Monthly Archive for March, 2005

Giù il sipario

E ora speriamo la lascino riposare in pace.

Adotta un blog contro la censura: può funzionare

Qui si potrebbe partire dalla fine e soffermarsi sulla meravigliosa immagine di centinaia di ragazzi cinesi che manifestano il loro dissenso davanti all’Università di Pechino protestando con una serie di slogan e di origami (sic) contro la chiusura della più grande sala internet universitaria. In realtà l’articolo del Corriere parla dell’enorme problema della censura che si abbatte sui siti internet scomodi e sul fatto che persino i blog siano controllati e blindati. Suscita altrettanta infinita tenerezza l’idea di un ragazzo di origine cinese, John Pasden, che ha la fortuna di vivere negli Usa (o di non vivere in Cina, mettiamola così…) il quale ha varato l’iniziativa ADOTTA UN BLOG CONTRO LA CENSURA IN CINA. Qui c’è il suo blog, un blog apparentemente come tanti altri, che però lancia l’iniziativa di ospitare "privatamente" al proprio interno i contenuti di altri blog sotto controllo.
Visto così, sembra il classico e donchisciottesco tentativo di fermare un carrarmato semplicemente ponendo come ostacolo il proprio corpo nella speranza che le immagini facciano il giro del mondo.
Oddio.
Un carrarmato… porre come ostacolo soltanto il proprio corpo…  le immagini che fanno il giro del mondo. Cazzo, ho un un deja vu. Forse la cosa può anche funzionare.

Tanto per farmi un’idea.

Ho bisogno di un consiglio per un regalo di compleanno.
Orsù popolo di Ciccsoft, Iniziate ad immedesimarvi nel personaggio ed elaborate un’idea costruttiva.
Allora siamo amici da…circa una vita.
Amici, ehm, sì, amici. Quell’amico là insomma.
L’unico che sa tirarmi scema più dei sedici fidanzati in quattro città diverse che lui è sempre stato convinto che io avessi da che ho aperto un blog.
Quello che minaccio di eliminare dalla mia vita tre volte alla settimana iniziando addirittura a preparare la scatola con tutta la sua roba dentro da restituirgli con tanto di "Serenata di strada" dei Modena City Ramblers.
Quello che se n’è andato sbattendo la porta urlandomi che "ero sola" e "sarei morta sola", che non voleva più avere nulla a che fare con me lasciandomi a piangere per ore una notte di Novembre tra le braccia delle mie coinquiline. Poi è tornato indietro, per l’ennesima volta, ed io per l’ennesima volta l’ho abbracciato e gli ho fatto i biscotti tutta felice.
Dove c’è conflitto c’è passione ho sentito da qualche parte.
Bene, voi siete lui.
E adesso mettetevi nell’ordine di idee che tra poco è il vostro compleanno.
Cosa desiderereste dalla pazza che imperversa nella vostra vita?
Dopo aver esaurito le idee di libri e cd, averci rinunciato con l’uncinetto e aver constatato che l’i-pod cucciolo gli è appena stato regalato…
Considerando che siete tanto tanto tanto stressati.
Voi cosa ne direste di un week-end in Umbria o in Toscana o da qualche parte tipo Parigi?
Che faccio?
Devo proporglielo prima così si sceglie la data?
Devo lasciargli scegliere dove andare?
Zu,zu,zu,zu…qua urgono idee che il tempo stringe…

Giovani quasi sempre (vita da spot)

L’elisir dell’eterna giovinezza esiste. Non è una crema nè un unguento. E’ la polvere di nescafè per caffelatte. La prima a provarne i benefici effetti è la conduttrice di Mtv Italia Camila Raznovich. Passano gli anni ma lei, con la stessa faccia non scalfita dal tempo, continua svegliarsi a casa di qualcuno che non conosce. Quell’elisir non deve essere così eterno perchè quando conduce Trueline le tornano le rughe. Lo stesso elisir deve usarlo il presidente del consiglio. Nelle foto del Tg4 sembra un giovincello che se la spassa mentre in quelle del Tg3 sembra arrabbiato e prossimo alla pensione di anzianità. Avviso ai consumatori di nescafè per caffelatte: controllate la scadenza.

Ci vuole un fiore

..per fare il fiore, ci vuole un cellulare!

La Ciccsoft-mania impazza in tutto il mondo!

…incredibile amisci, che schiiifoooo:
anche in Germania (link V.M.18 anni e persone impressionabili)!
(ma chissà perchè lo fanno…?)

Esce di rado

Non me ne vogliate se passo per bacchettone, ma lo spot preventivo della trasmissione di Celentano mi incute parecchio timore. E chi sarà mai il Molleggiato: Il Padreterno? Mai prima d’ora si erano visti promo o pubblicità di ogni sorta reclamizzare un evento qualunque con 6 mesi di anticipo. Nemmeno i film del cinema. Nemmeno album di artisti che non si esibivano da decenni. Quasi manco le elezioni cominciano così presto la campagna elettorale (almeno così dovrebbe essere).
La domanda è chiara: andranno avanti ad oltranza fino ad ottobre? A maggio durante le fasi finali del campionato? Dopo il tiggì a metà agosto che annuncia chi ha vinto il Palio di Siena? Prima dei consigli dell’esperto su come alleggerire gli zaini dei ragazzi per la riapertura delle scuole a settembre?
Nel caso, perchè tale strategia di marketing possa venir accettata dal sottoscritto, nel programma suddetto ci dovranno essere minimo venti ballerine brasiliane nude che si agitano in una piscina di panna montata.

Indovina chi è

"xxx non pronuncia più un discorso senza senza raccontare una barzelletta o fare una battuta". Non è Berlusconi. Ma comincia a somigliargli..

La soluzione (per leggerla, dovete registrarvi -gratis)

i dialoghi tra BOH e MAH

: Flavia Vento è passata dal centrosinistra al centrodestra e si candida alle elezioni regionali nel Lazio
: punterà sui voti di quelli che temono di rivederla in tivù

Britney, facce ride

Dopo il flop "Crossroads", Britney Spears potrebbe fare nuovi film, di cui uno addirittura con Madonna (nel ruolo di sceneggiatrice). Secondo il (o la?) portavoce della Spears infatti "Britney non vede l’ora di mostrare a tutti le sue reali capacità di attrice e la sua comicità".

Buffet

Le migliori foto di LondraNote sparse su alcune cose curiose
trovate a Londra

Le migliori foto di Berlino Do not walk outside this area:
le foto di Berlino

Ciccsoft Resiste!Anche voi lo leggete:
guardate le vostre foto

Lost finale serie stagione 6Il vuoto dentro lontani dall'Isola:
Previously, on Lost

I migliori album degli anni ZeroL'inutile sondaggio:
i migliori album degli anni Zero

Camera Ciccsoft

Si comincia!

Spot

Vieni a ballare in Abruzzo

Fornace musicante

Cocapera: e sei protagonista

Dicono di noi

Più simpatico di uno scivolone della Regina Madre, più divertente di una rissa al pub. Thank you, Ciccsoft!
(The Times)

Una lieta sorpresa dal paese delle zanzare e della nebbia fitta. Con Ciccsoft L'Italia riacquista un posto di primo piano nell'Europa dei Grandi.
(Frankfurter Zeitung)

Il nuovo che avanza nel mondo dei blog, nonostante noi non ci abbiamo mai capito nulla.
(La Repubblica)

Quando li abbiamo visti davanti al nostro portone in Via Solferino, capimmo subito che sarebbero andati lontano. Poi infatti sono entrati.
(Il Corriere della Sera)

L'abbiam capito subito che di sport non capiscono una borsa, anzi un borsone. Meno male che non gli abbiamo aperto la porta!
(La Gazzetta dello Sport)

Vogliono fare giornalismo ma non sono minimamente all'altezza. Piuttosto che vadano a lavorare, ragazzetti pidocchiosi!
(Il Giornale)

Ci hanno riempito di tagliandi per vincere il concorso come Gruppo dell'anno. Ma chi si credono di essere?
(La Nuova Ferrara)

Giovani, belli e poveri. Cosa volere di più? Nell'Italia di Berlusconi un sito dinamico e irriverente si fa strada come può.
(Il Resto del Carlino)

Cagnazz è il Mickey Mouse dell'era moderna e le tavole dei Neuroni, arte pura.
Topolino)

Un sito dai mille risvolti, una miniera di informazioni, talvolta false, ma sicuramente ben raccontate.
(PC professionale)

Un altro blog è possibile.
(Diario)

Lunghissimo e talvolta confuso nella trama, offre numerosi spunti di interpretazione. Ottime scenografie grazie anche ai quadri del Dovigo.
(Ciak)

Scandalo! Nemmeno Selvaggia Lucarelli ha osato tanto!
(Novella duemila)

Indovinello
Sarebbe pur'esso un bel sito
da tanti ragazzi scavato
parecchio ci avevan trovato
dei resti di un tempo passato.
(La Settimana Enigmistica)

Troppo lento all'accensione. Però poi merita. Maial se merita!
(Elaborare)

I fighetti del pc della nostra generazione. Ma si bruceranno presto come tutti gli altri. Oh yes!
(Rolling Stone)