Chiedi cos’è (stato) Splinder

17 Responses to “Chiedi cos’è (stato) Splinder”


  • SPLINDER CI MANCHERAI (scusa il capslock; ci voleva)

  • Essì, tanti ricordi. Un abbraccio nostalgico.

  • Torna la voglia di postare!!

  • io credo di essere dimagrita 😀 ma poco importa. ora mi prende un’ondata di nostalgia…e non perchè Splinder mi mancherà (no, non lo farà – ma è per motivi personali), ma perchè grazie a Splinder vi ho conosciuto e ho potuto apprezzare la vostra originalità e la vostra voglia di “dire”. e anche la vostra perseveranza. Ciccsoft è un’istituzione 🙂 intanto, addio Splinder. a conti fatti è stato un piacere.

  • Oddio 5 commenti su un blog! Non saranno troppi nel 2012? 🙂
    Scralco, ben venga se torna la voglia di postare: il tuo blog è migrato al sicuro quindi puoi farlo quando vuoi. Anzi sai cosa? Ultimamente mi è tornata voglia di scrivere qualcosa di più lungo rispetto gli status di facebook, i tweet cortissimi di twitter con solo link e i tumblr pieni di foto e cuoricini con stralci di roba altrui. Ho pensato che alcune cose che potevano essere “status” di facebook, con un minimo di sforzo in più e qualche riga di discorso aggiuntivo, potessero essere ancora dei post da scrivere qui. Ovviamente non avrò sempre tempo come in questo periodo ma finchè riuscirò e ne avrò voglia proverò ancora a raccontare qualcosa su Ciccsoft, anche se mi accorgo che oramai mi viene da scrivere solo cose personali…

  • facciamo 6 commenti, che sono anni che non ne vedo. tanti sniff, vado a finire la mia scatola di kleenex pensando a tutti gli splinderiani tristi

  • io ho ancora le foto delle blogcene supermischiate che organizzavamo a bologna. non ho nostalgia, le ricordo però con tanto affetto. hai ragione a dire che questi sono gli anni zero, cerca di scriverci una canzone, altro che vascobrondi

  • Maledizione… Mi si sta sciogliendo il rimmel dalla tristezza… =(

  • Appongo pure io la mia testimonianza… e guardando i commenti mi ricordo Fulvia, mi ricordo Cofano, con Yoshi Buraku sono rimasto in contatto, ricordo anche Ciccsoft, a dire il vero. Chissà. Sono passati dieci anni quasi dal mio primo post su Splinder. È passato un sacco di tempo. Fa impressione pensarci. E tutta questa nostalgia per una piattaforma che mi ha bannato DUE volte senza addurre spiegazioni non ce l’ho. Anzi, ho tirato agli admin di Splinder una quota sufficiente di cancheri. Ho nostalgia per i miei 20 anni. Questo sì. Tempi migliori? Non lo so. La cosa sicura era che con meno mezzi “tecnologici” il web a suo modo era più divertente. Non si poteva fare molto altro se non scrivere dei post e leggere quelli degli altri. Cosa che oggi, semplicemente, non si fa quasi più. Oh, Sw4n è ancora vivo. Ahah.

  • Coniglione… mamma mia che ricordi 😀

  • dire addio a un social network mi sembra un po’ stupido… oh, al diavolo. addio splinder.

  • Quanti ricordi, quanti incontri … tutto è nato su Splinder

  • eravamo un gruppo, una storia, una scatola di ricordi ed emozioni, risate e lacrime…eravamo incontri, confronti, scontri…
    ed ora siamo distanti, di nuovo soli.

    splinder era una creatura vivente ed è stato ucciso… ma non il 31 gennaio. Da tanto tempo gli avevano tolto l’ossigeno.
    Alla fine di gennaio hanno solo staccato il polmone d’acciaio.

cribbio
Comments are currently closed.

Buffet

Le migliori foto di LondraNote sparse su alcune cose curiose
trovate a Londra

Le migliori foto di Berlino Do not walk outside this area:
le foto di Berlino

Ciccsoft Resiste!Anche voi lo leggete:
guardate le vostre foto

Lost finale serie stagione 6Il vuoto dentro lontani dall'Isola:
Previously, on Lost

I migliori album degli anni ZeroL'inutile sondaggio:
i migliori album degli anni Zero

Camera Ciccsoft

Si comincia!

Spot

Vieni a ballare in Abruzzo

Fornace musicante

Cocapera: e sei protagonista

Dicono di noi

Più simpatico di uno scivolone della Regina Madre, più divertente di una rissa al pub. Thank you, Ciccsoft!
(The Times)

Una lieta sorpresa dal paese delle zanzare e della nebbia fitta. Con Ciccsoft L'Italia riacquista un posto di primo piano nell'Europa dei Grandi.
(Frankfurter Zeitung)

Il nuovo che avanza nel mondo dei blog, nonostante noi non ci abbiamo mai capito nulla.
(La Repubblica)

Quando li abbiamo visti davanti al nostro portone in Via Solferino, capimmo subito che sarebbero andati lontano. Poi infatti sono entrati.
(Il Corriere della Sera)

L'abbiam capito subito che di sport non capiscono una borsa, anzi un borsone. Meno male che non gli abbiamo aperto la porta!
(La Gazzetta dello Sport)

Vogliono fare giornalismo ma non sono minimamente all'altezza. Piuttosto che vadano a lavorare, ragazzetti pidocchiosi!
(Il Giornale)

Ci hanno riempito di tagliandi per vincere il concorso come Gruppo dell'anno. Ma chi si credono di essere?
(La Nuova Ferrara)

Giovani, belli e poveri. Cosa volere di più? Nell'Italia di Berlusconi un sito dinamico e irriverente si fa strada come può.
(Il Resto del Carlino)

Cagnazz è il Mickey Mouse dell'era moderna e le tavole dei Neuroni, arte pura.
Topolino)

Un sito dai mille risvolti, una miniera di informazioni, talvolta false, ma sicuramente ben raccontate.
(PC professionale)

Un altro blog è possibile.
(Diario)

Lunghissimo e talvolta confuso nella trama, offre numerosi spunti di interpretazione. Ottime scenografie grazie anche ai quadri del Dovigo.
(Ciak)

Scandalo! Nemmeno Selvaggia Lucarelli ha osato tanto!
(Novella duemila)

Indovinello
Sarebbe pur'esso un bel sito
da tanti ragazzi scavato
parecchio ci avevan trovato
dei resti di un tempo passato.
(La Settimana Enigmistica)

Troppo lento all'accensione. Però poi merita. Maial se merita!
(Elaborare)

I fighetti del pc della nostra generazione. Ma si bruceranno presto come tutti gli altri. Oh yes!
(Rolling Stone)