Puoi chiamarci se vuoi ragazzi persi

E anche stavolta è servito prontamente lo spauracchio da dare in pasto alle folle, farle ruminare. Il Tg5 ha pure ritirato fuori le statistiche sugli ultras, che tra autogrill e pestaggi notturni fanno sempre la loro porca figura. L’evento di cronaca verrà digerito e produrrà i detriti che andranno a concimare il "dibattito politico" (Fini e relativo codazzo non perdono tempo), diventerà materia di sondaggio. Tutto si riduce a propaganda e tende a dilatare i contorni della vicenda, il morto è sepolto dalla retorica del Male che questa volta si impersona sotto forza di neonazismo.
A questo punto il motivo più ovvio e accettabile per spiegare l’omicidio risulta essere effettivamente una sigaretta negata. O l’essere di destra estrema lo trovate un movente più credibile? Allora dovremmo automaticamente accettare l’ira populista che identifica inderogabilmente come stupratori ogni rumeno per strada, e come ladri infami ogni zingaro che si aggira nelle periferie.
Dare l’enfasi sull’estrazione politica degli arrestati serve solo a coprire la paura e l’incapacità di accettare che sì, Nicola è effettivamente morto per aver negato una sigaretta a un passante. Ci vorrebbero le magliette rosse e le candele alla finestra per questo Nulla qui, altro che xenofobia e nazismo.

3 Responses to “Puoi chiamarci se vuoi ragazzi persi”


  • Oggi mentre andavo a prendere un caffè sotto casa sono stato catturato da una discussione di 2 guardie giurate.
    Uno diceva all’altro ” Ma volevano solo divertirsi un po ”
    L’altro annuiva. “Divertirsi” !!
    Sono rimasto a fissarli per un po ..
    A Verona come nel veneto il problema esiste.
    Tutto tende in una direzione ..
    Tu parli di nulla con nulla.

  • Io onestamente tutti sti ragazzi annoiatili manderei a lavorare, a spaccarsi la schiena con un bel lavoro umile, a fare volontariato per le persone disagiate, a sbattersi otto ore al giorno per il prossimo.
    Poi vediamo se nel tempo libero hanno ancora tanta voglia e tanta forza per giocare a fare il gruppetto estremista politico
    A me spiace moltissimo per quel che è successo ma sti cinque cretini sono figli della sottocultura violenta che passa di continuo per ogni mezzo televisivo.
    La sensazione di irrealtà che permea ogni fatto, il fanatismo mediatico che fa perdere il contatto con la realtà.
    Chissà che pensavano mentre lo ammazzavano, magari che dopo poi tanto si rialzava come in Doom o Quake, magari non avevano mai visto un morto in vita loro, magari. Magari pensavano solo di potersi “divertire”, magari pensavano che non ci sarebbero state conseguenze.
    Mi fa ribrezzo sentirli definire naziskin o neonazi o insomma quel che leggo sui giornali, questi son se possibile addirittura peggio e il motivo per cui la stampa ha necessità di etichettarli.
    Per non ammettere che sono normalissimi ragazzi annoiati qualunque, specchio di questa società.

cribbio
Comments are currently closed.

Buffet

Le migliori foto di LondraNote sparse su alcune cose curiose
trovate a Londra

Le migliori foto di Berlino Do not walk outside this area:
le foto di Berlino

Ciccsoft Resiste!Anche voi lo leggete:
guardate le vostre foto

Lost finale serie stagione 6Il vuoto dentro lontani dall'Isola:
Previously, on Lost

I migliori album degli anni ZeroL'inutile sondaggio:
i migliori album degli anni Zero

Camera Ciccsoft

Si comincia!

Spot

Vieni a ballare in Abruzzo

Fornace musicante

Cocapera: e sei protagonista

Dicono di noi

Più simpatico di uno scivolone della Regina Madre, più divertente di una rissa al pub. Thank you, Ciccsoft!
(The Times)

Una lieta sorpresa dal paese delle zanzare e della nebbia fitta. Con Ciccsoft L'Italia riacquista un posto di primo piano nell'Europa dei Grandi.
(Frankfurter Zeitung)

Il nuovo che avanza nel mondo dei blog, nonostante noi non ci abbiamo mai capito nulla.
(La Repubblica)

Quando li abbiamo visti davanti al nostro portone in Via Solferino, capimmo subito che sarebbero andati lontano. Poi infatti sono entrati.
(Il Corriere della Sera)

L'abbiam capito subito che di sport non capiscono una borsa, anzi un borsone. Meno male che non gli abbiamo aperto la porta!
(La Gazzetta dello Sport)

Vogliono fare giornalismo ma non sono minimamente all'altezza. Piuttosto che vadano a lavorare, ragazzetti pidocchiosi!
(Il Giornale)

Ci hanno riempito di tagliandi per vincere il concorso come Gruppo dell'anno. Ma chi si credono di essere?
(La Nuova Ferrara)

Giovani, belli e poveri. Cosa volere di più? Nell'Italia di Berlusconi un sito dinamico e irriverente si fa strada come può.
(Il Resto del Carlino)

Cagnazz è il Mickey Mouse dell'era moderna e le tavole dei Neuroni, arte pura.
Topolino)

Un sito dai mille risvolti, una miniera di informazioni, talvolta false, ma sicuramente ben raccontate.
(PC professionale)

Un altro blog è possibile.
(Diario)

Lunghissimo e talvolta confuso nella trama, offre numerosi spunti di interpretazione. Ottime scenografie grazie anche ai quadri del Dovigo.
(Ciak)

Scandalo! Nemmeno Selvaggia Lucarelli ha osato tanto!
(Novella duemila)

Indovinello
Sarebbe pur'esso un bel sito
da tanti ragazzi scavato
parecchio ci avevan trovato
dei resti di un tempo passato.
(La Settimana Enigmistica)

Troppo lento all'accensione. Però poi merita. Maial se merita!
(Elaborare)

I fighetti del pc della nostra generazione. Ma si bruceranno presto come tutti gli altri. Oh yes!
(Rolling Stone)