Riassunto

ostaggi.jpgUn gruppetto di italiani ricchi si reca nello Yemen, paese notoriamente a rischio, viene rapito e tenuto in ostaggio qualche giorno. Vengono liberati ed ora intervistati ed ospitati in alcune trasmissioni tv che li renderanno quantomeno celebri e ancora più ricchi. E loro, che passano da un mitra puntato contro, e che non ha sparato solo perchè ad un folle girava così in quel momento, ai salotti di Vespa hanno già detto che ci torneranno quanto prima. Ma mica a  lavorare o a cooperare come succedeva con i rapiti in iraq…no, in vacanza. Beh, allora il sostantivo pirla sembra calzare a pennello per voi.

Un leader politico che ne ha combinate di tutti i colori, viene colpito da ictus per due volte ma nonostante tutti pare sopravviva ed oggi venga svegliato dal coma. Gli accidenti che l’intero popolo palestinese gli ha tirato non sono stati sufficienti a superare le preghiere di quello israeliano che comunque si trova ora senza una guida importante per il paese. E il processo di pace che fine fa? Sempre e comunque rimandato, rimesso in discussione, bloccato, nei secoli dei secoli. Amen.

fioranipic.jpgLo scandalo Antonveneta rischia di diventare una nuova tangentopoli e si scoprono giri illeciti di denaro ai politici. Fassino fa la verginella ma ammette di aver fatto il tifo per. D’Alema al giro in barca non ha mai rinunciato e intanto Berlusconi e i suoi hanno messo in tasca miliardi per anni con la Popolare di Lodi senza che nessun elettore battesse ciglio. Però lo scandalo è ben costruito e cade a fagiuolo in questo momento. Non resta che fare i complimenti al Giornale ed attendere la mazzolata che resta comunque in programma per aprile. Quanti voti sposta questa montatura mediatica? Sarei pronto a scommetere non più del’uno, uno e mezzo percento.

agca.jpgTorna libero Ali Agca. Già mi vedo le mamme che impogono il coprifuoco ai piccini. Non uscire che c’è il lupo grigio! Recita le tue preghiere e fila a letto! Curioso che Repubblica e Corriere ieri davano la notizia quasi allarmati con titoloni ad effetto nonostante sia da cinque anni che il signore in questione era stato graziato e si sapeva doveva scontare altri pochi anni per un omicidio nel suo paese. Ad ogni modo, con Agcà libero ecco che andranno a farsi benedire le verità sul complotto ordito contro Giovanni Paolo II e sul caso Orlandi. Un’altra pagina di novecento che rischia di chiudersi e cadere nel dimenticatoio. Insieme alla triste storia di Donatella Colasanti, morta senza aver conosciuto la verità sul massarco del Circeo, non credendo affatto alla tesi della morte in Spagna di Andrea Ghira.

2006, si volta pagina, ma non preoccupatevi. A riempire le pagine dei quotidiani ci sarà, almeno per qualche anno ancora, la mamma di Cogne, unica imputata, unica sospetta, unica assassina di un caso che forse non verrà mai chiuso.

1 Response to “Riassunto”


  • Beppe Grillo sosteneva che questi stronzi che vanno in vacanza nei Paesi che la Farnesina dichiara a rischio dovessero pagare un’asicurazione rapimenti che paghi le operazioni di liberazione al posto dello Stato. O in alterantiva una trattenuta sugli stipendi futuri fino a ricoprire le cifre spese. Mi sembra una provocazione legittima.
    Anche perché non si sa quanti soldi NOI spendiamo per liberarli, e se i riscatti vengano pagati o meno. Temo di sì.

    Concordo con la tua line anche su tutti gli altri argomenti, tra parentesi. Bel post.

cribbio
Comments are currently closed.

Buffet

Le migliori foto di LondraNote sparse su alcune cose curiose
trovate a Londra

Le migliori foto di Berlino Do not walk outside this area:
le foto di Berlino

Ciccsoft Resiste!Anche voi lo leggete:
guardate le vostre foto

Lost finale serie stagione 6Il vuoto dentro lontani dall'Isola:
Previously, on Lost

I migliori album degli anni ZeroL'inutile sondaggio:
i migliori album degli anni Zero

Camera Ciccsoft

Si comincia!

Spot

Vieni a ballare in Abruzzo

Fornace musicante

Cocapera: e sei protagonista

Dicono di noi

Più simpatico di uno scivolone della Regina Madre, più divertente di una rissa al pub. Thank you, Ciccsoft!
(The Times)

Una lieta sorpresa dal paese delle zanzare e della nebbia fitta. Con Ciccsoft L'Italia riacquista un posto di primo piano nell'Europa dei Grandi.
(Frankfurter Zeitung)

Il nuovo che avanza nel mondo dei blog, nonostante noi non ci abbiamo mai capito nulla.
(La Repubblica)

Quando li abbiamo visti davanti al nostro portone in Via Solferino, capimmo subito che sarebbero andati lontano. Poi infatti sono entrati.
(Il Corriere della Sera)

L'abbiam capito subito che di sport non capiscono una borsa, anzi un borsone. Meno male che non gli abbiamo aperto la porta!
(La Gazzetta dello Sport)

Vogliono fare giornalismo ma non sono minimamente all'altezza. Piuttosto che vadano a lavorare, ragazzetti pidocchiosi!
(Il Giornale)

Ci hanno riempito di tagliandi per vincere il concorso come Gruppo dell'anno. Ma chi si credono di essere?
(La Nuova Ferrara)

Giovani, belli e poveri. Cosa volere di più? Nell'Italia di Berlusconi un sito dinamico e irriverente si fa strada come può.
(Il Resto del Carlino)

Cagnazz è il Mickey Mouse dell'era moderna e le tavole dei Neuroni, arte pura.
Topolino)

Un sito dai mille risvolti, una miniera di informazioni, talvolta false, ma sicuramente ben raccontate.
(PC professionale)

Un altro blog è possibile.
(Diario)

Lunghissimo e talvolta confuso nella trama, offre numerosi spunti di interpretazione. Ottime scenografie grazie anche ai quadri del Dovigo.
(Ciak)

Scandalo! Nemmeno Selvaggia Lucarelli ha osato tanto!
(Novella duemila)

Indovinello
Sarebbe pur'esso un bel sito
da tanti ragazzi scavato
parecchio ci avevan trovato
dei resti di un tempo passato.
(La Settimana Enigmistica)

Troppo lento all'accensione. Però poi merita. Maial se merita!
(Elaborare)

I fighetti del pc della nostra generazione. Ma si bruceranno presto come tutti gli altri. Oh yes!
(Rolling Stone)