevi vestiti adatti per le tue guerre stellari. E tu avevi...

La Bibbia di Zebedeo

Dal libro della Genesi.

Viveva in quel tempo un uomo di nome Sansone, dotato di una forza straordinaria e di una verga dalle dimensioni titaniche. Egli sapeva il fatto suo, ma anche quello degli altri e questo dava fastidio sopprattutto ai Filistei, che erano un popolo molto riservato e la cui regola principale era: fatti i casi tuoi! Essi, adirati con Sansone, gli dissero:" Fatti i casi tuoi!" ma lui rispose:" Ah!.." e basta. Una sera Sansone rientrò e trovò la sua compagna Dalila che gli disse:" Vieni a tavola che sennò si freddano i sofficini", egli si sedette, mangiò, ma dopo la prima boccata si sentì male e svenne. Al suo risveglio scoprì che Dalila lo aveva tradito e che i Filistei gli avevano tagliato i capelli, allora infuriato disse: "Cretini, la mia forza non sta nei capelli ma nei peli delle ascelle!", quindi prese i Filistei uno per uno, li intinse nella pece, li cosparse di piume e li lanciò  nella riserva dove un gruppo di cacciatori li riempirono di fiondate. Alla sera vennero serviti con la polenta alla sagra paesana.      
Parola di Dio.

Partiti!

Dopo quasi due anni di preparazione, dopo avercela menata in lungo e in largo con Nordkapp qui e Nordkapp li, dopo aver bussato praticamente ad ogni porta a Ferrara in cerca di sponsor e patrocini, dopo aver avuto bici, furgone, divise, materiale tecnico, medico, gingilli, computer vari e ministaff al seguito, FINALMENTE, ieri 1 luglio 2007 SONO PARTITI Simone Dovigo e Marco Marzola, i ragazzi di Ferrara-Nordkapp.
Oltre 4000 km in bicicletta per raggiungere il tetto d'Europa, prime pagine sui giornali e ospitate in tv a profusione, qui non si parla d'altro che degli "ambasciatori di Ferrara in bici"...
Noi, che abbiamo seguito la vicenda fin dal principio (Attimo è nello staff organizzativo con un ruolo di prim'ordine e Littlewitch cura i rapporti con l'estero) eravamo ovviamente presenti alla partenza, con tanto di fazzoletti in mano e magliette celebrative (le foto sono più in basso).
Ieri l'arrivo a Treviso, stasera saranno a Cortina e poi via oltre confine verso l'Europa dell'est fino ad arrivare lassù dove le temperature si fanno più fredde e le salite più impervie.

Io e Attimo (e nelle prossime puntate anche i mitici Neuroni Pigroni) li seguiremo qui dalla Bassa, seduti comodamente ai nostri posti. Vi aggiorneremo con le ultime notizie, le curiosità, i retroscena e le buffonate su questa folle spedizione biciclara. Per farlo ci collegheremo con loro tramite Skype per sentire in diretta cosa sta succedendo, vi racconteremo storie e curiosità sui posti che attraverseranno, il tutto comodamente impacchettato in un podcast estivo da seguire man mano dando un'ipotetica spinta e sostegno a questi ragazzi.
"Buongiorno Nordkapp" sarà trasmesso congiuntamente sui siti di Ciccsoft e Occhiaperti.net a partire dalla prima puntata il 5 luglio dove vi racconteremo della partenza e dell'attraversamento delle Alpi...
Che altro aggiungere? In bocca al lupo a questi temerari del ciclismo amatoriale... e restate sintonizzati!

Eccovi alcuni momenti della partenza dei due ciclisti:


Il furgone al seguito dei ciclisti, tempestato di sponsor


I due ciclisti ricevono dal sottoscritto un biglietto del treno simbolico per Nordkapp (per emergenze!)


Il tavolo con adesivi e cartoline


I due ciclisti in tenuta ufficiale, con amici, parenti e appassionati


I due ciclisti: Marco e Simone, con Damiano (maglia bianca) davanti al Castello Estense


Emanuele (il guidatore del furgone e l'uomo-tuttofare della spedizione) e Roby da Milano


I primi chilometri fuori Ferrara, con furgone e amici al seguito


Uno sguardo d'intesa e via...alla conquista dell'Europa!

Buffet

Le migliori foto di LondraNote sparse su alcune cose curiose
trovate a Londra

Le migliori foto di Berlino Do not walk outside this area:
le foto di Berlino

Ciccsoft Resiste!Anche voi lo leggete:
guardate le vostre foto

Lost finale serie stagione 6Il vuoto dentro lontani dall'Isola:
Previously, on Lost

I migliori album degli anni ZeroL'inutile sondaggio:
i migliori album degli anni Zero

Camera Ciccsoft

Si comincia!

Spot

Vieni a ballare in Abruzzo

Fornace musicante

Cocapera: e sei protagonista

Dicono di noi

Più simpatico di uno scivolone della Regina Madre, più divertente di una rissa al pub. Thank you, Ciccsoft!
(The Times)

Una lieta sorpresa dal paese delle zanzare e della nebbia fitta. Con Ciccsoft L'Italia riacquista un posto di primo piano nell'Europa dei Grandi.
(Frankfurter Zeitung)

Il nuovo che avanza nel mondo dei blog, nonostante noi non ci abbiamo mai capito nulla.
(La Repubblica)

Quando li abbiamo visti davanti al nostro portone in Via Solferino, capimmo subito che sarebbero andati lontano. Poi infatti sono entrati.
(Il Corriere della Sera)

L'abbiam capito subito che di sport non capiscono una borsa, anzi un borsone. Meno male che non gli abbiamo aperto la porta!
(La Gazzetta dello Sport)

Vogliono fare giornalismo ma non sono minimamente all'altezza. Piuttosto che vadano a lavorare, ragazzetti pidocchiosi!
(Il Giornale)

Ci hanno riempito di tagliandi per vincere il concorso come Gruppo dell'anno. Ma chi si credono di essere?
(La Nuova Ferrara)

Giovani, belli e poveri. Cosa volere di più? Nell'Italia di Berlusconi un sito dinamico e irriverente si fa strada come può.
(Il Resto del Carlino)

Cagnazz è il Mickey Mouse dell'era moderna e le tavole dei Neuroni, arte pura.
Topolino)

Un sito dai mille risvolti, una miniera di informazioni, talvolta false, ma sicuramente ben raccontate.
(PC professionale)

Un altro blog è possibile.
(Diario)

Lunghissimo e talvolta confuso nella trama, offre numerosi spunti di interpretazione. Ottime scenografie grazie anche ai quadri del Dovigo.
(Ciak)

Scandalo! Nemmeno Selvaggia Lucarelli ha osato tanto!
(Novella duemila)

Indovinello
Sarebbe pur'esso un bel sito
da tanti ragazzi scavato
parecchio ci avevan trovato
dei resti di un tempo passato.
(La Settimana Enigmistica)

Troppo lento all'accensione. Però poi merita. Maial se merita!
(Elaborare)

I fighetti del pc della nostra generazione. Ma si bruceranno presto come tutti gli altri. Oh yes!
(Rolling Stone)